Carrot cake all’americana (tipo Starbucks)

Print Friendly, PDF & Email

Alzi la mano chi facendo una bella merenda nella nota catena di caffetterie non è rimasto letteralmente folgorato dalla favolosa Carrot cake all’americana! Io non so resisterle e ogni volta che mi reco all’estero cerco subito Starbucks per mangiarmene una bella fetta 😀 Se anche voi desiderate riassaporare questo dolce squisito, fragrante e profumato di spezie, con questa ricetta potrete prepararlo a casa vostra… Vi assicuro  che la soddisfazione è assicurata 😉

Carrot cake all’americana (tipo Starbucks)

Ingredienti per 8/10 persone:

  • 4 uova grandi;
  • 150 gr di zucchero semolato;
  • 150 gr di zucchero di canna;
  • 250 ml di olio di semi (girasole o arachidi)
  • 260 gr di farina;
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o 1 fialetta di aroma alla vaniglia);
  • 1 cucchiaino e 1/2 di cannella;
  • 1/2 cucchiaino di zenzero;
  • una spolverata di noce moscata
  • 350 gr di carote grattugiate;
  • 100 gr di noci (più qualcuna per la decorazione);
  • un pizzico di sale;
  • 1/2 bustina di lievito per dolci;
  • 1 cucchiaino di bicarbonato

per la farcitura e copertura

  • 400 gr di formaggio cremoso tipo Philadelphia;
  • 200 ml di panna (io preferisco quella vegetale già zuccherata)
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o 1 fialetta di aroma di vaniglia)

 

 

 

Per prima cosa pulite e tritate le carote (con un mixer o il robot da cucina) e sminuzzate le noci, lasciando qualche gheriglio intero per la decorazione, poi metteteli da parte e dedicatevi all’impasto. Montate le uova intere con lo zucchero sino a quando saranno belle spumose quindi aggiungete a filo l’olio di semi continuando a montare.

In un’altra ciotola setacciate la farina con lievito e bicarbonato, aggiungete le spezie e il sale poi unite un pò per volta al composto liquido sempre lavorando l’impasto con le fruste sino a quando risulterà liscio e vellutato.

A questo punto unite delicatamente le carote e in ultimo le noci amalgamandole all’impasto.

Versate il composto in una teglia da 24 cm foderata di cartafono e cuocete la torta in forno statico preriscaldato a 180 C° per circa un’ora, coprendola con dell’alluminio per evitare che scurisca troppo. Ovviamente la prova stecchino è fondamentale perchè i tempi possono variare da forno a forno). La cottura è piuttosto lunga perchè si tratta di una torta bella umida, ma se volete ridurre i tempi potete dividere l’impasto in tre teglie da 18/20 cm e cuocerle per 25/30 minuti. Io a dire il vero sono piena di teglie ma tutte di dimensioni diverse e quindi ne ho fatto una sola per questo motivo 😀 Sfornate la torta e lasciatela raffreddare su una gratella quindi dividetela in tre dischi uguali.

Nel frattempo preparate il frosting, che servirà sia per la farcitura che per la copertura, ammorbidendo il formaggio spalmabile con un cucchiaio e montando la panna, che poi unirete aggiungendo l’estratto o la fiala di vaniglia. Io preferisco usare la panna vegetale sia perchè più leggera sia perchè ha una tenuta molto migliore e non smonta mai e ovviamente non aggiungo zucchero perchè è già dolce. Naturalmente i gusti non si discutono perciò se preferite la panna classica potete usarla tranquillamente. In questo caso aggiungete lo zucchero a velo setacciato mentre la montate (100/150 gr a seconda di quanto la preferite dolce).

A queso punto non dovrete fare altro che comporre la torta mettendo il primo disco su un piatto da portata e cospargendolo generosamente di fronsting. Fate lo stesso con il secondo e il terzo disco e poi ricoprite tutta la torta con il frosting rimasto, avendo cura di togliere l’eccesso dai lati in modo che si intravvedano gli strati di torta.

Terminate decorando la vostra Carrot cake con le noci sminuzzate (ovviamente lascio libero sfogo alla vostra vena artistica 😀 ) e con i gherigli interi. Riponete la torta in frigo e toglietela una ventina di minuto prima di servire. Vi garantisco che è ottima a fine pasto ma ancora di più a merenda con una tazza di tè o caffè fumante.

 

 

Precedente Vellutata di zucca, ricetta veloce Successivo Brownies al cioccolato con olio di cocco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.