Smoothie pesca e menta

Print Friendly

 

Forse io arrivo in ritardo, ma ho da poco scoperto gli smoothie. Per chi non lo sapesse è una specie di frullato a base di frutta o verdura, ne esistono ovviamente mille varianti quella che io preferisco (soprattutto in estate) è quella con yougurt e ghiaccio. Molti usano il latte ma a mio parere quello è il milkshake 🙂

Il mio smoothie preferito è quello pesca e menta. Ho la fortuna di avere vasetto di menta fresca sul balcone quindi l’ho già fatto spesso e volentieri anche perché semplicissimo.

Se non avete mai provato l’accoppiata pesca e menta rimarrete piacevolmente sorpresi, io l’adoro!!!

Ingredienti per 2 smoothie:

2 pesce gialle

2-3 cucchiai di yogurt bianco naturale

1 cucchiaio di zucchero (o fruttosio)

5-6 foglie di menta

5-6 cubetti di ghiaccio

(Le quantità suddette sono puramente indicative, potete omettere lo zucchero, aumentare/ ridurre lo yogurt o ghiaccio a vostro piacimento).

Io uso il frullatore kenwood (quello con boccale e lame corte), metto prima le pesche con yogurt e zucchero poi aggiungo il ghiaccio. Potete frullare fino a completo rottura del ghiaccio o lasciarne qualche pezzetto più grosso se vi piace.

Servire subito, magari decorando con altre foglie di menta… e gustate la freschezza e la bontà di questo smoothie (è un’ottimo spuntino, aperitivo o post cena … in sostituzione del dessert :))

Liberate la fantasia ed usate qualsiasi frutta e qualsiasi spezia/aroma. Ieri ho provato anche con i frutti di bosco… fatemi sapere quale è il vostro smoothie preferito che lo provo subito anche io 🙂

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

Il mio tiramisù

Print Friendly

Mi sa che l’ho sottolineato già in altre occasioni, io adoro il tiramisù ma ovviamente anche qui c’è la mia versione… senza caffè e senza uova crude!

Come si fa? Così….

INGREDIENTI

2 bicchieri di acqua bollente

5-6 cucchiai abbondanti di orzo solubile

1 confezione di savoiardi

2 tuorli

2 cucchiai di marsala

2 cucchiai di zucchero

1 confezione di panna da montare (200ml)

1 confezione di mascarpone (250gr)

 

Prima di tutto preparare l’orzo e lasciare raffreddare un po’ (scioglere l’orzo nell’acqua). Poi preparare lo zabaione, io non amo l’idea di utilizzare le uova crude quindi le pastorizzo con la cottura a bagnomaria. Sbatto le uova con lo zucchero in una ciotola che poi appoggio su una pentola dove c’è dell’acqua che bolle, continuando a sbattere aggiungo un cucchiaio alla volta di marsala. Continuare per un paio di minuti, capirete che è pronta perché sarà aumentata di volume e la consistenza cambierà, appena darà l’idea di una crema cotta spegnere e rimuovere dal calore altrimenti si cuoce totalmente rovinando la consistenza.

Montare la panna ed aggiungere allo zabaione freddo, aggiungere anche il mascarpone. Assaggiare per vedere se abbastanza dolce, potete anche aggiungere un po’ di caffè ristretto (vi consiglio di non abbondare con lo zucchero perché i savoiardi sono già abbastanza “zuccherosi” inoltre l’orzo è meno amaro del caffè).

Poi si procede come il classico tiramisù, tuffare i savoiardi nell’orzo, alzare subito altrimenti si ammollano troppo, coprire con uno strato di crema e cacao amaro setacciato. Procedere con altri strati fino ad esaurimento dei savoiardi.

Se dovesse restarvi la crema, potete preparavi anche un semifreddo inzuppando i classici biscotti per il latte (oro saiwa o simili) nell’orzo e ricoprire con crema e spolverata di cacao. Riporre in freezer e scongelare al momento giusto… da gustare freddo magari ancora un po’ “sodo”, non troppo scongelato… e vedrete che meraviglia!

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

Canestrelli

Print Friendly

Come oramai è noto a tutte le mie colleghe, quando arrivo in ufficio devo (ri)fare colazione, ultimamente ho riscoperto i canestrelli… quelli della famosa marca sponsorizzata dal bell’Antonio Banderas sono per me spettacolari però è anche noto la facilità con cui prepararli pertanto ho deciso di rifarmi a casa.

Ho provato questa ricetta, dove vi rimando per le istruzioni perché ho seguito alla lettera. L’unica cosa che ho aggiunto ( e per il mio gusto personale ci vogliono assolutamente!) sono gli aromi. Io ho aggiunto vaniglia e limone (succo) la prossima volta ci metterò anche la buccia grattugiata per aumentarne il profumo.

Ingredienti:

180 gr burro

75 gr zucchero a velo

150 gr farina

150 gr fecola

3 tuorli sodi

1 pizzico di sale

1bustina di vanillina

1 cucchiaio di succo di limone

Mezza buccia di limone (grattugiata)

Io come sempre ho messo tutto nel mio tritatutto kenwood ed è stato super semplice e veloce.

Credetemi la ricetta è perfetta, sembrano i canestrelli della vostra pasticceria di fiducia 🙂

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Plumcake con olio ed acqua

Print Friendly

Questo weekend, oltre ad aver sfornato crostata di marmellata e pizza, ho fatto anche un plumcake soffice (ma davvero soffice!!!) con gocce di cioccolato. Anche qui si possono riciclare le uova di pasqua oppure non utilizzare la cioccolata ma solo aromi (vaniglia, limone, arancia). Insomma prendete la ricetta base e personalizzatela come preferite.

Ingredienti:

200 grammi di zucchero

250 grammi di farina

130 grammi di acqua

130 grammi di olio

3 uova

una bustina di lievito

aromi a piacere

(Il mio era con gocce di cioccolato)

Procedimento:

Lavorare le uova con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso, aggiungere l’olio e l’acqua a filo. Aggiungere un cucchiaio alla volta la farina, poi il lievito e gli aromi. Se avete deciso di farlo con le gocce di cioccolato, queste vanno aggiunte alla fine.

Cuocere a forno caldo (180°) per 45 minuti (non dimenticate la prova stecchino asciutto).

Ps. Ora che ho trovato questa ricetta, non la mollerò più 🙂 Qui la ricetta originale.

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Crostata ricotta e cioccolato

Print Friendly

Una collega, subito dopo pasqua, mi ha donato delle uova di cioccolato chiedendomi di utilizzarle per un dolce da gustare in ufficio. Avevo da tempo voglia di provare la ricetta della crostata con ricotta e ho colto la palla al volo. Con le opportune modifiche alla ricetta trovata in rete, il risultato è stato ottimo. L’ho mangiata anche io molto volentieri nonostante non sia un’amante del cioccolato 🙂

Per la pasta frolla:
•    350 g di farina
•    100 g di  burro o margarina
•    100 g di zucchero
•    2 uova
•    1 pizzico di sale
•    1 cucchiaino lievito per dolci

Per il ripieno:
•    250 g di ricotta
•    1 uovo
•    50 g di zucchero
•    cioccolato a latte (se usate quello fondente, bisogna aumentare a circa 100gr lo zucchero)

Ho fatto la frolla come ti consueto mettendo la farina, lo zucchero, il pizzico di sale ed il lievito nella ciotola tritatutto del mio Kenwood  Ho aggiunto il burro freddo tagliato a pezzetti e iniziato a lavorare.  Ho poi aggiunto le uova e lavorato fino a quando non si è formata la palla (Se lavorate a mano, lavorate tutti gli ingredienti insieme fino a completamento assorbimento della farina e del burro). L’ho poi avvolta nella pellicola e lasciato in frigo per circa 30 minuti (come tutte le frolle che si rispettano).

Intanto ho lavorato la ricotta con zucchero ed uova per avere una crema.

Poiché avevo deciso di fare una base sottile, tra due fogli di carta da forno e l’aiuto del mattarello ho steso due dischi sottili. Ho messo il primo nella pirofila, ho versato la crema di ricotta, ho aggiunto la cioccolata tagliata a pezzetti (non troppo piccoli, non serve) e ho poi ricoperto con l’altro disco di frolla.

Ho infornato per circa 30-40 minuti (fino a doratura della frolla) in forno già caldo (200°). Se necessario (tipo parte superiore troppo dorata ma base ancora cruda) coprire con un foglio di alluminio e lasciare cuocere fino a doratura completa.

Servire calda o fredda, è ottima in entrambi i modi 🙂 Si mantiene in frigo per 3-4 giorni (consiglio in frigo data la presenza della ricotta) .

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Apple Pie

Print Friendly

Avete mai assaggiato un’apple pie?! Sapete cosa è? E’ una specie di crostata con ripieno di mele e cannella. Per chi adora le mele e la cannella è un MUST. Questa ricetta l’ho trovata anni fa in rete, ero appena tornata da Londra (dove ne avevo mangiate tantissime e non potevo più farne a meno) e mi misi subito alla disperata ricerca di una buona ricetta da riproporre a casa.

Nel tempo l’ho perfezionata soprattutto diminuendo le dosi di burro ed il risultato è questo:

  • 400 g di farina
  • 200 gr di burro (io burro di soia)
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 rossi d’uovo
  • 6 cucchiai di acqua fredda
  • pizzico di sale
Ripieno:
  • 1 Kg di mele
  • 100 g di zucchero di canna (potete anche diminuire un po’, a me piace molto dolce)
  • 1 cucchiaio di maizena
  • cannella q.b. (io ne punto veramente poco, dipende dal gusto personale)

Io ho impastato la pasta con il mio Kenwood, ma anziché usare la ciotola per gli impasti ho lavorato nel tritatutto (prima la farina, zucchero, burro e sale e poi i tuorli sbattuti con l’acqua)  e appena si è amalgamato il tutto ho spento e formato con le mani una palla e messo in frigo (ricoperta dalla pellicola) a riposare per almeno 30 minuti.

Se non avete il Kenwood o comunque preferite lavorare con le mani: Lavorare la farina con il burro, il sale, lo zucchero. L’impasto diventerà tutto sabbioso, a questo punto aggiungere i tuorli sbattuti con l’acqua. Formare una palla e lasciare riposare in frigo.

Intanto ho tagliato le mele. Anche qui io ho usato il tritatutto quindi è venuta sminuzzata molto piccola ma non è necessario, anzi le vere apple pie hanno dei bei pezzi di mela all’interno quindi (a vostro gusto) tagliate le mele e lasciatela riposare qualche minuto con la maizena, lo zucchero e la cannella.

Per queste dosi ho usato uno stampo rotondo dai bordi bassi di circa 26/30 cm (non ricordo esattamente la mia quanto misura). Ho poi diviso l’impasto in due parti (non proprio uguali, per la base ho usato un po’ di più perché preferisco averla leggermente più spessa rispetto alla disco superiore), ho quindi steso due dischi sulla carta da forno. Per la base ho fatto con le mani appoggiando la carta da forno già nello stampo, ho steso in modo da lasciare della pasta alzata sul bordo.

Versare sopra il composto di mele e ricoprire con la pasta rimanente. Per la parte superiore ho usato il mattarello proprio per averla più sottile (ho messo la pasta tra 2 fogli di carta da forno, poi ho usato la carta da forno di sotto per aiutarmi ad appoggiare la pasta stesa sulle mele. Tirando via, piano piano, la carta, riuscirete facilmente a richiudere la vostra apple pie). Con le mani premere la sfoglia superiore sui bordi per sigillare il tutto. Spennellare l’apple pie con dello zucchero (io di canna) e dell’acqua.

Ho messo in forno a 180° (già caldo) per 40 minuti. Se notate che sta diventando troppo dorata, coprite con un foglio di alluminio perché i 40 minuti ci vogliono tutti… anzi io ho completato gli ultimi 5 minuti nella parte bassa del forno per dare maggior cottura alla base (altrimenti resta umida per via delle mele).

Servire calda, tiepida, fredda…. è sempre ottima! Gli inglesi la mangiano spesso con del gelato alla vaniglia che ci sta proprio bene!

Buona cucina a tutti, Ilaria 

 

Torta Raffaello

Print Friendly

Conoscete tutti i famosi cioccolatini Raffaello vero? se vi piace il cocco e il cioccolato bianco sicuramente li adorate…. da oggi potete deliziarvi anche con la torta Raffaello  credetemi il sapore è identico e piacerà a tutti (ho la prova del 9: piace anche a chi di solito non ama il cocco, è così buona che non puoi rinunciarci!).

Ingredienti:

Pan di spagna di 8 uova (l’ultima volta ho deciso di provare questa versione che mi ha sorpreso e soddisfatto tantissimo quindi vi rimando al sito di Ammodomio dove ho trovato la ricetta).

Per farcire:
500 ml. di panna fresca
250 gr. di mascarpone
100 gr. di mandorle
50 gr. di cocco
200 gr. di cioccolato bianco
100 gr. di wafer alla vaniglia

Per la bagna:

2 bicchieri di acqua
2 -3 cucchiai di cocco
2 cucchiai di zucchero

La ricetta originale la trovate qui. Io preferisco bagnare il pan di spagna anche con il cocco per evitare di aggiungere altri sapori.

Preparare il pan di spagna. Consiglio di farlo il giorno prima e conservarlo avvolto nella pellicola (mi raccomando deve prima raffreddarsi!) riuscirete a lavorarlo meglio e potrete dedicarvi, il giorno successivo, solo alla decorazione.

Preparare la bagna facendo bollire l’acqua con la farina di cocco e lo zucchero. Intanto tagliare in due (o 3) parti uguali il pan di spagna.

Sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria, tritare le mandorle e sbriciolare i wafer (io mi diverto a farlo con le mani). Montare la panna, versare il mascarpone, il cocco, le mandorle, il wafer e il cioccolato (freddo, altrimenti smonta la panna).  Ps. Tenetevi da parte un po’ di cocco, mandorle e wafer per la decorazione finale.

Bagnare il pan di spagna con l’acqua di cocco raffreddato. Non esagerate altrimenti diventa trovo bagnato e si romperà, inoltre avrà una consistenza troppo molle.

Stendere la crema sulla base del pan di spagna, ricoprire con altro pan di spagna, bagnare il dolce e ricoprire con altra crema. Decorate l’ultimo strato con la crema aggiungendo le restanti mandorle tritate, il cocco ed il wafer sbriciolato.

Conservare in frigo per almeno 2-3 e poi servire freddo (io preferisco toglierlo almeno 15 minuti prima per gustarlo al meglio).

Buona cucina a tutti, Ilaria 

Biscotti con farina di riso

Print Friendly

L’ultima volta che ho fatto la crostata con la ricotta (senza burro), ho deciso di rifarla utilizzando sia la farina di grano che quella di riso (metà dose). Non solo, dato che era tanto per la crostata, ho congelato un pezzetto e alla prima occasione l’ho utilizzata per fare questi biscottini.

Procedimento: 

Ho scongelato la frolla (ricetta qui), ho steso la pasta e con i taglia biscotti ho ricavato delle formine (vedi foto). Ho Infornato a 180°(forno già caldo) per 8-10 minuti (tolti appena si sono fatti dorati). Ho poi aggiunto nutella o marmellata e richiuso con un altro biscotto. Appena si sono raffreddati ho ricoperto con dello zucchero a velo.

Semplici ma buoni… che ne dite?

Buona cucina a tutti, Ilaria 

Cupcakes di Renato

Print Friendly

Avete mai visto “Torte in corso con Renato” su Real time Tv?! Qualche settimana fa ho visto la puntata in cui realizzava dei bellissimi cupcakes, la ricetta è semplicissima (avevo in casa tutti gli ingredienti) quindi ho provato subito a farli.

Ecco gli ingredienti:

3 uova
250 gr di zucchero
200 gr di farina
100 gr di fecola di patate
200 gr di olio di semi
1 bustina di lievito
1 bustina di vaniglia

Per il procedimento vi rimando al sito. Io ne ho fatti di due tipi: in una ho aggiunto nocciole o mandorle (nei giorni di natale chi non ha la frutta secca a casa?!) e negli altri ho aggiunto le gocce di cioccolato.

Nota: Non avendo tanti stampini per muffin in silicone per alcuni ho dovuto usare quelli carta… e ho scoperto una cosa: si seccano troppo facilmente, sono venuti molto meglio quelli nel silicone!

Per il frosting, ho usato la ricetta di Renato con una sola differenza: lo zucchero a velo anziché quello semolato.

200 gr di formaggio spalmabile
100 ml di panna
70 gr di zucchero
Colorante alimentare in polvere (opzionale)

Per il procedimento, clicca qui.

Potete decorarli come più lo preferite, io ho usato il frosting bianco (l’ho lasciato così com’è), il frosting azzurro e il frosting verde.

Ecco il mio cupcake… cosa ne dite, vi ispira? 🙂

Buona cucina a tutti, Ilaria

Chocolate Chips Cookies

Print Friendly

 

I fmosi biscotti americani con le gocce di cioccolato. Ce ne sono tante in giro di ricette di Chocolate Chips Cookies, ed io ne ho provate tante e credetemi questa è la migliore!

Ingredienti (conversione qui):

2 1/2 cups farina

1 tsp. bicardonato di soda

1 tsp. sale

1 stick burro

1/2 cup margarina

3/4 cup zucchero di canna

3/4 cup zucchero

2 tsp. vanillina

2 uova

2 tsp latte

1 cup di gocce di cioccolato

In una ciotola mescolare la farina con il bicarbonato ed il sale, tenere da parte. In un’altra ciotola lavorare il burro e la margarina con lo zucchero (entrambi) e la vanillina.Aggiungere le uova ed il latte. Aggiungere la farina ed infine versare le gocce di cioccolato.

Con un cucchiaio versare il composto su una teglia ricoperta con la carta da forno. Lasciare dello spazio tra un biscotto e l’altro altrimenti rischiate (come è successo a me) che si attacchino tra di loro. Infornare (forno già caldo) a 180° fino a quando diventeranno dorati (dipende dal vostro forno ma ci vogliono al massimo 10 minuti).

Una volta raffreddati, conservare i biscotti in una scatola di latta. Dureranno una settimana (se riuscite a resistere, perché appena iniziate ad assaggiarne uno, non riuscite più a smettere… provare per credere).

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

 

 

 

***ENGLISH VERSION ***

I found this great Chocolate Chips Cookies recipe here.

 

 

 

 

 

 

Enjoy your cookies, Ilaria 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...