Crea sito

Frollini al Parmigiano

by

img_20161110_144253

Ottimi per un buffet di compleanno, per un aperitivo con amici, per un appetizer veloce, i frollini al parmigiano sono uno snack facile da preparare e sfizioso da gustare.

Per la festa di compleanno della mia bimba, insieme a tanti altri finger food che descriverò nei prossimi articoli, ho proposto ai miei ospiti questi deliziosi biscottini che, inaspettatamente, hanno riscosso grande successo.

Ingredienti per 40/50 biscotti:

  • 150 gr di Parmigiano
  • 150 gr di Farina 00
  • 150 gr di Burro
  • 1 tuorlo
  • Noce Moscata

Far sciogliere il burro in microonde o in un pentolino a fuoco lento. In una terrina riporre il tuorlo, il parmigiano, la farina, la noce moscata grattuggiata ed il burro fuso. Amalgamare velocemente tutti gli ingredienti a mano. Quando il composto risulterà compatto e liscio, formare una palla, avvolgerla in un foglio di pellicola da cucina e far riposare in frigo per 1 ora.

Passato il periodo di riposo, estrarre la palla dal frigorifero e lavorarla brevemente con le mani appiattendola. Porre il composto tra due fogli di carta da forno e con l aiuto di un mattarello stendere la pasta. Per ottenere lo stesso spessore, io mi aiuto con delle asticelle di legno spesse 4,5 mm preparate dal mio papà. Esistono anche delle guide in plastica utilizzate con i mattarelli di silicone che hanno la stessa funzionalità. Personalmente prediligo il metodo con le bacchette di legno.

Una volta stesa la pasta, con un coppapasta di vostra preferenza, ricavate delle formine. Io ho utilizzato una forma tondeggiante in quanto, essendo priva di spigoli, è difficilmente soggetta a bruciature durante la cottura.

Porre i vostri biscotti su carta da forno nella leccarda. Decorare a piacimento. Io ho utilizzato granella di pistacchi e di nocciole.

20161105_161931

Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per 10 minuti. Una volta sfornati, lasciare raffreddare i biscotti completamente prima di consumarli.

😋😋ENJOY😋😋

 

Risotto al Radicchio Trevigiano

by

Risotto al Radicchio Trevigiano
Risotto al Radicchio Trevigiano

È ufficialmente iniziata la stagione del Radicchio, un ortaggio tipicamente autunnale, caratterizzato dal colore rosso scuro e dalla croccantezza inconfondibile. Può essere utilizzato sia per una sfiziosa insalata che come ingrediente dominante di una portata principale. Personalmente amo utilizzare questo ortaggio per la creazione del famoso Risotto al Radicchio Tevigiano, un primo piatto innanzitutto salutare e dal sapore delicatamente amarognolo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cespi di Radicchio rosso Trevigiano
  • 350 gr. di Riso Carnaroli
  • 1 lt. di brodo vegetale
  • Scalogno
  • Olio
  • Sale
  • Vino Rosso (io ho utilizzato un Barbera d’Asti)

Iniziamo con la pulizia del radicchio: scartare le foglie più esterne e affettarlo a striscioline sottile. Lavarlo con abbondante acqua fredda e asciugarlo in una centrifuga per insalata.

In una casseruola mettere un filo d’ olio e lo scalogno tritato finemente. Far appassire lentamente e quando lo scalogno sarà dorato, alzare la fiamma, aggiungere il riso e tostare per qualche minuto. Sfumare con il vino rosso e lasciare evaporare. A questo punto, Unire il brodo vegetale (precedentemente preparato) poco per volta, man mano che viene assorbito e mescolare.

Circa a metà cottura aggiungere il radicchio e continuare a mescolare fino a fine cottura.

Aggiustare di sale e servire ben caldo.

Per  l’impiattamento ho utilizzato il mio ormai inseparabile amico coppapasta e per la finitura, delle striscioline di radicchio rosso, del prezzemolo fresco e delle chips di prosciutto crudo, un elemento bello da vedere che donerà carattere e croccantezza al piatto.

Per le chips, scaldare una piastra sul fuoco, adagiare le striscioline di prosciutto crudo e girarle di tanto in tanto per evitare che si attacchino. Quando si saranno un po’ arricciate ed avranno assunto un colore arancione intenso, vuole dire che sono pronte.

Io amo consumare questa portata senza l’aggiunta di Parmigiano per assaporare il gusto inconfondibile del radicchio. Se avete ospiti, non dimenticate però di portare in tavola un porta formaggio per chi volesse aggiungere una generosa spolverata di Parmigiano.

😋😋ENJOY😋😋

 

Brisè aromatizzata di Ida

by

image

Da qualche tempo mi è balenata in testa l’idea di abbandonare il classico rotolo di pasta Brisè acquistabile al supermercato per sostituirlo con una preparazione casalinga. Ho sempre pensato che realizzare una pasta Brisè in casa fosse un’ardua impresa…ma vi dico la verità, non è così. È un procedimento piuttosto facile e soprattutto veloce, tant’è che nonostante questa fosse la mia prima pasta Brisè homemade, ho deciso di aromatizzarla con del parmigiano e del pistacchio tritato finemente. Il risultato è stato ottimo ed apprezzato.

Ingredienti per la pasta Brisè (per realizzare una sfoglia per una teglia da 28 cm):

  • 200 gr. di farina 00
  • 100 gr. di burro (io ho utilizzato il burro vegetale)
  • Sale
  • 70 ml di acqua gelata
  • Una presa di parmigiano grattuggiato
  • 3/4 cucchiaini di pistacchi tritati finemente

Utilizzando una planetaria, setacciare la farina, aggiungere il burro a pezzetti ed azionare con il gancio a foglia. Lasciar lavorare per qualche minuto fino ad ottenere un impasto sabbioso. A questo punto, aggiungere il sale, il parmigiano, i pistacchi tritati finemente e, poco per volta, l’acqua gelata a filo. Quando l’impasto risulterà omogeneo spegnere la planetaria, estrarre il composto e riporre in frigo per almeno 2 ore.

Per il ripieno:

  • Carote
  • Spinaci
  • 200 gr. Di Ricotta
  • 1 Uovo
  • Asiago tagliato a cubetti

Lessare le carote ridotte a rondelle per dieci minuti. Rosolare gli spinaci in padella con un filo d’olio ed un pizzico di sale per altrettanti minuti. Lasciar riposare entrambi per qualche minuto. Dividere la ricotta, i cubetti di asiago ed aggiungere sia alle carote che agli spinaci, mescolare. Sbattere un uovo, e dividere tra i due composti, amalgamare. A questo punto il ripieno della vostra Brisè è pronto. Io ho deciso di disporlo alternando spinaci e carote. In questo modo ho reso una semplice torta salata colorata e divertente.

Fare cuocere in forno statico per 45 minuti a 180 gradi. Sfornate e mangiare calda.

😋😋ENJOY😋😋

Semifreddo al Pistacchio

by

Un Vortice di Dolcezza
Un Vortice di Dolcezza

Dovete sapere, ma lo capirete sicuramente, che sono un’amante del pistacchio in tutte le sue varianti, dolci e salate. I pistacchi rappresentano un mondo affascinante, non sono semplice frutta secca. Al di là della preziosità di questo frutto che contiene numerose proprietà curative e antiossidanti, il pistacchio è molto di più: cibo da sgranocchiare davanti alla TV, cibo da aperitivo, un ingrediente che con la sua croccantezza può caratterizzare e dare consistenza ad un piatto di pasta, ad un taglio di carne o di pesce e rendere sublimi, con il suo aroma, dolci, gelati  e creme.

La prima ricetta che vado a presentarvi è il Semifreddo al Pistacchio. Un dolce facile da preparare, veloce, che delizierà il palato dei vostri ospiti. Un dolce goloso e fresco, ottima conclusione di una cena tra amici.

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 250 ml di panna liquida da montare
  • 4 uova
  • 200 grammi crema di pistacchio
  • Granella di pistacchi tritati finemente
  • Cioccolato fondente per decorare
  • Un paio di cucchiai di liquore al pistacchio o rhum

Preparazione

Separare i tuorli dagli albumi. Montare i bianchi a neve ben fermamontare anche la panna e riporre tutto in frigorifero. Sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere la crema di pistacchio, parte della granella ed un paio di cucchiai di liquore al composto di tuorli e zucchero, avendo curo di non smontarlo. Incorporare tutti gli ingredienti mescolando con cura e delicatezza, dall’alto verso il basso

Ora la vostra preparazione è ultimata, a questo punto dovete decidere come presentare il vostro semifreddo. Potete utilizzare uno stampo da plumcake, degli stampini per muffin ottenendo così comode monoporzioni oppure un comodissimo stampo in silicone.

Versate il composto nello stampo desiderato e lasciate riposare in freezer per almeno 5 ore, meglio tutta la notte

Per il mio semifreddo ho utilizzato lo stampo Vortex in silicone. Questo stampo di ultima generazione, acquistabile sul web, valorizzerà il vostro lavoro e lascerà i vostri ospiti a bocca aperta.

Vi consiglio di togliere il semifreddo dal freezer almeno 30 minuti prima di servirlo.

Per la decorazione potete dare libero spazio alla vostra fantasia. Io ho creato delle decorazioni sciogliendo del cioccolato fondente e spolverando il semifreddo con della polvere alimentare dorata.

😋😋ENJOY😋😋

La Fluffosa

by

Una nuvola di gusto
Una nuvola di gusto

Una pomeriggio uggioso, un camino acceso, una famiglia raccolta, un caldo profumo proveniente dalla cucina, gli occhi dei bambini che si illuminano quando entra in scena lei, la 😱FLUFFOSA😱, una torta semplice, alla portata di tutti, dal gusto avvolgente e dall’aspetto sorprendente…

La prima volta che mi sono imbattuta in questa fantastica torta sul web ne sono rimasta estasiata. Mi sono chiesta se mai sarei riuscita a riprodurla, io, che non ero capace neanche di far crescere una semplice torta margherita…..si, è vero, ero la classica desperate housewife che apriva il forno durante la cottura di una torta a lievitazione per poi chiedersi la motivazione della profonda voragine che si creava al centro della stessa…ma questo fa parte di un passato ormai superato…👌🏻👌🏻👌🏻

Curiosando sul web mi sono resa conto che la FLUFFOSA ha generato un vero e proprio movimento, le food blogger italiane impazziscono per questa torta e come non essere d’accordo con loro, la FLUFFOSA in tutte le sue varianti, semplici, colorate, elaborate, giganti, mignon è una torta che sicuramente mette il buon umore e che regala grande soddisfazione sia nella preparazione che nella degustazione.

Leggendo gli ingredienti ed il procedimento sono rimasta sorpresa dalla presunta facilità di questa prelibatezza….mi sono messa all’opera ed ecco che si materializza davanti a me una super FLUFFOSA, una ciambella altissima e morbidissima, leggera come una nuvola e dall’aspetto invitante. Un ottima torta per la colazione con la famiglia o per un the con le amiche alle 5 del pomeriggio

Di seguito la ricetta che ho seguito, La ricetta classica della fluffosa:

Per uno stampo di 26-28 cm
-300 g di zucchero
-285 g di farina 00
-7 uova
-170 g di spremuta di limone filtrata
– Il succo e la scorza di 1 limone BIO
-120 g di olio di semi
-1 bustina di lievito per dolci
– 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
-1/2 baccello di vaniglia (oppure 1 cucchiaino di estratto naturale)
– Zucchero a velo per spolverizzare

Separate i tuorli dagli albumi, e setacciate nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero, il lievito ed il bicarbonato. Praticate un buco al centro della ciotola, e versate in questo ordine e senza mescolare: l’olio, i tuorli, il succo del limone e la scorza grattugiata, e i semini di vaniglia; azionate il gancio a foglia e mescolate bene. Quando l’impasto è ben amalgamato, spegnere la planetaria ed unire gli albumi montati a neve fermissima con un pizzico di sale. Ricordatevi di mescolare il tutto dall ‘alto verso il basso.

Versate il composto nello stampo a ciambella alto con il fondo amovibile, senza necessità di ungerlo o infarinarlo. Nel caso non possediate uno stampo da chiffon cake, potete usarne uno da ciambella, ma in questo caso ricordatevi di imburrare ed infarinare lo stampo. Ora infornate e cuocete in forno caldo a 165° per 45 minuti, poi alzate a 175° per altri 10 minuti. Fate raffreddare la torta nello stampo capovolto sui piedini, procedura fondamentale per evitare che si afflosci e una volta sformata delicatamente spolverate di zucchero a velo.

Ora date libero sfogo alla vostra fantasia, gustando la FLUFFOSA nella sua semplicità oppure farcendola come preferite…

Questa come avrete capito è stata la mia prima FLUFFOSA…ma non sarà sicuramente l’ultima 😈😈😈

😋TO BE CONTINUED!!!😋

Attentato all’Amaretto

by

IMG_20161009_150216Come diceva Oscar Wilde “Le cose migliori della vita o sono illegali o immorali o fanno ingrassare”….Il piatto che vado a presentarvi oggi è una vera e propria goduria per il palato ed allora una volta ogni tanto, lasciamoci tentare da piccoli, innocenti peccati di gola e tuffiamoci in questo delizioso semifreddo che ci conquisterà al primo assaggio.

SEMIFREDDO ALL’AMARETTO

  • 200 gr di amaretti
  • 350 ml di panna da montare
  • 4 uova
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 4/5 cucchiai di liquore all’amaretto
  • Cioccolato fondente per decorare

Passare gli amaretti nel mixer e bagnarli in una ciotola con 4/5 cucchiai di liquore. Separare i tuorli dagli albumi. Montare i bianchi a neve ben ferma, montare anche  la panna e riporre tutto in frigorifero. Sbattere i tuorli con lo zucchero a velo fino ad ottenere una consistenza spumosa. A questo punto aggiungere gradatamente gli amaretti, la panna e gli albumi montati a neve. Mi raccomando, ricordatevi sempre di utilizzare una spatola e di compiere movimenti dal basso verso l’alto per evitare che il composto si smonti.

Potete decidere se utilizzare uno stampo da plumcake oppure, come ho fatto io, utilizzare dei praticissimi pirottini in alluminio (12 per l’esattezza). Versate il composto e riponete in freezer. L’ideale sarebbe preparare il semifreddo il giorno prima affinché riposi tutta la notte in freezer, altrimenti va lasciato in freezee almeno 3 ore prima di servirlo.

Per la decorazione e l’impiattamento, lasciate spazio alla vostra fantasia. Io mi sono divertita a fare delle decorazioni con il cioccolato fondente fuso. Basta avere a portata di mano una siringa, carta da forno ed un tagliere per poter dar libero sfogo al proprio estro creativo. Ovviamente vi consiglio di preparare le vostre decorazioni qualche ora prima e di lasciarle solidificare per bene in frigorifero.

Ultimo passaggio, ma non per questo meno importante, servite il vostro dessert accompagnato da una brocca mignon di cioccolato fondente fuso…..così i vostri ospiti potranno decidere se arricchire il semifreddo con una golosa colata di fondente….

TUFFATEVI NEL PIACERE

(altro…)

Torta Salata con Ricotta, Verdure e Salmone Affumicato

by

Comfort Food
Comfort Food


Oggi ho deciso di postare qualcosa di estremamente facile e veloce da preparare…..perché la cucina per me e anche questo: SEMPLICITA’. Rendere una normalissima torta salata gustosa agli occhi e naturalmente al palato richiede pochissimo tempo….basta un pizzico di impegno, una presa di fantasia e quel pezzettino di cuore in più che è l’ingrediente principale di tutti i miei piatti.

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta brisè
  • 2 zucchine medie
  • 2 carote
  • 100 gr. Di ricotta
  • Salmone affumicato

Tagliare le zucchine e le carote a pezzettini. Far scottare in una casseruola precedentemente unta con un filo di olio EVO per 10/15 minuti. Aggiustare di sale e pepe.

Stendere la pasta brisè in una teglia (io utilizzo quella da 28 cm di diametro) e bucherellare il fondo con una forchetta. Spalmare la ricotta sulla base della torta, versare la spadellata di verdure ed infornare a 180 gradi per 35 minuti, forno ventilato.

A fine cottura, estrarre la torta dal forno, sistemare su un piatto da portata (io ho utilizzato un tagliere rotondo),distribuire il salmone affumicato a fiocchetti o come meglio preferite e servire.

Basta poco per deliziare cuore e palato!!!

💖💖ENJOY💖💖

 

Autunniamo……

by

IMG_20161001_124041

RISOTTO ZUCCA, AMARETTI ED UN PIZZICO DI GORGONZOLA

Come da tradizione il primo fine settimana di ottobre si svolge nel mio piccolo paesino in provincia di Alessandria la festa di Autunniamo. La manifestazione rappresenta sempre un grande momento di condivisione e collaborazione per gli abitanti del paese, una vera e propria occasione di divertimento e momenti all’insegna della storia, del gusto e della buona musica. Per le strade del paese mercatini artigianali, stand gastronomici, attività ludiche, allestimenti e interpretazioni a tema….insomma un evento tutto da scoprire

Proprio da “Autunniamo” prende spunto il nome del mio risotto. Grande protagonista di questo piatto è la zucca, tipico ortaggio autunnale dal sapore dolce e delicato e dal colore caldo ed intenso che dona al piatto quel sapore semplice e familiare che “Sa di casa”.

Ingredienti per 3 persone:

  • 260 gr di Riso Carnaroli
  • 500 gr di zucca (mi piace abbondare)
  • 1 Scalogno
  • Brodo Vegetale (preparato con carota, patata, zucchina, cipolla ed un paio di fette di zucca)
  • Olio
  • Sale
  • Un pezzettino di gorgonzola dolce
  • Amaretti 10-12
  • Vino bianco

Pulire la zucca e tagliarla a dadini. In una casseruola far appassire lo scalogno, appena si sarà dorato aggiungere la zucca e far rosolare per qualche minuto. Aggiungere un mestolo di brodo e far cuocere fino a completo assorbimento. A questo punto buttare il riso e far tostare, sfumare con il vino bianco e mescolare per evitare che il riso si attacchi. A metà cottura aggiungere gli amaretti precedentemente tritati tenendo da parte la polverina ottenuta che servirà per l’impianto amento. Proseguire con la cottura del riso aggiungendo brodo all occorrenza e mescolando di tanto in tanto per 15-18 minuti. A cottura ultimata aggiustare di sale e pepe ed aggiungere il pezzettino di gorgonzola che ben contrasta con la dolcezza della zucca. Mantecare per qualche istante e amalgamare per bene il tutto. Lasciare rapprendere prima di impiattare.

😋😋ENJOY YOUR MEAL!!!😋😋

 

 

Risotto Nuvole e Fiori

by

IMG_20160901_125402RISOTTO CON ZUCCHINE E SUOI FIORI

Dovete sapere che la mia mamma, Gilda, ed il mio papà Luciano, amano avere i propri ortaggi ogni estate….quindi circa i 3/4 della casa pullulano ogni anno di frutta e verdura…con mia grande fortuna quindi mi trovo ad utilizzare i prodotti dell’orto che, oltre ad essere un vero e proprio risparmio, sono decisamente più gustosi e salutari di quelli che si comprano al supermercato….

Per il Risotto che vi presento oggi….ho utilizzato zucchine e fiori colti in giornata….che ve lo dico a fà…..

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr. di Riso Carnaroli
  • 1 Scalogno
  • 2 zucchine medie
  • 4/5 fuori di zucchina
  • Brodo vegetale ( preparato con 1 zucchina, 1 carota, 1 cipolla, 1 patata, sale ed una puntina di dado vegetale)
  • Sale
  • Olio

In una casseruola leggermente unta, far appassire lo Scalogno. Unire il riso e far tostare per qualche minuto. Aggiungere il brodo vegetale poco per volta….a metà cottura prendere le zucchine e grattugiarle direttamente in pentola utilizzando un grattugia fori grossi. Unire anche i fiori di zucchina precedentemente tritati. Proseguire con il brodo fino a fine cottura (ci vorranno circa 15-18 min).

Il vostro risotto è pronto per essere servito…per la presentazione ho aggiustato il Risotto su un grosso piatto da portata trasparente (e vi assicuro che già questo fa tanta ma tanta scena) ho decorato con fiori di zucchina e zucchine ridotti a bastoncini…..risultato GIUDICATE VOI….

È possibile aggiungere del parmigiano fresco per chi ama i sapori più decisi….

TUTTI A TAVOLA!!!

(altro…)

1 2 3 4 5