Semifreddo ai pavesini

Il Semifreddo ai pavesini è una golosissima torta fredda al cucchiaio, che si prepara con pochi ingredienti, con poche mosse e senza bisogno di cuocere o scaldare nulla, vi basterà un frullino o la planetaria, due ciotole, una spatola e il gioco è fatto!

Il riposo in congelatore è d’obbligo perchè il Semifreddo ai pavesini si prepara senza gelatina o altro tipo di addensante quindi, la consistenza di questo squisito dolce al cucchiaio è cremosa e fresca, e se vorrete un dolce più compatto basta servirlo quasi appena estratto dal congelatore ma, se preferite una consistenza più morbida e cremosa, basta lasciare il semifreddo a temperatura ambiente per più tempo. Insomma, in qualsiasi modo, il Semifreddo ai pavesini sarà sempre molto molto goloso ed invitante.

Semifreddo ai pavesini

Semifreddo ai pavesini


Ingredienti

una confezione di Pavesini

340 g di mascarpone

500 g di panna vegetale da montare

100 g di zucchero

3 cucchiai di nutella per la crema

un cucchiaio di liquore (brandy, rum, liquore al cioccolato, ecc. ..)

un cucchiaino di essenza alla vaniglia

nutella per gli strati

cacao amaro per spolverizzare


Semifreddo ai pavesini

Per preparare il Semifreddo ai pavesini incominciare foderando uno stampo da plumcake, di 30×12 cm, con pellicola trasparente (vi consiglio di bagnare con acqua lo stampo internamente così la pellicola aderirà senza scivolare).

Nella ciotola della planetaria, su cui avrete montato la frusta per montare, versare la panna vegetale freddissima di frigorifero, il mascarpone, lo zucchero, il liquore e l’essenza alla vaniglia. Azionare la macchina e far lavorare la frusta fino ad ottenere un bella crema soffice e densa.

Dividere la crema ottenuta in due parti, mettendo poco più della metà di crema in una ciotola e aggiungervi i 3 cucchiai di nutella, mescolare delicatamente con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto per non smontare il composto.

Semifreddo ai pavesini3

Componiamo il semifreddo ai pavesini: nella teglia disporre una fila di pavesini appoggiati sul dorso, parallelamente al lato più corto della teglia. Versarvi sopra metà della crema alla nutella, livellare la superficie con il dorso del cucchiaio. Formare uno strato di pavesini e ricoprirli con la crema bianca. Far cadere a filo un poco di nutella e ricoprire con un altro strato di pavesini. Versare la crema alla nutella rimasta, livellare la superficie, distribuire altra nutella come prima e formare un ultimo strato di pavesini, premendoli delicatamente per farli entrare nella crema.

Chiudere con la pellicola, schiacciare delicatamente con le mani per compattare i vari strati e mettere in congelatore per almeno 4-5 ore, meglio se per tutta la notte.

Al momento di servire, estrarre il semifreddo ai pavesini dal congelatore, aprire la pellicola, appoggiare sopra un piatto da portata a testa in giù e capovolgere il tutto. Sollevare delicatamente la teglia, eliminare la pellicola staccandola senza strappare per non rovinare il semifreddo. Spolverizzare di cacao amaro fatto cadere da un colino a maglie strette.

Lasciare il semifreddo ai pavesini a temperatura ambiente per una decina di minuti e portarlo in tavola, tagliato a fette, con piattino e forchetta.

E per conservar questo golosissimo Semifreddo al caffè ho utilizzato questo metodo, semplicissimo ma molto pratico! —>clicca qui—> Come conservare un semifreddo porzionato

Enjoy!

…a presto..

tatam


Vuoi ricevere le ultime novità del mio blog?
Iscriviti alla newsletter qui


Argomenti correlati:

Copyright © tatam

Semifreddo ai pavesini

(Visited 5.825 times, 1.353 visits today)
 

4 thoughts on “Semifreddo ai pavesini

  1. lella il said:

    ma la crema si può fare anche con le fruste elettriche? o con il mixer (quello della kenwood con le lame)?

  2. idolciditatam il said:

    ciao Lella,
    si puoi usare le fruste elettriche, devi ottenere una crema morbida e gonfia. Mentre, le lame del Kenwood non so se riescono a montare la crema.

Lascia un commento

*