Il mio tiramisù

Mi sa che l’ho sottolineato già in altre occasioni, io adoro il tiramisù ma ovviamente anche qui c’è la mia versione… senza caffè e senza uova crude!

Come si fa? Così….

INGREDIENTI

2 bicchieri di acqua bollente

5-6 cucchiai abbondanti di orzo solubile

1 confezione di savoiardi

2 tuorli

2 cucchiai di marsala

2 cucchiai di zucchero

1 confezione di panna da montare (200ml)

1 confezione di mascarpone (250gr)

 

Prima di tutto preparare l’orzo e lasciare raffreddare un po’ (scioglere l’orzo nell’acqua). Poi preparare lo zabaione, io non amo l’idea di utilizzare le uova crude quindi le pastorizzo con la cottura a bagnomaria. Sbatto le uova con lo zucchero in una ciotola che poi appoggio su una pentola dove c’è dell’acqua che bolle, continuando a sbattere aggiungo un cucchiaio alla volta di marsala. Continuare per un paio di minuti, capirete che è pronta perché sarà aumentata di volume e la consistenza cambierà, appena darà l’idea di una crema cotta spegnere e rimuovere dal calore altrimenti si cuoce totalmente rovinando la consistenza.

Montare la panna ed aggiungere allo zabaione freddo, aggiungere anche il mascarpone. Assaggiare per vedere se abbastanza dolce, potete anche aggiungere un po’ di caffè ristretto (vi consiglio di non abbondare con lo zucchero perché i savoiardi sono già abbastanza “zuccherosi” inoltre l’orzo è meno amaro del caffè).

Poi si procede come il classico tiramisù, tuffare i savoiardi nell’orzo, alzare subito altrimenti si ammollano troppo, coprire con uno strato di crema e cacao amaro setacciato. Procedere con altri strati fino ad esaurimento dei savoiardi.

Se dovesse restarvi la crema, potete preparavi anche un semifreddo inzuppando i classici biscotti per il latte (oro saiwa o simili) nell’orzo e ricoprire con crema e spolverata di cacao. Riporre in freezer e scongelare al momento giusto… da gustare freddo magari ancora un po’ “sodo”, non troppo scongelato… e vedrete che meraviglia!

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

Tiramisù all’orzo

Il tiramisù è uno dei miei dolci preferiti ma non tollero il caffè, quindi su consiglio della cara Angie ho provato sostituendo l’orzo al caffè e devo dire che il risultato è stato sorprendentemente buono!

Questa versione era con i biscotti (tipo oro saiwa) ma va benissimo anche con i savoiardi. E se volete rimanere fedeli al caffè, nessuno vi vieta di usare la stessa ricetta sostituendolo all’orzo.

 

Bagna biscotti

1 tazza di acqua calda

2/3 cucchiai abbondanti di orzo solubile

(niente zucchero)

Crema all’orzo

4 tuorli

4 cucchiai di zucchero (se risulta troppo amara aggiungete un’altro cucchiaio)

4 cucchiai di farina

250 ml di latte all’orzo (ossia sciogliere qualche cucchiaio d’orzo nel latte)

100 gr di panna montata

Procedimento per la crema: mescolare (con cucchiaio di legno) in un pentolino i  tuorli con lo zucchero (aggiungere un cucchiaio alla volta), poi aggiungere la farina (un cucchiaio alla volta) ed infine il latte. Mescolare continuamente per evitare grumi. Accendere il gas a fuoco alto e girare continuamente, appena la crema inizia a rassodarsi passare sul fornellino più piccolo e mescolare continuamente. La crema sarà pronta quando risulterà totalmente liscia. Quando sarà fredda, aggiungere la panna montata.

Il risultato dovrebbe essere questo:

Procedere come di consueto: bagnare i biscotti, spalmare uno strato di crema e se lo gradite del cacao amaro per poi proseguire con un altro strato di biscotti e crema.

Porre in frigo per almeno un paio di ore (meglio se preparata il giorno prima). Servire freddo. Il tiramisù può essere anche congelato, in tal caso vi consiglio di scongelarlo lentamente in frigo.

Buona cucina a tutti, Ilaria 

Tiramisù al Limone

Il tiramisù al limone l’ho fatto per la prima volta per una cena con delle care amiche che non vedevo da troppo tempo, mi avevano chiesto un dolce fresco (in piena estate come dargli torto?!) e cosa c’è di più fresco del limone? E’ stato un tentativo fortunatamente ben riuscito tanto che ora insistono per avere la ricetta… quindi eccola qui. Sembra complicata ma infondo è semplice 🙂

Ingredienti

Per la bagna dei savoiardi:

80gr di acqua

40gr di zucchero

40 gr di succo di limone

1 limone (la buccia)

Limoncello

Mettete in un pentolino a fuoco basso tutti gli ingredienti, tranne il limoncello che aggiungerete quando è oramai freddo (regolatevi voi quanto limoncello mettere, io ne ho messo circa 2 cucchiai perchè non amo i liquori). Lasciate bollire per 1 minuto.

Crema al limone

2 tuorli d’uovo

40gr di zucchero

40gr di succo di limone

la scorza grattugiata di 1 limone

40gr di burro

Grattugiate la buccia di limone e lasciatela in infusione nel suo succo, filtratelo dopo circa 20 minuti. In un tegame sbattete con la frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete il succo di limone filtrato e cuocete per 1 min. Raffreddate velocemente immergendo il tegame in un bagnomaria di acqua fredda.

A crema tiepida unire il burro a pezzetti ed emulsionate nuovamente. Ricoprite la crema con la pellicola trasparente e conservate in frigo.

Crema al mascarpone

250gr di mascarpone

crema al limone (vedi sopra)

200gr di panna

1 gelatina in fogli (colla di pesce)

1 limone

Fate scioglere la gelatina con un po’ di acqua (o latte se preferite) tiepido, intanto montate la panna. Aggiungete alla crema il mascarpone, la panna, la gelatina e il succo di limone. Se volete anche qui potete aggiungere un po’ di limoncello.

Ora avete tutto pronto quindi potete procedere come con il classico tiramisù, bagnando i savoiardi nella bagna al limone, ricoprire con la crema al mascarpone e procedere così fin quando avete terminato con gli ingredienti.

Per decorazione io ho messo delle fettine di limone sull’ultimo strato. (Le foto non sono della cena ma del secondo tentativo, non avevo abbastanza limoni quindi ho decorato con del cioccolato).

Ps. la ricetta l’ho scopiazziata tra i vari siti che riportano la ricetta di Sal De Riso, io ho solo modificato la crema al mascarpone in quanto non mi andava di aggiungere altre uova.

Buona cucina a tutti, Ilaria

VERSIONE CON PAVESINI (ANZICHE’ SAVOIARDI).

Con questa ricetta dolce partecipo a ‘Quello che mi viene Super Bene Contest’ di In Cucina con Meg.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...