Chocolate Chips Cookies

 

I fmosi biscotti americani con le gocce di cioccolato. Ce ne sono tante in giro di ricette di Chocolate Chips Cookies, ed io ne ho provate tante e credetemi questa è la migliore!

Ingredienti (conversione qui):

2 1/2 cups farina

1 tsp. bicardonato di soda

1 tsp. sale

1 stick burro

1/2 cup margarina

3/4 cup zucchero di canna

3/4 cup zucchero

2 tsp. vanillina

2 uova

2 tsp latte

1 cup di gocce di cioccolato

In una ciotola mescolare la farina con il bicarbonato ed il sale, tenere da parte. In un’altra ciotola lavorare il burro e la margarina con lo zucchero (entrambi) e la vanillina.Aggiungere le uova ed il latte. Aggiungere la farina ed infine versare le gocce di cioccolato.

Con un cucchiaio versare il composto su una teglia ricoperta con la carta da forno. Lasciare dello spazio tra un biscotto e l’altro altrimenti rischiate (come è successo a me) che si attacchino tra di loro. Infornare (forno già caldo) a 180° fino a quando diventeranno dorati (dipende dal vostro forno ma ci vogliono al massimo 10 minuti).

Una volta raffreddati, conservare i biscotti in una scatola di latta. Dureranno una settimana (se riuscite a resistere, perché appena iniziate ad assaggiarne uno, non riuscite più a smettere… provare per credere).

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

 

 

 

***ENGLISH VERSION ***

I found this great Chocolate Chips Cookies recipe here.

 

 

 

 

 

 

Enjoy your cookies, Ilaria 

 

Rustico (metodo tang zhong)

Dopo aver provato il pancarrè con metodo tang zhong ho deciso subito che dovevo rifarlo arricchendo la ricetta con salumi e formaggio e trasformarlo in un rustico…. questo il risultato. Che dite è riuscito?!:)

Ingredienti:

500 g di farina forte (200 g manitoba + 300 g tipo “00”)
200 ml di latte
150 g di  water roux
50 g di burro (o strutto od olio)
1 cucchiaino di zucchero
mezzo cucchiaio di sale
4 g di lievito di birra
salumi (io: prosciutto, mortadella)
parmigiano grattugiato
formaggi filanti (quelli che preferite)
Per il water roux:
40 g di farina
200 g di acqua.
Prepariamo subito il water roux (vedi qui) .
Per l’impasto io ho messo le farina nella planetaria, ho sciolto il lievito nel latte tiepido e versato al centro della farina, aggiunto il burro e lo zucchero ed iniziato a mescolare lentamente. Poi ho aggiunto il sale, il parmigiano grattugiato ed infine il water roux tiepido. Lavorare bene l’impasto fino ad avere un impasto liscio. Lasciare lievitare circa 1 ora (fino al raddoppio).
Stendere l’impasto in un rettangolo, l’ho ricoperto con il formaggio ed i salumi tagliati a cubetti ed ho arrotolato molto stretto su se stesso. Questa volta anziché metterlo nello stampo da plumcake l’ho messo nello stampo di silicone a forma di rosa (ma potete usare qualsiasi stampo preferite: plumcake, ciambella…) e l’ho lasciato riposare fino al raggiungimento dei bordi.
Ho infornato in forno caldo (220°) per circa 30 minuti (dipende dal vostro forno, quindi fate sempre prima la prova stecchino). Appena sfornata ho spennellato con dell’olio.
L’ho servita calda ma anche fredda. Nei giorno successivi ha mantenuto la sua morbidezza quindi posso dirmi molto soddisfatta di questo esperimento 🙂
Buona cucina a tutti, Ilaria

Strudel di carne

Ecco a voi una ricetta molto sfiziosa da fare per la cena, il pranzo in ufficio, come antipasto, per riutilizzare il ragù di carne avanzato… insomma adatto ad ogni occasione.

Per questa versione ho usato per la prima volta la pasta fillo (quella che si usa di solito per gli involtini primavera). L’ho scoperta da poco, non ci avevo mai fatto caso (non l’avevo mai cercata) ma ora la trovo quasi in ogni banco frigo dei supermercati accanto alle sfoglie, briseè, base per pizza etc. Di solito la facevo con la pasta sfoglia (ottima alternativa in questo caso) ma la pasta fillo è più leggera, chi non preferisce il sapore burroso della sfoglia può provare la pasta fillo… e non la lascerà più. Non è difficile utilizzarla ma a differenza della pasta sfoglia è molto (ma molto!) più sottile quindi vi conviene piegarla su stessa facendo vari strati e poi porre la carne per creare gli involtini altrimenti si romperà!

Passiamo alla ricetta…

Se non avete il ragù di carne avanzato (quello della bolognese per intenderci, oppure il ragù bianco) bisogna prepararlo.

Questa la mia ricetta del ragù bianco (per la versione rossa, basterà aggiungere la passata di pomodoro, ma lo strudel di carne io lo preferisco in bianco):

* AGGIORNAMENTO*

Carne macinata (300 gr)

Formaggio filante (tipo scamorza) (200 gr)

mezzo bicchiere di vino

speck (o pancetta) a cubetti (50 gr)

Sedano (mezzo)

carote (mezza)

parmigiano grattugiato

cipolla q.b.

sale

olio

brodo granulare (o 1 dado) – opzionale

In una pentola con doppio fondo, mettere l’olio, la cipolla, il sedano e la carota. Accendete a fuoco vivace, io preferisco aggiungere subito la carne e lo speck/la pancetta per evitare il soffritto (ma nessuno vi vieta di farlo). Mescolare spesso in modo che tutta la carne sia ben rosolata nell’olio. Aggiungere il vino e lasciare evaporare. Dopo 5 minuti circa aggiungere qualche mestolo di acqua e se volete aggiungere il dado di brodo vegetale. Se volete fare il ragù rosso, aggiungete direttamente la passata, senza acqua ne dado.

Far cuocere a fiamma bassa con coperchio per circa 15 minuti. Togliere il coperchio e far asciugare un po’. Aggiungere il formaggio grattuggiato (si scioglierà subito dando sapore alla carne) ed il parmigiano.

Se usate la pasta sfoglia, potete fare un unico rotolo mettendo tutto il ragù tiepido al centro della pasta e poi arrotolare come un cannellone/strudel (girare su stessa la sfoglia e chiudere l’estremità per evitare che fuoriesca la carne abbassando le estremità sotto il rotolo).

Se usate la pasta fillo conviene creare piccoli strudel, quindi ripiegare la pasta sfoglia su stessa per creare più strati e poi tagliare dei rettangoli. Procedere come sopra.

Infornare a fondo caldo (180° – 200°) per circa 20 minuti. Anche qui dipende da che pasta usate, la pasta sfoglia avrà bisogno di più tempo (30 – 40 min), i piccoli strudel di pasta fillo si cuoceranno più velocemente. Vi conviene sempre controllare perché dipende molto dal vostro forno. Per capire quando è pronta: entrambe le sfoglie devono essere belle dorate e croccanti sia sul lato superiore che inferiore.

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Ps. Se volete prendere 2 piccioni con una fava, aumentate le dosi del ragù e mangiatelo con la pasta il giorno dopo 🙂

Il ragù può essere anche congelato in contenitori di plastica adatti. Scongelare lentamente in frigo per poi condire la vostra pasta.

Triplo cioccolato

Su internet c’è una foto di una torta al cioccolato ricoperto da tanti tipi di cioccolatini in commercio… questa è la mia versione per il compleanno di mio padre.

Ingredienti

Torta al cioccolato (qui)

Crema al cioccolato (qui)

Ricoperta da cioccolata con riso soffiato, cioccolatini con nocciola, cioccolatini colorati, biscotti ricoperti di cioccolato e granella di nocciola. Potete ovviamente ricoprirla come volete, scegliete i vostri cioccolatini preferiti e divertitevi a comporre la vostra torta.

Ecco la mia torta al triplo cioccolato,

Buona cucina a tutti, Ilaria

Girelle alla nutella

La ricetta di queste girelle è semplicissima e molto veloce. Potete usare la nutella o farcirle come volete.

Io le faccio spesso con la marmellata, con crema pasticciera o crema al cioccolato.

Oggi mi hanno donato un barattolo di nutella e mi hanno chiesto di farne un dolce. Non avendo molto tempo a disposizione questa ricetta mi sembrava l’ideale.

 

 

Ingredienti (rotolo di pan di spagna)

3 uova

70 gr di zucchero

50 gr di farina

15 gr di fecola

1 pizzico di sale

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e 20 grammi di zucchero in una ciotola pulita ed asciutta. In un’altra ciotola, lavorare i tuorli con lo zucchero fino ad avere un impasto liscio e cremoso. Aggiungere la farina e la facola di patate setacciate.

Versare il composto nella ciotola con gli albumi montati. Mescolare con una cucchiaio di legno (o paletta per i dolci) con un movimento dal basso verso l’alto. L’impasto acquisterà volume e sarà molto spumoso.

Rivestire con carta da forno la teglia (io uso quella nera rettangolare in dotazione con ogni forno), versare il composto aiutandovi con la spatola per stenderlo omogeneamente sulla testa. Infornare in forno caldo a 220° per 8-10 minuti (appena diventa dorato).

Appena sfornato, aiutandosi con la carta da forno, creare il rotolo. Io ho inumidito leggermente la carta da forno per dare umidità al dolce ed evitare che si seccasse.

Dopo 10 minuti, ho srotolato  e ricoperto di nutella. Ho creato dinuovo il rotolo e messo in frigo. Dopo 10 minuti ho tagliato delle fettine… ed ecco le girelle. Potete anche lasciare riposare tutta la notte e tagliare le girelle il giorno seguente oppure potete gustarlo subito… se proprio non riuscite a resistere 🙂

Può essere servito così…

….. con una spolverata di zucchero a velo (nella foto versione con marmellata)…. 

o ricoperto con nutella e cocco….

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

 

Salted Caramel Sauce

Se c’è una cosa che adoro, è il caramello! Dato che oramai sono lanciata con nuove ricette e nuove sfide, ho pensato perchè non fare a casa il Salted Caramel Sauce?!

Ho trovato qui questa ricetta semplicissima (l’ho fatta senza termometro da cucina).

Per farvi vedere la consistenza, l’ho versato su quel famoso gelato nonsisacomeèfatto della McDonald’s… è identico a quello che ci mettono loro, ma qui sapete cosa vi mangiate:)

Ingredienti:

1 cup zucchero
6 tbsp burro a temperatura ambiente (tagliato a pezzetti)
1/2 cup panna liquida (io uso quella vegetale da montare) a temperatura ambiente
1/2 tbsp sale

Io ho dimezzato le dosi rispetto alla ricetta originale. Credo siano delle dosi giuste dato che il caramello si mantiene solo fino a 2 settimane in frigo quindi meglio non farne troppo e poi eventualmente rifarlo, intanto è davvero semplice.

Procedimento:

Versare lo zucchero in una pentola con doppio fondo (usate una pentola grande perchè poi aggiungere il burro e la panna nella stessa pentola). Fate sciogliere a fiamma dolce. Iniziate a mescolare (NB) solo quando si è sciolto (quasi) tutto.

Non girare prima (il mio primo tentativo era andato a male proprio perchè pensavo di dover girare sempre!) ma quando oramai è quasi tutto fuso, girare per aiutare gli ultimi grumi a sciogliersi. Far cuocere fin quando si raggiunge un colore ambrato (non attendere troppo altrimenti si brucia e prendo un sapore amaro).

Io ho spostato dal fuoco e versato tutto il burro.Attenzione: inizierà a friggere, quindi allontanarsi! Ho rimesso sul fuoco e mescolato fino a scioglimento del burro.

Togliere dal fuoco e versare lentamente la panna. Anche qui … attenzione!

Mescolare fino a quando la panna è tutta incorporata, aggiungere il pizzico di sale… ed ecco a voi il vostro caramello 🙂

Vi ricordo che qui trovate le conversioni da cups in grammi.

Ed ora date sfogo alla vostra fantasia per utilizzare il vostro caramello,

Lasciar raffreddare 15 min circa prima di versare in un barattolo di vetro per conservarlo in frigo.

Buona cucina a tutti,

Ilaria

 

 

 

 

For english version, check the original recipe. I’ve just used half doses.

Here is the blog where I found this lovely recipe.

Enjoy, Ilaria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...