STOZZARELLE ALLE MANDORLE

La ricetta di oggi è una di quelle che riportano la mia mente indietro nel tempo!!!
Questi biscotti hanno, per me, un profumo di Famiglia…..rievocano ricordi…bei ricordi…le mani di mia nonna e quelle di mia mamma, che se pur malata, li preparava spesso e non solo a Natale!!!
Lei sapeva benissimo che questi semplici biscotti a me facevano impazzire così, spesso me li faceva trovare a casa…pronti nella biscottiera!!
Il bello era aprire la porta  e sentire il loro profumo e non chiedere nulla…..perchè già sapevo che “Lei” da lì a poco mi avrebbe detto: ” Lì ( mi chiamava sempre così), ho fatto le stozzarelle, quando te ne vai ti porti un vassoio, ah…ti ho messo da parte tutti i culetti dei biscotti!!!”
Ed io sorridevo perchè in quel modo mi faceva capire che, anche se litigavamo sempre, mi pensava!!!
Oggi mi manca quel profumo…mi manca vedere le sue mani all’opera…oggi sono io a portare avanti queste tradizioni di famiglia!!!!

Come vi dicevo sono dei biscotti semplici alle mandorle, molto simili ai Cantucci, noi li abbiamo sempre chiamati Stozzarelle, si preparano durante tutto l’anno e soprattutto nel periodo natalizio !!!
Sono buoni da soli o pucciati in un buon Spumantino…in un Passito…o nel Limoncello!!!
Stozzarelle alle mandorle
Ingredienti:
  • 500 gr farina 00
  • 500 gr farina 0
  • 8 uova
  • 500 gr zucchero
  • 150 gr strutto (per farli più leggeri potete usare nella stessa quantità il burro o l’olio)
  • 10 gr amoniaca per dolci
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • la buccia di un limone grattuggiata
  • 300 gr mandorle tostate e leggermente tritate
Procedimento:
Sulla spianatoia fate una fontana con la farina, aggiungete tutti gli altri ingredienti e impastate il tutto amalgamando bene;
prendete dei pezzi di pasta e ricavate dei cilindretti un pò doppi e lunghi, tipo piccole baghettine larghe tre dita;
poneteli, abbastanza lontani tra loro, sulla placca da forno ricoperta con della carta ed infornateli ,in forno caldo, a 180°C.
Appena sono un pò cotti, circa dopo 10 min , tirateli fuori dal forno e con un coltello tagliare velocemente i biscotti ancora morbidi,
rimetterli in forno poggiati su un lato per finire la cottura, devono essere dorati.
Così…..

Sono molto semplici…bisogna solo avere l’accortezza nel momento in cui si tagliano di non frantumarli in quanto risultano ancora morbidi e per la presenza del lievito!!

Si mantengono per parecchi giorni se conservati in una scatola di latta!!!
Scusate per le foto….ma sono state scattate di sera….ed la luce purtroppo non era il massimo…appena li rifarò cambierò le foto!!!
Un abbraccio alla Prossima….ciaoooooooooo Lady Cocca
Precedente UN "SOLE" DA MANGIARE Successivo TARTUFI AL CIOCCOLATO E COINTREAU

39 commenti su “STOZZARELLE ALLE MANDORLE

  1. (^_^) ciao Lidiuccia,è proprio vero le cose semplici sono sempre le migliori (-_^) e poi se legati a bei ricordi allora sono semplicemente divini (^_^) questa ricettina non mi scappa hihihi!! l'ho subito copiata (-_^) un abbraccio e tanti baciuzzi ♫♫

  2. Ma devono essere assolutamnete divini questi discotti e chi sa che buoni "'ntignati" in buon bicchiere di vino bianco fresco e profumanto ;-)Baci, complimenti e buona giornata.

  3. La mani "sante" della propria mamma!!!!!! Prima ti do un abbraccio forte forte…. e poi ti dico che sti biscotti son da paura!! mi piacciono molto.. certe zuppette nel vinsanto! ancora non trovo coraggio di farli… :-))) bacioni

  4. Amore mio, certo che fra te e me, in questo periodo nn se ne fa una "buona"…Questo è l'unico modo per ritornare indietro nel tempo…illudendoci di risentire gli stessi odori e sapori…Come ti capisco!!!Mancano da morire anche a me…Questi biscotti devono essere di un buonooo!!!Li facciamo anche noi ed io ci vado matta e li chiamiamo Quaresimali, ma si possono trovare tutto l'anno.Che voglia di pucciarli insieme a te in un buon bicchiere di marsala…Io TVB….lo sai..baci a profusioneAntonella

  5. Sono sempre alla ricerca di biscotti semplici, con pochi grassi, e l'ammoniaca per dolci ( ne ho comprata tanta, e ancora usata pochina)…non conoscevo questa versione dei cantucci, che ho sempre pensato fossero una specialità di Siena, però mi piacciono molto i tuoi, li proverò

  6. Ciao Lady Cocca,bellissima l'immagine della nonna e della mamma che prepararno i dolcetti. Io la stessa cosa la vivo con la mia mamma ora quando prepara i dolci con le sue manine e me ne da sempre metà da portare a casa per la colazione e con mia suocera che ogni volta che prepara qualcosa lascia sempre qualcosa anche per me da portare a casa..l'altro giorno ha preparato delle polpettine praticamente solo per me e il mio amore..Devono essere buonissimi i tuoi biscottini, proverò a farli anch'io anche perchè mi ricordano tanto la mia nonnina che portava sempre a casa dalla Sardegna i cantuccini..un abbraccio Francesca

  7. Un racconto che porta con sé tanto amore ed una nota melanconica.Le ricette che ci vengono tramandate dai nostri genitori e/o nonni, sono come un piccolo tesoro di famiglia da mostrare con orgoglio e custodire gelosamente!Bellissime le tue stozzarelle, ne immagino il profumo fin da qui 🙂

  8. Il cibo che ci riporta all'infanzia, che ci ricorda un periodo, una situazione una persona, ha un sapore diverso, più buono.Questi strozzarelli hanno un aspetto magnifico.Brava!Baci Giovanna

  9. Ciao Lidia, bellissimi i tuoi biscotti e ancora di più i dolci ricordi che vi sono legati. Le mamme sono davvero impagabili ed è bello che oggi tu continui a portare avanti la tradizione. Spero tanto di riuscire a farlo anch'io con le ricette della mia mamma e della mia nonna. Grazie per la tua visita e la tua compagnia fra i miei lettori. Ho appena preso posto tra i tuoi, così non mi scappano altre ricette goose come questa 😉 Ti prendo un biscottino…un bacio :*

  10. Complimenti per il blog..Mi sono aggiunto ai tuoi sostenitori…Se mi passi a trovare e ti piace anche il mio blog aggiungiti pure tu ai miei sostenitori.. mi farebbe piacere..Passami a trovare..Matteo

  11. Sono sicura che la nonna e la mamma sono orgogliosissime di te che sei meravigliosa nel portare avanti queste tradizioni famigliari.Poi hai un dono magico che fa riuscire tutto meravigliosamente.Anche i tortini al cioccolato qui piu' sotto sono così invitanti che ci tufferei un dito e ……Baci e GRAZIE di tutto ♥♥♥

  12. Ciaoooooo LììììììQuanto sono belli i ricordi di quando eravamo piccine, sono dei momenti chiusi nel ns cuore che ci basta ricordare che ci sembra di riviverli.Questi tuoi biscottini sono assolutamente da mangiucchiarli inumidendoli in un bel zibbibbo o come usano qui a Fi, nel vin santo.Ti mando un mega kissotto.

  13. Scusate amiche ed amici il ritardo della mia risposta ma non è un periodo molto felice e davvero sto aprendo molto poco il pc!!!!@Natalie…Si lo credo anche io, provali sono molto simili ai cantucci!!@May…Hai ragione semplicità e ricordi sono una bellissima combinazione!!!@Betty…Si si carissima sono moooolto buoni inzuppati!!!@Claudia…Grazie amò..prova a farli vedrai che buoni!!!@Pinar…Cugì vogliamo parlare dei culetti??ahhh….è meglio lasciar perdere, però vedo che ci somigliamo davvero tanto..fammi sapere quando le fai!!@Simo…Si si sono molto simili, non ti scoraggiare anche a me le prime volte non riuscivano pero' sono stata testarda!!!@Ninia…teso' Tu lo sai…non è un periodo felice…e ti viene in mente tutto cio' che hai trascorso nel tempo!!Ed un bicchierino di marsala ci starebbe proprio bene per tirar su il morale!!!@Matteo…grazie, i ricordi ed i sogni sono le uniche cose che nessuno ti potrà mai portare via ed io li porto vivi nel mio cuore!!!@Mary…si è strano ma carino!!!@Gellis…Provali sono buoni davvero..sarà che io li adoro!!!@Manu e Silvia…si nella mia mente sono legati a ricordi amorevoli, provateli sono ottimi!!@Francesca…Sai ormai queste cose io non posso piu' viverle perchè purtroppo il destino me le ha tolte entrambe troppo presto, ma sono vive dentro me…ed io continuo con mia figlia!!! Provali i biscottini e poi mi dici!!@Micaela…se vuoi te ne offro io un paio…un bacio!!!@Ale…Devi iniziare a biscottare anche tu, vedrai che poi non ti fermi più!!!

  14. @Marifra…un abbraccione anche a te, provali!!!@Lelli…sono prontiiiiii!!!@Federica…segna segna!!!@Nuvoletta…si si sono molto simili!!@Mimmi…Si hai ragione, mi mancano tanto ora più che mai!!! Tutte queste ricette di famiglia sono custodite nel mio cuore come in uno scrigno, coosì le sento ancora con me!!!Ti abbraccio!!!@Vale…baci anche a te!!@Sara..grazieeeee!!!@Anna…anche io li mangio così!!! Tesoro non so quando un po' per il brutto tempo ghiaccio e neve, ed un pò perchè non sto prorpio benissimo moralmente!!un bacio@Rossa….si si sanno di ricordi!!!@Elisakitty's…è l'unico modo per sentirmi ancora vicina a loro!!!purtropo sono volate via troppo presto!!@Pippi…grazie milleeee!!@Giovanna…si hanno un sapore intenso come i ricordi legati a loro!!@Imma…si anche io li adoro…ne ho tante che ancora non ho postato, forse perchè vorrei tenerle solo per me come una forma di egoismo…come se volessi tenere ancora solo per me la mia mamma…mi manca da morire!!!@Tania..si il nome è strano ma la mia nonnina li chiamava così ed io continuo!!@FairySkull….prego serviti pure!!@Federica…benvenuta, io l'ho fatto con piacere e spero di averti spesso con me, ti abbraccio!!@Unika…un abbraccio fortissimo!!@Cuocopersonale…benvenuto e grazie per i complimenti…corrooooo da te!!!@Minnie…grazie sei u tesoro, ma non riesco ad entrare da te, uff!!!@Fantasilandia…amoreeeee sei tornataaaa, provali e poi mi dici…un bacioneeeeee!!!@Iana…si si sono proprio buoni!!@Simoncina…sisterinaaaa provali sono deliziosi!!!Un forte abbraccio a tuttiiiiiiiiii

Lascia un commento

*