Crea sito

Risotto agli asparagi

Print Friendly, PDF & Email

 

 

Dopo una bella passeggiata in campagna mi sono ritrovata con un bel mazzetto di asparagi selvatici e valutando come utilizzare il mio tesoro ho pensato subito ad un risotto! A dire il vero non è un piatto che preparo spesso però in presenza di un prodotto così fresco non potevo non cimentarmi…. e poi la frittata di asparagi l’avevo già preparata l’ultima volta (cliccate qui per vedere la ricetta) e dovevo per forza provare una nuova ricetta 😉 Naturalmente se non trovate gli asparagi selvatici non disperate perchè andranno benissimo anche quelli coltivati.

Presentazione2Risotto agli asparagi

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr di riso (io ho usato carnaroli);
  • 350 gr di asparagi;
  • 1/2 cipolla;
  • 2/3 cucchiai di olio e.v.o.;
  • 1 litro di acqua;
  • 1 dado per brodo vegetale;
  • sale e pepe q.b.;
  • 1 noce di burro;
  • 50 gr di parmigiano grattugiato.

 

 

Per prima cosa pulite gli asparagi privandoli della parte terminale più dura. Se usate asparagi coltivati dovrete anche spellare leggermente il tronco in modo da rimuovere la pellicina più coriacea. A questo punto tagliate gli asparagi a rondelle, conservando le punte integre, e metteteli a sbollentare nell’acqua fino a che si ammorbidiranno quindi toglieteli e sbriciolate nell’acqua di cottura 1 dado per brodo vegetale.

1a 1b 4

Intanto in una casseruola soffriggete delicatamente la cipolla tritata finemente con l’olio evo e una volta che si sarà imbiondita aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto. A questo punto aggiungete il brodo, all’inizio 2/3 mestoli poi rabboccate quando vedete che il riso si sta asciugando troppo.

2 3  5

Continuate a mescolare e aggiungere il brodo poco per volta quindi a 5 minuti dalla fine del tempo di cottura previsto per il riso unite gli asparagi, rondelle e cimette (tranne quelle che vi serviranno di decorazione) e aggiunstate eventualmente di sale e pepe.

6 8 9

A fine cottura mantecate con il burro e il parmigiano, trasferite nei piatti, decorate con le cimette degli asparagi e servite.

 

Presenrazione1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.