Crea sito

Primi piatti

Vellutata di Patate Dolci con Carciofi Croccanti e Paprika Dolce

by

Adoro il comfort food, soprattutto in queste giornate fredde e piovose. Adoro coccolarmi e riscaldare il cuore della mia famiglia con cibi caldi, sani e gustosi. Adoro sperimentare e ricercare ingredienti nuovi, mai provati e curiosi.

Vi sembrerà strano, ma prima di qualche giorno fa non avevo assolutamente idea che potesse esistere una patata di colore arancione. L’ho notata per caso mentre selezionavo delle patate a pasta gialla per preparare il purè alla mia bimba. Vedo questi tuberi lunghi, simili a delle grosse radici e mi domando a cosa possano servire. Prendo il telefono, cerco su internet e mi si apre un mondo, la patata americana, una variante della patata comune con la quale è possibile realizzare tantissime ricette dolci e salate. Incuriosita, acquisto la confezione, porto a casa e ripongo in dispensa.

Passati un paio di giorni, decido di preparare una vellutata, e quale miglior occasione per poter utilizzare le mie patate americane? Apro la mia dispensa, prendo tutto l’occorrente e mi metto all’opera. Dopo neanche mezz’ora, porto a tavola qualcosa di veramente speciale, raffinato, gustoso. La vellutata di patate dolci ha una consistenza simile a quella della zucca ed un sapore delicato leggermente zuccherino. Ad arricchire questo piatto già così perfetto, ho pensato a dei carciofi croccanti appena saltati in padella per un gusto deciso e ad una spolverata di paprika dolce come tocco finale.

La ricetta è facile e veloce, basta avere tutti gli ingredienti a disposizione, quindi, apriamo la dispensa, allacciamo il grembiule e diamo vita alla nostra vellutata.

Ingredienti per 2/3 persone

  • 2 patate americane (circa 500 gr.)
  • 500 ml di brodo vegetale
  • 1 scalogno
  • 1 carciofo
  • Paprika
  • Sale
  • Olio

Procedimento

Preparate il brodo vegetale (1 patata, 1 carota, 1 zucchino, 1 pezzetto di cipolla, ! gambo di sedano, sale, un pezzettino di dado vegetale)

Peliamo le patate americane, sciacquiamo in abbondante acqua fredda corrente e tagliamo a cubetti. In una padella facciamo appassire lo scalogno affettato finemente nell’olio per qualche minuto. Aggiungiamo le patate tagliate a tocchetti e copriamo con il brodo vegetale.

Aggiustiamo di sale, copriamo e facciamo cuocere per 20/25 minuti fino a quando le patate saranno tenere.

Passiamo il tutto con un frullatore ad immersione ed aggiungiamo brodo qualora la vellutata risultasse troppo densa. Eventualmente potreste aggiungere anche della panna o del latte ma sinceramente preferisco non alterare il sapore della patata americana.

Scaldate in un padella antiaderente un paio di cucchiai di olio EVO, prendere il carciofo, pulitelo, tenete il cuore e affettatelo. Saltate in padella per qualche minuto insieme ad una spolverate di prezzemolo ed uno spicchio di aglio. Tenete da parte.

Prendete un piatto fondo, servite la vellutata e completate con i carciofi croccati, una spolverata di paprika dolce ed un filo di olio EVO a crudo.

Sedetevi a tavola, rilassatevi e gustatevi questa bontà, mi farete sapere…

ENJOY!!!

Parmigiana di Melanzane in Cocotte

by

La Domenica è la giornata della famiglia per eccellenza, almeno per quello che mi hanno trasmesso mamma e papà. La domenica è anche la giornata dove siamo quasi sempre tutti a casa, è il giorno dopo la spesa settimanale, è il giorno in cui mi piace pensare ad un piatto diverso dalla solita routine quotidiana.

Qualche mese fa, ho acquistato delle bellissime cocotte colorate con l’intenzione di utilizzarle il prima possibile. E’ decisamente passato un po’ di tempo ma alla fine l’occasione giusta è arrivata, ed eccomi qui a presentarvi la mia sfiziosissima Parmigiana di Melanzane in Cocotte, una ricetta veloce, molto facile ma da leccarsi i baffi.

Ingredienti per 4 cocotte

  • 2 melanzane grandi
  • Passata di pomodoro
  • Mezza cipolla
  • 1 Mozzarella Fiordilatte a cubetti
  • Fontina Aosta
  • Parmigiano
  • Basilico Fresco
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Prepariamo subito il sugo per la nostra parmigiana: in una padella antiaderente far appassire la mezza cipolla tritata finemente con poco olio evo, aggiungere la passata di pomodoro e far restringere.

A parte pulire le melanzane, tagliarle a cubetti e rosolare in padella con un filo di oli evo (circa 10 minuti). Regolare di sale e pepe.

Prendere una ciotola e riporre tutti gli ingredienti, le melanzane, la mozzarella tagliata a cubetti, qualche cubetto di fontina Aosta, il sugo di pomodoro, il parmigiano ed il basilico fresco. Mescolare tutti gli ingredienti e distribuirli nelle 4 cocotte. Terminare con un cucchiaio di sugo e spolverare con abbondante parmigiano.

Far gratinare la parmigiana nel piano più altro del forno a 200° per 10/15 minuti (ovviamente, dato che ogni forno ha i suoi tempi, io sono abituata a regolarmi in autonomia. Appena vedo che il parmigiano ha formato quella crosticina dorata, spengo e servo)

Questa ricetta, come potete vedere, è davvero molto facile e veloce. Nonostante ciò è talmente golosa che i complimenti dei vostri commensali saranno d’obbligo. Provatela…

ENJOY!!!!

Fluffosa al cocco

by

 20161218_093724

Eccomi qui ancora una volta a pubblicare una nuova FLUFFOSA. Ebbene si, lo ammetto, sono diventata anche io dipendente da questa torta spettacolare, sforno FLUFFOSE come se non ci fosse un domani. Questa volta vi propongo la versione al cocco, sofficissima e golosissima, un’ondata di positività tutta da gustare.

Ingredienti:

  • 90 gr di farina 00
  • 80 gr di cocco rapè
  • 120 gr di zucchero
  • ½ bustina lievito per dolci
  • 65 ml di olio di semi di arachidi
  • 90 ml di latte di cocco
  • 3 uova intere
  • 1 bustina di cremor tartaro

Separate i tuorli dagli albumi. Montate gli albumi, nei quali aggiungerete la bustina di cremor tartaro, a neve ferma. Setacciate in una terrina capiente la farina, lo zucchero, il sale, il lievito ed aggiungete il cocco rapè. Fate un buco al centro e versate in questo ordine, senza mescolare, i tuorli, il latte di cocco e l’olio. Mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto aggiungete gli albumi montati a neve poco per volta, con delicatezza, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto.

Versate il composto nello stampo senza ungerlo e infarinarlo.

Cuocete in forno statico preriscaldato a 160° per 60 minuti. Una volta cotta, sfornate la vostra Fluffosa e capovolgete lo stampo a testa in giù appoggiandolo sugli appositi piedini di cui è dotato. In questo modo la vostra torta prenderà aria e raffreddandosi si staccherà da sola dai bordi. Una volta raffreddata staccate la parte superiore dello stampo aiutandovi con un coltellino sottile.

La Fluffosa al cocco è pronta. Per la presentazione, lasciate libero spazio alla vostra fantasia, anche se, la Fluffosa in tutta la sua semplicità accarezzata da una  leggera spolverata di zucchero a velo, lasciatemelo dire, è tanta roba. 😋😋😋

20161218_093830

💟💟ENJOY💟💟

2016-12-18-08-53-33

Biscotti Stellari con Farina di Riso e Mandorle

by


img_20170101_065254

Il giorno di Natale, oltre al mio ormai classico ed irrinunciabile tiramisù, ho preparato questi biscottini deliziosi con la farina di riso e di mandorle. La mia dispensa oramai pullula di farine diverse, mai avrei pensato di sfornare qualcosa che non contenesse farina 00 ed invece, eccomi qua oggi a postare una ricetta classica, veloce ma con ingredienti speciali.

Questi biscotti sono perfetti per essere gustati in ogni momento della giornata, hanno una consistenza leggermente più morbida rispetto alla classica pasta frolla ed un retrogusto di mandorla che la rende unici.

Ingredienti:

  • 200 gr di farina di riso
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 120 gr di burro a temperatura ambiente
  • 90 gr di zucchero di canna (zefiro)
  • 1 uovo
  • marmellata di frutti di bosco

Ponete tutti gli ingredienti secchi in una bowl (farine e zucchero) e mescolate con un cucchiaio. Aggiungete burro tagliato a pezzetti e l’uovo. Amalgamate velocemente gli ingredienti a mano o facendovi aiutare la planetaria (per la preparazione di questi impasti io prediligo la lavorazione manuale per regolarmi sulla consistenza). Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo e compatto, formate una palla e mettete a riposare in frigorifero per almeno 1 ora (la consistenza di questa frolla è più morbida rispetto a quella tradizionale, vi consiglio quindi di tenerla più a lungo a riposo in frigorifero così non avrete problemi quando dovrete stenderla per la preparazione dei biscotti).

Eccoci qui con la nostra frolla pronta per essere trasformata in una pioggia stellare di biscotti o, se preferite, in una classica crostata.

Utilizzando una spianatoia infarinata, stendete la vostra frolla aiutandovi con un mattarello in silicone e delle guide (io utilizzo delle bacchette di legno dello spessore di 5 mm). Prendete dei coppapasta e formate i vostri biscotti che potranno essere semplici oppure doppi con marmellata. Visto il clima natalizio, io ho utilizzato delle stelle.

⭐️⭐️⭐️Ed ecco qui i nostri biscotti stellari ⭐️⭐️⭐️

✨✨ENJOY✨✨

Questi biscottini hanno avuto cosi poco successo che ho replicato qualche giorno dopo sfornando questa deliziosa crostata stellare 😋😋

2017-01-01-06-36-06

Le Lenticchie di Gilda

by

img_20161111_123319

In queste gelide e lunghe giornate che precedono un inverno che ha tutta l’intenzione di essere senza pietà, non c’è nulla di meglio che una bella zuppa di lenticchie fumante da condividere a casa con la propria famiglia.

La zuppa di lenticchie è un piatto unico, molto nutriente e ricco di proteine e ferro. E’ stato uno dei miei piatti preferiti durante la gravidanza. Gilda, la mia mamma, me lo preparava ogni settimana con pazienza per soddisfare la mia voglia incontrollabile e, si sa, i piatti preparati con il cuore sono i migliori in assoluto, se poi il cuore è quello della mamma….beh….non c’è bisogno di aggiungere altro.

Ho deciso quindi di condividere con voi la ricetta di questa zuppa, un piatto saporito e salutare, molto semplice da realizzare.

Ingredienti:

  • 500 gr di lenticchie piccole
  • 2 carote grandi
  • 2 coste di sedano
  • 1 cipolla
  • Alloro
  • Cumino
  • 3 Chiodi di garofano
  • Qualche cucchiaio di passata di pomodoro
  • Olio EVO
  • Sale
  • Acqua q.b.

Mettete le lenticchie in ammollo in acqua fredda la sera precedente la preparazione della vostra zuppa.

Preparate carote e sedano per il soffritto riducendole a tocchetti. Scaldate l’olio in una casseruola capiente, tritate la cipolla e versatela in padella. Appena la cipolla sarà dorata, aggiungete le carote ed il sedano e fate cuocere per 10 minuti mescolando di tanto in tanto. Unite anche i sapori, le foglie di alloro e i chiodi di garofano e far stufare per qualche minuto. A questo punto aggiungete le lenticchie (che devono essere ben scolate ovviamente), il cumino e aggiustate di sale. Rosolate per qualche minuto ed in ultimo aggiungete 3/4 cucchiai di passata di pomodoro e l’acqua calda fino a coprire completamente le lenticchie. Chiudete con un coperchio e fate cuocere a fuoco dolce per circa 2 ore aggiungendo acqua calda qualora la zuppa si dovesse asciugare troppo. Non dimenticatevi di assaggiare le lenticchie per regolare la cottura.

Servite la vostra zuppa ben calda ed accompagnata da un filo di ottimo olio EVO e crostini di pane tostato.

😋😋ENJOY😋😋

Risotto al Radicchio Trevigiano

by

Risotto al Radicchio Trevigiano
Risotto al Radicchio Trevigiano

È ufficialmente iniziata la stagione del Radicchio, un ortaggio tipicamente autunnale, caratterizzato dal colore rosso scuro e dalla croccantezza inconfondibile. Può essere utilizzato sia per una sfiziosa insalata che come ingrediente dominante di una portata principale. Personalmente amo utilizzare questo ortaggio per la creazione del famoso Risotto al Radicchio Tevigiano, un primo piatto innanzitutto salutare e dal sapore delicatamente amarognolo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 cespi di Radicchio rosso Trevigiano
  • 350 gr. di Riso Carnaroli
  • 1 lt. di brodo vegetale
  • Scalogno
  • Olio
  • Sale
  • Vino Rosso (io ho utilizzato un Barbera d’Asti)

Iniziamo con la pulizia del radicchio: scartare le foglie più esterne e affettarlo a striscioline sottile. Lavarlo con abbondante acqua fredda e asciugarlo in una centrifuga per insalata.

In una casseruola mettere un filo d’ olio e lo scalogno tritato finemente. Far appassire lentamente e quando lo scalogno sarà dorato, alzare la fiamma, aggiungere il riso e tostare per qualche minuto. Sfumare con il vino rosso e lasciare evaporare. A questo punto, Unire il brodo vegetale (precedentemente preparato) poco per volta, man mano che viene assorbito e mescolare.

Circa a metà cottura aggiungere il radicchio e continuare a mescolare fino a fine cottura.

Aggiustare di sale e servire ben caldo.

Per  l’impiattamento ho utilizzato il mio ormai inseparabile amico coppapasta e per la finitura, delle striscioline di radicchio rosso, del prezzemolo fresco e delle chips di prosciutto crudo, un elemento bello da vedere che donerà carattere e croccantezza al piatto.

Per le chips, scaldare una piastra sul fuoco, adagiare le striscioline di prosciutto crudo e girarle di tanto in tanto per evitare che si attacchino. Quando si saranno un po’ arricciate ed avranno assunto un colore arancione intenso, vuole dire che sono pronte.

Io amo consumare questa portata senza l’aggiunta di Parmigiano per assaporare il gusto inconfondibile del radicchio. Se avete ospiti, non dimenticate però di portare in tavola un porta formaggio per chi volesse aggiungere una generosa spolverata di Parmigiano.

😋😋ENJOY😋😋

 

Autunniamo……

by

IMG_20161001_124041

RISOTTO ZUCCA, AMARETTI ED UN PIZZICO DI GORGONZOLA

Come da tradizione il primo fine settimana di ottobre si svolge nel mio piccolo paesino in provincia di Alessandria la festa di Autunniamo. La manifestazione rappresenta sempre un grande momento di condivisione e collaborazione per gli abitanti del paese, una vera e propria occasione di divertimento e momenti all’insegna della storia, del gusto e della buona musica. Per le strade del paese mercatini artigianali, stand gastronomici, attività ludiche, allestimenti e interpretazioni a tema….insomma un evento tutto da scoprire

Proprio da “Autunniamo” prende spunto il nome del mio risotto. Grande protagonista di questo piatto è la zucca, tipico ortaggio autunnale dal sapore dolce e delicato e dal colore caldo ed intenso che dona al piatto quel sapore semplice e familiare che “Sa di casa”.

Ingredienti per 3 persone:

  • 260 gr di Riso Carnaroli
  • 500 gr di zucca (mi piace abbondare)
  • 1 Scalogno
  • Brodo Vegetale (preparato con carota, patata, zucchina, cipolla ed un paio di fette di zucca)
  • Olio
  • Sale
  • Un pezzettino di gorgonzola dolce
  • Amaretti 10-12
  • Vino bianco

Pulire la zucca e tagliarla a dadini. In una casseruola far appassire lo scalogno, appena si sarà dorato aggiungere la zucca e far rosolare per qualche minuto. Aggiungere un mestolo di brodo e far cuocere fino a completo assorbimento. A questo punto buttare il riso e far tostare, sfumare con il vino bianco e mescolare per evitare che il riso si attacchi. A metà cottura aggiungere gli amaretti precedentemente tritati tenendo da parte la polverina ottenuta che servirà per l’impianto amento. Proseguire con la cottura del riso aggiungendo brodo all occorrenza e mescolando di tanto in tanto per 15-18 minuti. A cottura ultimata aggiustare di sale e pepe ed aggiungere il pezzettino di gorgonzola che ben contrasta con la dolcezza della zucca. Mantecare per qualche istante e amalgamare per bene il tutto. Lasciare rapprendere prima di impiattare.

😋😋ENJOY YOUR MEAL!!!😋😋

 

 

Risotto Nuvole e Fiori

by

IMG_20160901_125402RISOTTO CON ZUCCHINE E SUOI FIORI

Dovete sapere che la mia mamma, Gilda, ed il mio papà Luciano, amano avere i propri ortaggi ogni estate….quindi circa i 3/4 della casa pullulano ogni anno di frutta e verdura…con mia grande fortuna quindi mi trovo ad utilizzare i prodotti dell’orto che, oltre ad essere un vero e proprio risparmio, sono decisamente più gustosi e salutari di quelli che si comprano al supermercato….

Per il Risotto che vi presento oggi….ho utilizzato zucchine e fiori colti in giornata….che ve lo dico a fà…..

Ingredienti per 4 persone:

  • 350 gr. di Riso Carnaroli
  • 1 Scalogno
  • 2 zucchine medie
  • 4/5 fuori di zucchina
  • Brodo vegetale ( preparato con 1 zucchina, 1 carota, 1 cipolla, 1 patata, sale ed una puntina di dado vegetale)
  • Sale
  • Olio

In una casseruola leggermente unta, far appassire lo Scalogno. Unire il riso e far tostare per qualche minuto. Aggiungere il brodo vegetale poco per volta….a metà cottura prendere le zucchine e grattugiarle direttamente in pentola utilizzando un grattugia fori grossi. Unire anche i fiori di zucchina precedentemente tritati. Proseguire con il brodo fino a fine cottura (ci vorranno circa 15-18 min).

Il vostro risotto è pronto per essere servito…per la presentazione ho aggiustato il Risotto su un grosso piatto da portata trasparente (e vi assicuro che già questo fa tanta ma tanta scena) ho decorato con fiori di zucchina e zucchine ridotti a bastoncini…..risultato GIUDICATE VOI….

È possibile aggiungere del parmigiano fresco per chi ama i sapori più decisi….

TUTTI A TAVOLA!!!

(altro…)

1 2