Crea sito

Pasticciotti leccesi

Print Friendly, PDF & Email


[banner size=”300X250″]

Chiunque sia stato dalle parti di Lecce non può non conoscere i mitici pasticciotti! Io ho scoperto queste delizie di frolla e crema pasticcera grazie a mia suocera, leccese doc, e ai parenti di mio marito che quando vengono a trovarci in Sardegna pagano pedaggio a suon di pasticciotti 😉 Naturalmente ho seguito pedissequamente la ricetta originale che mi ha dato mia suocera…anche perché se no erano guai!!!

IMG_5542

Pasticciotti leccesi

 

Ingredienti per 24 pasticciotti:

  • 500 gr di farina;
  • 250 gr di zucchero;
  • 250 gr di strutto;
  • 2 uova intere + 1 per spennellare la superficie;
  • ½ bustina di vanillina;
  • la buccia di un’arancia grattugiata;
  • 1 pizzico di sale;
  • 5 gr di ammoniaca per dolci (in alternativa ½ bustina di lievito);
  • 1 litro di crema pasticcera alla vaniglia.

 

Per preparare la frolla io ho usato il robot da cucina ma ovviamente potete impastare a mano. Procedete come per una frolla normale solo che al posto del burro userete lo strutto….Mischiate la farina con lo strutto, la vanillina e l’ammoniaca e lavorate l’impasto sinchè non diventa granuloso quindi aggiungete le uova e, quando saranno assorbite, lo zucchero, la scorza di arancia e un pizzico di sale. Quest’ultimo per la verità non c’è nella ricetta orginale ma secondo me (e con il benestare della sucera ;-)) ci sta bene.

IMG_5518IMG_5519IMG_5520

IMG_5522IMG_5523IMG_5524

Vi avverto che otterrete una frolla molto morbida rispetto a quella classica. Questo dipende dallo strutto che, al contrario del burro, non si rapprenderà più di tanto in frigorifero. Vi consiglio, pertanto, di fare comunque riposare per almeno un’oretta la pasta in frigo e poi di stenderla un pezzo per volta per evitare che diventi troppo morbida e difficile da lavorare.

Mentre la pasta riposa preparate la crema pasticcera alla vaniglia secondo la ricetta che trovate nel link….

Fate raffreddare un po’ la crema e nel frattempo preparate gli stampini imburrandoli o infarinandoli.  Io ho usato gli stampini specifici per pasticciotti che mi ha mandato da Lecce la cugina Francesca ma per chi non ha questa fortuna andranno bene anche degli stampi in alluminio di forma diversa.

A questo punto stendete la frolla e dividetela in due parti considerando che per foderare gli stampini vi servirà più impasto che per ricoprirli. Io ho tagliato la frolla a rettangoli perché avevo gli stampi ovali ma ovviamente voi tagliatela in base alla forma che vi serve per ricoprire agevolmente i vostri stampi. Con delicatezza fate aderire la pasta a allo stampo premendo con i polpastrelli quindi versate un paio di cucchiaiate di crema pasticcera e ricoprite con l’altra frolla. Premete leggermente verso il centro in modo da far uscire l’aria in eccesso dopodichè  schiacciate l’impasto verso i bordi dello stampo per far aderire la parte di sopra con quella sottostante e sigillare i pasticciotti.

IMG_5525IMG_5526IMG_5527

IMG_5529IMG_5530IMG_5531

Per ultimo spennellate la superficie con un uovo intero sbattuto e cuocete in forno statico pre-riscaldato a 180° per 35/40 minuti.

IMG_5534IMG_5544IMG_5535

Qui urge una precisazione….non so se dipenda dal mio forno comunque  i pasticciotti tendono a cuocere prima in superficie e ci mettono un po’ di più alla base che rimane più morbida, quindi, per evitare che sopra brucino mentre cuoce il fondo, vi consiglio di spostare la teglia nel ripiano più basso negli ultimi 10/15 minuti. 

Sfornate e fate riposare un pochino, ma mangiateli ancora caldi perché sono delizosi!!!

IMG_5539

[banner]

2 Risposte a “Pasticciotti leccesi”

  1. Grazie, come ho scritto ho seguito religiosamente la ricetta di mia suocera e devo dire che il risultato è stato ottimo. Provali e fammi sapere 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.