Muffin alla ricotta con cuore tenero

La prima volta che ho provato  la ricetta dei muffin alla ricotta era per smaltire la ricotta che avevo in frigo, l’ho poi ripetuta perchè non ci potevo credere come fossero soffici e buoni. Li ho fatti anche a casa di mamma, ed è stato un successo!

Ingredienti:

3 uova

250 gr di zucchero

80 gr di burro morbido

300 gr di ricotta

100 gr di fecola

150 ml di latte

250 gr di farina

marmellata o nutella

 

La ricetta originale l’ho presa dal blog di Elena (l’ho leggermente modificata).

Lavorare bene le uova con lo zucchero fino a renderlo spumoso. Aggiungere il burro, poi la ricotta, la farina, la fecola e lentamente il latte. In un goccio di latte scioglere il lievito in bustina e versare nel composto.

Versare nei pirottini un cucchiaio di impasto, un cucchiaio di marmellata o nutella, e ricoprire con un altro cucchiaio di impasto.

Infornare in forno caldo a 180° per circa 20/30 minuti. Verificare sempre la cottura con stuzzicadenti e verificate il fondo che sia dorato.

Buona cucina a tutti, Ilaria 

Calzone ripieno al forno

Io adoro i calzoni ma non amo il fritto, quindi ancora volta uso una ricetta fritta al forno!

Ingredienti:

Per la pizza:

500 gr di farina

250 ml di acqua

mezzo cubetto di lievito di birra

mezzo cucchiaio di sale

Per il ripieno

variante 1:

ricotta

salame

variante 2:

mozzarella

ricotta

prosciutto cotto

pomodoro

Per il topping: pomodoro con filo d’olio e sale.

Preparare l’impasto per la pizza (è la stessa ricetta che uso per fare qualsiasi pizza). Io preferisco inizia da circa 400 gr di farina per poi aggiungerne il giusto. Non so perchè ma ogni volta viene diversa, sarà anche il clima… boh! Lasciare crescere per almeno 1 ora (comunque fino al raddoppio).

Stendere la base e tagliare dei rettangoli, porre al centro il vostro ripieno. Chiudere premendo con forza con una forchetta sul bordo in modo che non fuoriesca il ripieno durante la cottura. Ricoprire con un po’ di pomodoro ed infornare a forno caldo (225°) per circa 30 minuti. Vi consiglio di verificare sempre (!!) in quanto tutto dipende dal vostro forno.

Questo il risultato finale….

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

 

Parmigiana di peperoni

La parmigiana di peperoni, o se preferite peperoni gratinati al forno, è davvero semplicissima da preparare.

Ingredienti

Peperoni arrostiti

formaggio (quello che più preferite)

speck (io lombo arrosto)

sottilette

parmigiano

pan grattato

Mettere del pangrattato sulla base della teglia da forno, stendere i peperoni arrostiti (meglio se già a listarelle non troppo sottili, coprire con il formaggio e lo speck (o qualsiasi salume preferite, importante che sia bello saporito) poi proseguire con un altro strato di peperoni. Terminare con del pan grattato.

Infornare a forno caldo, 200° per circa 15 minuti (il tempo che si fonda il formaggio). Servire calda o fredda.

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Tiramisù all’orzo

Il tiramisù è uno dei miei dolci preferiti ma non tollero il caffè, quindi su consiglio della cara Angie ho provato sostituendo l’orzo al caffè e devo dire che il risultato è stato sorprendentemente buono!

Questa versione era con i biscotti (tipo oro saiwa) ma va benissimo anche con i savoiardi. E se volete rimanere fedeli al caffè, nessuno vi vieta di usare la stessa ricetta sostituendolo all’orzo.

 

Bagna biscotti

1 tazza di acqua calda

2/3 cucchiai abbondanti di orzo solubile

(niente zucchero)

Crema all’orzo

4 tuorli

4 cucchiai di zucchero (se risulta troppo amara aggiungete un’altro cucchiaio)

4 cucchiai di farina

250 ml di latte all’orzo (ossia sciogliere qualche cucchiaio d’orzo nel latte)

100 gr di panna montata

Procedimento per la crema: mescolare (con cucchiaio di legno) in un pentolino i  tuorli con lo zucchero (aggiungere un cucchiaio alla volta), poi aggiungere la farina (un cucchiaio alla volta) ed infine il latte. Mescolare continuamente per evitare grumi. Accendere il gas a fuoco alto e girare continuamente, appena la crema inizia a rassodarsi passare sul fornellino più piccolo e mescolare continuamente. La crema sarà pronta quando risulterà totalmente liscia. Quando sarà fredda, aggiungere la panna montata.

Il risultato dovrebbe essere questo:

Procedere come di consueto: bagnare i biscotti, spalmare uno strato di crema e se lo gradite del cacao amaro per poi proseguire con un altro strato di biscotti e crema.

Porre in frigo per almeno un paio di ore (meglio se preparata il giorno prima). Servire freddo. Il tiramisù può essere anche congelato, in tal caso vi consiglio di scongelarlo lentamente in frigo.

Buona cucina a tutti, Ilaria 

Boy scout cookies

Questa ricetta l’ho realizzata perchè da piccola adoravo questi biscotti. I boyscout americani (non mi vogliano male quelli italiani) sono davvero ben organizzati, tra i biscotti che vendono porta a porta ci sono questi che io adoravo dato la mia passione per il caramello.

L’ho fatta solo una volta per ora ma è stato un successone quindi voglio quanto prima ripeterli così da migliorarmi soprattutto sul biscotto che era così friabile da rompersi troppo facilmente (sono sicura che basta aumentare un po’ la farina).

Ingredienti:

125 gr burro morbido

70 gr    zucchero

250 gr   farina

Mezza bustina di lievito in polvere

Pizzico di sale

1 busitna di vanilla

2 cucchiai di latte

Topping

farina di cocco

caramelle gommose  (caramello)

sale (qb)

latte (qb)

cioccolato fondente

 

Preparare i biscotti mischiando tutti gli ingredienti, se l’impasto è troppo morbido aggiungere altra farina. Stendere sulla carta da forno e con le formine (io uso i tappi) formate dei cerchi, con una forma più piccola tagliare il centro. Dovranno sembrare delle ciambelline. Continuare fino ad esaurimento dell’impasto.

Infornare a forno caldo (220 °C) per 10 – 12 minuti (appena saranno dorati).

Quando i biscotti saranno pronti, sciogliere le caramelle con un pizzico di sale e del latte nel microonde (ci vorranno circa 2 minuti alla massima potenza. Fate la prova prima con solo qualche caramella quando sarete sicuri dei tempi e i quantitativi procedete con il resto. Le mie caramelle erano abbastanza dure e ci hanno messo abbastanza per sciogliersi). Sciogliere il cioccolato a bagnomaria.

Versare il caramello sui biscotti e subito la farina di cocco, quando il caramello si sarà indurito immergere la base del biscotto nel cioccolato.

Semplice e buonissimi… buona cucina a tutti, Ilaria

 

 

 

**** ENGLISH VERSION *****

Of course this is not an italian recipe, we don’t have such good cookies in Italy. I found this recipe on a foodblogger and I think this recipe is great. I’ve baked twice already (the second time I usued all the ingredients exactly as in the original version (the first time I divided the quantities as I was scared they will not work fine) and I baked them using the salted caramel sauce…. AMAZING!!!

So give it a try…

1 cup butter, soft 1/2 cup sugar 2 cups all purpose flour 1/4 tsp baking powder 1/2 tsp salt 1/2 tsp vanilla extract up to 2 tbsp milk

Preheat oven to 350F.

In a large mixing bowl, cream together butter and sugar. Mix in flour, baking powder and salt at a low speed, followed by the vanilla and milk, adding in the milk as needed to make the dough come together without being sticky (it’s possible you might not need to add milk at all). The dough should come together into a soft, not-too-sticky ball. Add in a bit of extra flour if your dough is very sticky.

Roll the dough out between pieces of wax paper to about 1/4-inch thickness and make rounds and with  a smaller cutter to make a hole in the centre (or anything else, I tried stars too). Place on a parchment lined baking sheet and bake cookies for 10-12 minutes.

Topping:

3 cups shredded coconut

12-oz good-quality chewy caramels

1/4 tsp salt

3 tbsp milk

8 oz. dark chocolate

Preheat oven to 300. Spread coconut evenly on a parchment-lined baking sheet and toast until coconut is golden (it takes short time so be careful). Cool on baking sheet, stirring occasionally. Set aside.

Unwrap the caramels and place in a large microwave-safe bowl with milk and salt. Cook on high for 3-4 minutes, stopping to stir a few times to help the caramel melt. When smooth, fold in toasted coconut with a spatula. Using the spatula, spread topping on cooled cookies. Reheat caramel for a few seconds in the microwave if it gets too firm to work with.

You can use self-made caramel souce (find recipe here).

While topping sets up, melt chocolate in a small bowl. Dip the base of each cookie into the chocolate and place on a clean piece of parchment paper.

Enjoy your home made samoa cookies 🙂

Ilaria

 

Quiche con wurstel

La quiche può essere fatta in mille modi, io la faccio spesso perchè semplice e veloce. Questa volta era la variante wurstel…. molto saporita!

Ingredienti

Pasta brisè

uova

latte o Philadelphia

wurstel

sottilette “le cremose”

formaggio grattugiato

sale

Srotolare la pasta brisè e porrla con la sua carta da forno in una teglia tonda (un po’ più piccola della pasta in modo che resti alzata sui bordi). Intanto sbattere le uova con tutti gli ingredienti. Questa volta ho usato il latte ma devo dire che preferisco la philadelphia in modo da avere quasi una crema. Regolatevi voi con il latte, non fatela troppo liquida.

Ovviamente al posto dei wurstel potete utilizzare anche del prosciutto ma vi consiglio di non sostituire le sottilette cremose con nient’altro, provate e vi convincerete anche voi, daranno alla vostra quiche un sapore unico!

Versare il composto sulla pasta ed abbassare i bordi (una parte rimarrà scoperta).

Infornare per circa 30 minuti a 180/200 °C.

Buona cucina a tutti, Ilaria

Mozzarella in Carrozza – Finger Food

La mozzarella in carrozza la mangiavo molto spesso fatta da mia nonna. Quando andavamo a trovarla il sabato sera era lo spuntino dei bambini, semplice e buona.

Ora si fa a casa mia come antipasto in piccole porzioni, in termini moderni… Finger Food.

Ingredienti

mozzarella /fior di latte

pancarrè

uova

sale

olio

Tagliare le fette di pancarrè e la mozzarella in 4 quadratini (o se preferite in triangoli), porre su ogni fettina un pezzo di mozzarella e ricoprire con altro pancarrè. Passare nell’uovo sbattuto e poi friggere. Semplice e veloce.

Volendo evitare le fritture, possono essere cotti al forno su carta da forno oleata (=spennalare con dell’olio la carta da forno).

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Tiramisù al Limone

Il tiramisù al limone l’ho fatto per la prima volta per una cena con delle care amiche che non vedevo da troppo tempo, mi avevano chiesto un dolce fresco (in piena estate come dargli torto?!) e cosa c’è di più fresco del limone? E’ stato un tentativo fortunatamente ben riuscito tanto che ora insistono per avere la ricetta… quindi eccola qui. Sembra complicata ma infondo è semplice 🙂

Ingredienti

Per la bagna dei savoiardi:

80gr di acqua

40gr di zucchero

40 gr di succo di limone

1 limone (la buccia)

Limoncello

Mettete in un pentolino a fuoco basso tutti gli ingredienti, tranne il limoncello che aggiungerete quando è oramai freddo (regolatevi voi quanto limoncello mettere, io ne ho messo circa 2 cucchiai perchè non amo i liquori). Lasciate bollire per 1 minuto.

Crema al limone

2 tuorli d’uovo

40gr di zucchero

40gr di succo di limone

la scorza grattugiata di 1 limone

40gr di burro

Grattugiate la buccia di limone e lasciatela in infusione nel suo succo, filtratelo dopo circa 20 minuti. In un tegame sbattete con la frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete il succo di limone filtrato e cuocete per 1 min. Raffreddate velocemente immergendo il tegame in un bagnomaria di acqua fredda.

A crema tiepida unire il burro a pezzetti ed emulsionate nuovamente. Ricoprite la crema con la pellicola trasparente e conservate in frigo.

Crema al mascarpone

250gr di mascarpone

crema al limone (vedi sopra)

200gr di panna

1 gelatina in fogli (colla di pesce)

1 limone

Fate scioglere la gelatina con un po’ di acqua (o latte se preferite) tiepido, intanto montate la panna. Aggiungete alla crema il mascarpone, la panna, la gelatina e il succo di limone. Se volete anche qui potete aggiungere un po’ di limoncello.

Ora avete tutto pronto quindi potete procedere come con il classico tiramisù, bagnando i savoiardi nella bagna al limone, ricoprire con la crema al mascarpone e procedere così fin quando avete terminato con gli ingredienti.

Per decorazione io ho messo delle fettine di limone sull’ultimo strato. (Le foto non sono della cena ma del secondo tentativo, non avevo abbastanza limoni quindi ho decorato con del cioccolato).

Ps. la ricetta l’ho scopiazziata tra i vari siti che riportano la ricetta di Sal De Riso, io ho solo modificato la crema al mascarpone in quanto non mi andava di aggiungere altre uova.

Buona cucina a tutti, Ilaria

VERSIONE CON PAVESINI (ANZICHE’ SAVOIARDI).

Con questa ricetta dolce partecipo a ‘Quello che mi viene Super Bene Contest’ di In Cucina con Meg.

Peperoni ripieni (versione light)

Lo so il peperone ripieno, di solito, è un po’ “pesante” ed è difficile immaginarne una versione light, invece sono riuscita ad inventare una ricetta semplice, light ed ovviamente buona 🙂

Ingredienti (per 2 persone):

  • 1 peperone a testa + metà peperone per il ripieno
  • Carne macinata (1 vaschetta)
  • Robiola 200 gr
  • Parmigiano reggiano
  • Pecorino
  • Zucchine
  • Sale

Procedimento:

versare la robiola nella carne e mescolare, aggiungere il parmigiano, il pecorino (opzionale), sale ed infine le zucchine (io le avevo congelate, erano state quindi già tagliate a cubetti e scottate in acqua bollente, ma sono sicura che vanno bene anche crude)e il peperone tagliato a cubetti.

Intanto lavare i peperoni, tagliare il cappello e lavare l’interno svuotando dei semini. Riempire il peperone con un cucchiaio fino all’orlo e richiudere appoggiando il cappello.

Appoggiare i peperoni in una teglia da forno, aggiungere 2 dita di acqua ed infornare a 200° (forno già caldo). Per circa 45 minuti (dipende dal vostro forno, sono cotti quando tutti i lati sono visibilmente arrostiti), girando a metà cottura.

…. Buona cucina a tutti, Ilaria

Ps. Mi spiace non avere foto migliori ma mi ero dimenticata di fotografare il peperone appena sfornato, la foto allegata è scattata con cellulare poco prima di essere mangiato 🙂

 

Con questa ricetta, partecipo al Contest Sua maestà il peperone 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...