Crackers Ritz homemade

Girando in internet mi sono imbattuta nella ricetta per preparare in casa i famosi crackers Ritz ma, mi sembrava quasi impossibile che una ricetta potesse dare risultati così visibilmente simili agli originali, tutto stava sapere se anche il sapore fosse stato almeno simile agli stessi così, ho tradotto la ricetta da un sito straniero e mi sono messa all’opera per realizzare i Crackers Ritz homemade.

 

Crackers Ritz homemade

 

L’inconfondibile sapore dolce-salato dei crackers Ritz viene riprodotto quasi perfettamente con questa ricetta.

 

Crackers Ritz homemade

Ingredienti

280 g di farina
16 g di lievito in polvere per torte salate
20 g di zucchero
2 g di sale
90 g di burro freddo di frigorifero
30 g di olio di semi
160 g di acqua
burro e sale per spennellare

Crackers Ritz homemade

Per preparare i Crackers Ritz homemade, setacciare la farina con il lievito e il sale e raccoglierli in una ciotola.

Unire il burro freddo a pezzetti e, usando le fruste elettriche, prima di azionarle, schiacciare il burro per ridurlo a pezzetti piccoli quindi incominciare a frullare unendo l’olio di semi e l’acqua, poca alla volta, fino ad ottenere un composto ben amalgamato che si lavora bene con le mani. Dalla ricetta originale che prevedeva 250 g di farina ho dovuto aggiungere altra farina, fino ad arrivare a quella indicata negli ingredienti perchè, il mio composto era troppo morbido quindi, regolatevi con l’acqua unendola gradatamente, prima di unirla tutta, e quando il composto avrà una consistenza che si lavora bene con le mani non aggiungete più acqua.

Impastare velocemente il composto con le mani quindi metterlo tra due fogli di carta forno (foto 1) e stenderlo con il mattarello ad uno spessore di circa 3 mm.

Crackers Ritz homemade

Usando una formina rotonda ondulata di 4 cm, creare i crackers (foto 2), eliminare la pasta in eccesso e formare i puntini (foto 3) su ciascun crackers, utilizzando uno spiedino dalla parte piatta non da quella appuntita. Questo passaggio è importante perchè ha una tripla funzione: 1- non farà gonfiare i crackers, 2- rende la cottura più uniforme e 3- assomiglieranno ancora di più agli originali!

Crackers Ritz homemade

 

Sollevare la carta da forno con tutti i crackers e adagiarla sulla leccarda e infornarla, a forno già caldo, a 200°C  per circa 10 minuti ma controllate bene la cottura dei crackers perchè, come ben sapete, non tutti i forni sono uguali quindi, appena i crackers prenderanno colore ai bordi toglierli dal forno. Io ho fatto una prova per testare la cottura con pochi crackers alla volta, cosa che suggerisco anche a voi prima di infornarli tutti.

Quando ancora sono caldi, spennellare i crackers con il burro fuso e spolverizzarli con un pizzico di sale.

Enjoy!

.. a presto..
tatam

Copyright © tatam

Crackers Ritz homemade


 

Vuoi ricevere le ultime novità del mio blog?
Iscriviti alla newsletter qui

Argomenti correlati che potrebbero interessare:

 

(Visited 2.348 times, 119 visits today)
 
Precedente Maritozzi con la panna e gocce di cioccolato Successivo Peperoni ripieni di riso al forno

13 thoughts on “Crackers Ritz homemade

  1. GRANDE!!!!!!!!!!!! Hai creato dei salatini che fanno invidia ai famossissimi e pluricitati ^_^
    Grande davvero, sei stata bravissima ^_^

  2. francesca il said:

    Complimenti! Sono bellissimi! Scusami vorrei provarli e per riuscire al meglio la ricetta volevo sapere quale farina hai usato! Ti ringrazio in anticipo!

  3. idolciditatam il said:

    ciao Francesca,
    innanzi tutto ti ringrazio poi ho usato farina 00 🙂
    ciao e buona serata.
    P.S. ti chiami come me 😀

  4. erika il said:

    Fantastici li voglio provare .. ti volevo chiedere nn si può usare il semplice lievito di birra ? Nn ho mai usato ik lievito in polvere per torte salate e nn sò neache quala vada bene c’e ne sono tanti

  5. idolciditatam il said:

    ciao Erika,
    sai che non so se si può usare quello fresco?! Potresti provare ma non ti assicuro il risultato. Però il lievito che ho usato io è il pizzaiolo della paneangeli, lo trovi sicuramente e poi dura di più perchè è secco 😉

  6. mi è venuto un attacco di fame ed ho aperto un pacchetto di ritz….mangiando mangiando mi sono chiesta: “ma se me li facessi io?”. ho cercato un pó in giro, ho trovato (in un sito famosissimo) delle ricette improponibili, con semi di papavero e non so quali altre granaglie, che nulla avevano a vedere con i crakers in questione. poi ho trovato la tua ricetta e sono già sicura che riusciranno bene, basta vedere la foto! appena riesco a trovare il lievito per le torte salate li faccio e torno a riferire!

  7. idolciditatam il said:

    ahahhah che simpatica che sei Agnese!!
    Dai si, preparali e fammi sapere se ti sono piaciuti 😉 ci conto eh.
    Ciao e buona serata 🙂

  8. Margherita il said:

    SONO DAVVERO SODDISFATTA 😀 DANNO DAVVERO DI RITZ *_* comunque io ho utilizzato il lievito per dolci (non vanigliato) e non ho riscontrato nessun problema apparte il fatto che i salatini sono diventati ciccioni quindi penso che la prossima volta dimezzerò la dose del lievito 😛 grazie per questa ricetta 😉

  9. ciao! piacere di conoscerti 🙂 ieri sono passata di qui e ti ho rubato la ricetta di questi crackers, li ho preparati appena rientrata a casa dal lavoro aromatizzandoli con origano e semi di sesamo e li ho trovati ottimi! volevo sapere quanto tempo si conservano, io li ho messi in un barattolo di vetro. pensi che nel weekend saranno ancora buoni da servire come aperitivo? grazie in anticipo e complimenti per il tuo blog! buona giornata!

  10. idolciditatam il said:

    Ciao Tizi,
    Piacere mio
    Io li ho conservati per un paio di giorni, nel barattolo che vedi in foto.
    Penso che non ci siano problemi fino a sabato o domenica però, non avendoli io conservati per più tempo,
    e per stare tranquilla, fai una prova domani, se vedi che non sono più fragranti come appena fatti,
    preparali di freschi, sono talmente veloci e buoni che non sono mai abbastanza!
    A presto e buona giornata a te

Lascia un commento

*