Crostata alla crema bruciata

Print Friendly, PDF & Email

Io adoro la crema bruciata….è sempre stata la mia torta di compleanno preferita! Quella classica (di pasticceria per intenderci) è un pò complicata da preparare in casa perchè viene fatta con la pasta sfoglia sottilissima e richiede notevole abilità, quindi mi sono limitata a trasformarla in una crostata farcita con tanta goduriosa crema. Vi assicuro che il risultato non è niente male…provare per credere 😉

intera4

Crostata alla crema bruciata

 

Ingredienti per 6/8 persone:

per la frolla

  • 200 gr di farina;
  • 80 gr di zucchero a velo;
  • 100 gr di burro freddo;
  • 2 tuorli d’uovo grandi;
  • buccia grattugiata di un limone;
  • 1/2 cucchiaino di lievito;
  • sale

Per la crema all’arancia

  • 4 tuorli d’uovo;
  • 100 gr di zucchero;
  • 40 gr di farina;
  • 20 gr di maizena;
  • ½ litro di latte tiepido;
  • 30 gr di burro;
  • la scorza di un’arancia + il succo;

per la finitura

  • zucchero di canna q.b.
  • zucchero a velo q.b.

 

Per la crema pasticera all’arancia scaldate latte e succo d’arancia in un pentolino il tempo necessario ad intiepidirlo insieme alla scorza dell’arancia (che poi toglierete perché serve solo per dare l’aroma). Nel frattempo sbattete i tuorli delle uova con lo zucchero sino a che non diventeranno bianchi e spumosi, mescolatevi farina e maizena setacciate quindi il latte poco alla volta.

Aggiungete il burro e fate cuocere il composto sempre mescolando per 10/15 minuti o comunque sino a che non si sarà addensato senza mai farlo bollire. Una volta che la crema sarà pronta ricoprite con della pellicola e fatela raffreddare.

Per la frolla mettete in una terrina la farina setacciata con il burro tagliato a pezzetti (mi raccomando appena tolto dal frigo!) e cominciate a sfregare il tutto tra le dita sino ad ottenere dei fiocchi. A questo punto fate un buco nel centro del composto e aggiungete i tuorli, uno per volta, sino a che saranno assorbiti quindi lo zucchero a velo, il lievito e la scorza di limone.

Lavorate energicamente, ma velocemente, il composto giusto il tempo necessario per formare una palla omogenea che avvolgerete nella pellicola e riporrete in frigorifero per almeno mezz’ora. Trascorso il periodo di riposo la frolla sarà pronta per essere stesa con un mattarello ;-)

A questo punto potrete preparare il guscio della vostra crostata… foderate una teglia del diametro di 24 cm (io preferisco mettere sotto la cartaforno per evitare che si attacchi) quindi bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta, coprite con dell’alluminio o dell’altra cartaforno e riempite l’incavo di legumi secchi.

2013-02-22 18.34.49 2013-02-22 18.35.58 2013-06-01 17.03.55

Cuocete per una ventina di minuti a 200° in forno statico pre-riscaldato quindi togliete i legumi, spennelate la superficie con dell’albume e cuocete per altri 5 minuti.

2013-06-01 17.27.102013-06-01 17.28.242013-06-01 17.36.46

Dopo aver fatto raffreddare la base versate la crema pasticcera e livellatela per bene dopodichè cospargete la superficie con uno strato di zucchero di canna.

Per l’ultimo passaggio, cioè caramellare lo zucchero, potete procedere con un cannello da cucina (soluzione sicuramente migliore ma ovviamente meno pratica per molti) oppure mettendo la crostata sotto il grill alla massima temperatura per una decina di minuti. In questo caso dovrete stare attente a coprire i bordi della crostata con dell’alluminio perchè se no si scuriranno troppo (com’è successo a me :oops:…motivo per cui sono subito andata a prcurarmi il cannello!)

2013-06-01 18.08.51 2013-06-01 18.54.17 2013-06-01 19.32.43

Decorate i bordi con dello zucchero a velo e la vostra crostata sarà pronta!

intera3

Precedente Pan di Spagna Successivo Cheesecake al limone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.