Crea sito

Dolci Peccati

Torta al Cioccolato e Marmellata di Lamponi

by


Nigella Lawson, questo è il nome della donna che mi ha stregata negli ultimi giorni. Basta dare un’occhiata al suo sito per perdere completamente la testa. Stavo cercando un ricetta per creare un dolce godurioso al cioccolato e non potevo imbattermi in una musa ispiratrice migliore. Tra le centinaia di ricette che hanno attirato la mia attenzione e che troverò più occasioni per provare, sono rimasta incuriosita da una torta al cioccolato che racchiude la marmellata nel suo impasto. A primo impatto può sembrare una cosa stranissima e poco fattibile, ma vi assicuro che il risultato è magico, si perché l’impiego della marmellata (io ho utilizzato quella di lamponi) nell’impasto conferisce alla torta morbidezza ed un profumo tutto particolare.

La Torta al cioccolato e marmellata di Nigella oltre ad essere squisita è anche facilissima da realizzare. Potete utilizzare la planetaria o una ciotola capiente ed un cucchiaio di legno, mescolare tutti gli ingredienti insieme ed il gioco è fatto. Vediamo come si fa.

Ingredienti per uno stampo da 20 cm

  • 150 gr di burro
  • 150 gr di cioccolato fondente di alta qualità
  • 300 gr di marmellata di lamponi
  • 100 gr di zucchero di canna (io ho utilizzato zefiro)
  • 150 gr di farina
  • 2 uova
  • 8 gr di lievito
  • Un pizzico di sale

Procedimento

Sciogliete il burro in una casseruola. Togliete dal fuoco, unite il cioccolato fondente ridotto a tocchetti fino a completo scioglimento mescolando con una frusta per far amalgamare. Trasferite il composto in una planetaria con foglia ed aggiungete la marmellata, le uova leggermente sbattute, lo zucchero ed un pizzico di sale. Mescolate bene azionando a velocità bassa la foglia. Fermatevi ed incorporate la farina ed il lievito setacciati.

Prendete una tortiera dal diametro di 20 cm (io ho utilizzato uno stampo in silicone dalla forma particolare della “Silikomart”), imburrate, infarinate e versate l’impasto.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti (comunque prima di sformare fate la consueta prova dello stecchino). Togliete dal forno, fate raffreddare e sformate.

Per la presentazione, come al solito, libero spazio alla vostra fantasia. Io, utilizzando uno stampo già particolare, non ho fatto molta fatica a decorare la torta, giudicate voi il risultato!!!

Ed ora, cioccolata calda per i più golosi, tè caldo per i più tradizionali, coperta, camino ed una bella fetta di Torta cioccolato e marmellata di lamponi!!!

ENJOY!!!


Tiramisù al pistacchio

by

Lo scorso weekend, passeggiando con la mia bimba per le vie di Alessandria, città natale di mio marito, mi sono imbattuta nel fantastico mondo dei mercatini natalizi. Eh si, l’atmosfera del Natale ormai pervade ogni singola particella di aria ed è praticamente impossibile non fare acquisti; qualche tempo fa mi sarei fermata ad ammirare i banchetti di bijoux, di borse, sciarpe, cappelli ecc ecc, adesso invece mi fermo solo nelle suggestive casette di legno ricche di prelibatezze alimentari, curiosando e selezionando il meglio per le mie golosità. Vi avevo già accennato del mio amore ossessivo con il pistacchio vero? ebbene si, lo confesso, sono tornata a casa con una importante scorta di nutella al pistacchio.

Prima di armarmi di cucchiaio e fare razzia di vasetti, ho subito pensato di utilizzare questo ben di Dio per realizzare un dolce. Era un po’ di tempo che mi balenava nella testa il Tiramisù al Pistacchio, e quale migliore occasione? Ho curiosato un po’ sul web per prendere l’ispirazione e mi sono imbattuta in questa versione del Tiramisù fatta con i Pan di Stelle al posto dei classici Savoiardi. Inizialmente ero un po’ scettica e sinceramente non confidavo nella buona riuscita di questo dolce, invece devo dire che il risultato è stato strepitoso. Ho portato il Tiramisù ad un pranzo tra amici. Tutti estasiati, complimenti a fiocchi e del mio Tiramisù al pistacchio…..non ne è rimasto nemmeno  una traccia…

Altro aspetto positivo di questo dolce è la sua realizzazione, facile e veloce, basta avere tutti gli ingredienti a portata di mano ed 1 oretta scarsa a disposizione ed il gioco è fatto.

Ingredienti per una pirofila

  • 1 pacco di Biscotti Pan di Stelle
  • 350 ml di crema fresca da montareal Pistacchio
  • 250 ml di Panna
  • 500 ml di Mascarpone
  • 2 tazzine di Caffè Espresso o Decaffeinato
  • 150 ml di latte

Procedimento

Montare la Panna con le fruste e porre in frigorifero. In un’altra ciotola lavorare sempre con le fruste, il mascarpone con la crema di Pistacchio fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere la panna montata mescolando con una spatola dal basso verso l’alto, mettere la crema ottenuta in una sac à poche con bocchetta liscia e porre in frigorifero. Preparare il caffè, versare in una scodella insieme al latte freddo e attendere che si raffreddi.

a questo punto tutto è pronto per iniziare la composizione del nostro Tiramisù.

Per il montaggio del Tiramisù, io ho utilizzato una base cartonata per dolci coloro oro ed una cornice per torte rettangolare 30×20 cm.

Immergere i Pan di Stelle nella bagna di caffè e latte ed adagiarli sulla base. Coprire con uno strato di crema. Immergere nuovamente i biscotti nella bagna per un secondo strato e ricoprire con la crema.

A questo punto, il vostro Tiramisù è già finito, si si, avete capito bene, già finito! Ora non vi resta che ultimare il dolce come meglio preferite. Potete coprire tutta la superficie con dei ciuffetti di crema avanzata, oppure, come ho fatto io, creare delle strisce oblique con la carta da forno ed alternare, una spolverata di cacao amaro alla granella di pistacchi, a voi la scelta, comunque farete, andrà benissimo!!!

Se utilizzate la cornice per torte, vi consiglio di utilizzare dell’acetato su tutto il perimetro, in questo modo non avrete difficoltà quando sformerete il vostro dolce.

Ora non Vi resta che condividerlo con i vostri cari o con gli amici, farete un figurone!!!

ENJOY!!!

Cheesecake Yogurt e Frutti di Bosco

by

Eccomi qua, dopo una lunga assenza dai fornelli e dal mio regno fatato ricco di dolcissime e golose ispirazioni, mi ritrovo a condividere con tutti voi la mia ultima performance che ha riscosso particolare successo nel giorno di Pasqua.

L’idea iniziale, era quella di cimentarmi nella preparazione della Colomba Pasquale ma a dir tutta la verità, non sono fatta per le lunghe preparazioni e così ho deciso di optare per un dolce fresco, al cucchiaio, golosissimo: la Cheesecake.

Consapevole di dover affrontare un pranzo di Pasqua piuttosto impegnativo, ricco di preparazioni squisite ma sicuramente elaborate, ho deciso di preparare una cheesecake versione leggera, sostituendo al formaggio spalmabile, la ricotta e lo yogurt…ebbene, devo confessarvi che il risultato è stato molto soddisfacente, un dolce morbido e sfizioso che, se assaporato ad occhi chiusi, avrà la capacità di farvi respirare un pizzico di quella magica atmosfera che si percepisce gustando le famose cheesecake delle Bakery americane…

Ed ora basta perdere tempo, vediamo come si fa…la ricetta è semplicissima e veloce, senza cottura

Ingredienti

Per la base

  • 200 gr. di biscotti Digestive o biscotti secchi
  • 100 gr. di burro

Per il ripieno

  • 350 gr di ricotta fresca
  • 300 gr di Yogurt (scegliete il vostro yogurt preferito, io ho utilizzato quello ai frutti di bosco)
  • 100 gr di zucchero
  • 200 gr di panna fresca da montare
  • 8 gr di colla di pesce in fogli
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 40 gr di latte

Per la farcitura

  • 300 gr di Confettura (io ho utilizzato Rigoni Fragole di bosco)
  • 1 cucchiaino di agar agar

Procedimento

Iniziamo preparando la base. Spezzettate i biscotti e frullateli con il mixer. Sciogliete il burro a fuoco lento e unitelo al composto di biscotti. Rivestite la base di uno stampo da 25 cm con della carta da forno ed il bordo con una striscia di acetato. Pressate il composto di biscotti all’interno del vostro stampo, aiutatevi con il dorso di un cucchiaio in modo da rivestire uniformante il fondo. Mettete lo stampo in frigo a rassodare per almeno 30 minuti.

Procediamo con il ripieno, mescolate la ricotta con lo zucchero e riporre in frigorifero per circa 20/30 minuti, dopodiché setacciatela in modo da eliminare i grumi. A questo punto, unite lo yogurt e la panna semi montata precedentemente. Ammollate la colla di pesce per 20 minuti in acqua fredda e successivamente scioglietela con 40 g di latte a fuoco lento. Lasciate raffreddare e unitela al composto di panna, yogurt, ricotta.

Ora che la vostra crema è pronta potete versarla sulla base di biscotto (volendo potete mettere sulla base qualche pezzettino di fragola o mirtillo) e livellate bene aiutandovi con il dorso di un cucchiaio. Coprite la vostra torta con pellicola e porre nel freezer per 2 ore circa oppure in frigo fino a quando non si solidifica.

Per preparale la farcita, sciogliete la confettura con 3 cucchiai di acqua, aggiungete un cucchiaino raso di agar agar e portare ad ebollizione. Lasciate raffreddare (ma non troppo perché l’utilizzo dell’agar agar fa si che il composto si solidifichi piuttosto velocemente) e versate sulla cheesecake,rimettete nel freezer per 1 ora (vi consiglio di setacciare la farcia per ottenere un copertura più lucida, cosa che io non ho fatto per mancanza di tempo)

Passato il tempo necessario, togliete la cheesecake dal freezer e sformatela subito aiutandovi con una lama di un coltello

Per la decorazione, come sempre, lasciate libero spazio alla vostra fantasia, io ho utilizzato della frutta fresca, delle meringhe e della granella di pistacchi…..ovviamente non poteva mancare un decoro pasquale consono all’occasione.

Buona Cheesecake a tutti!!!

ENJOY!!!

Semifreddo al Pistacchio

by

Un Vortice di Dolcezza
Un Vortice di Dolcezza

Dovete sapere, ma lo capirete sicuramente, che sono un’amante del pistacchio in tutte le sue varianti, dolci e salate. I pistacchi rappresentano un mondo affascinante, non sono semplice frutta secca. Al di là della preziosità di questo frutto che contiene numerose proprietà curative e antiossidanti, il pistacchio è molto di più: cibo da sgranocchiare davanti alla TV, cibo da aperitivo, un ingrediente che con la sua croccantezza può caratterizzare e dare consistenza ad un piatto di pasta, ad un taglio di carne o di pesce e rendere sublimi, con il suo aroma, dolci, gelati  e creme.

La prima ricetta che vado a presentarvi è il Semifreddo al Pistacchio. Un dolce facile da preparare, veloce, che delizierà il palato dei vostri ospiti. Un dolce goloso e fresco, ottima conclusione di una cena tra amici.

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 250 ml di panna liquida da montare
  • 4 uova
  • 200 grammi crema di pistacchio
  • Granella di pistacchi tritati finemente
  • Cioccolato fondente per decorare
  • Un paio di cucchiai di liquore al pistacchio o rhum

Preparazione

Separare i tuorli dagli albumi. Montare i bianchi a neve ben fermamontare anche la panna e riporre tutto in frigorifero. Sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere la crema di pistacchio, parte della granella ed un paio di cucchiai di liquore al composto di tuorli e zucchero, avendo curo di non smontarlo. Incorporare tutti gli ingredienti mescolando con cura e delicatezza, dall’alto verso il basso

Ora la vostra preparazione è ultimata, a questo punto dovete decidere come presentare il vostro semifreddo. Potete utilizzare uno stampo da plumcake, degli stampini per muffin ottenendo così comode monoporzioni oppure un comodissimo stampo in silicone.

Versate il composto nello stampo desiderato e lasciate riposare in freezer per almeno 5 ore, meglio tutta la notte

Per il mio semifreddo ho utilizzato lo stampo Vortex in silicone. Questo stampo di ultima generazione, acquistabile sul web, valorizzerà il vostro lavoro e lascerà i vostri ospiti a bocca aperta.

Vi consiglio di togliere il semifreddo dal freezer almeno 30 minuti prima di servirlo.

Per la decorazione potete dare libero spazio alla vostra fantasia. Io ho creato delle decorazioni sciogliendo del cioccolato fondente e spolverando il semifreddo con della polvere alimentare dorata.

😋😋ENJOY😋😋

Attentato all’Amaretto

by

IMG_20161009_150216Come diceva Oscar Wilde “Le cose migliori della vita o sono illegali o immorali o fanno ingrassare”….Il piatto che vado a presentarvi oggi è una vera e propria goduria per il palato ed allora una volta ogni tanto, lasciamoci tentare da piccoli, innocenti peccati di gola e tuffiamoci in questo delizioso semifreddo che ci conquisterà al primo assaggio.

SEMIFREDDO ALL’AMARETTO

  • 200 gr di amaretti
  • 350 ml di panna da montare
  • 4 uova
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 4/5 cucchiai di liquore all’amaretto
  • Cioccolato fondente per decorare

Passare gli amaretti nel mixer e bagnarli in una ciotola con 4/5 cucchiai di liquore. Separare i tuorli dagli albumi. Montare i bianchi a neve ben ferma, montare anche  la panna e riporre tutto in frigorifero. Sbattere i tuorli con lo zucchero a velo fino ad ottenere una consistenza spumosa. A questo punto aggiungere gradatamente gli amaretti, la panna e gli albumi montati a neve. Mi raccomando, ricordatevi sempre di utilizzare una spatola e di compiere movimenti dal basso verso l’alto per evitare che il composto si smonti.

Potete decidere se utilizzare uno stampo da plumcake oppure, come ho fatto io, utilizzare dei praticissimi pirottini in alluminio (12 per l’esattezza). Versate il composto e riponete in freezer. L’ideale sarebbe preparare il semifreddo il giorno prima affinché riposi tutta la notte in freezer, altrimenti va lasciato in freezee almeno 3 ore prima di servirlo.

Per la decorazione e l’impiattamento, lasciate spazio alla vostra fantasia. Io mi sono divertita a fare delle decorazioni con il cioccolato fondente fuso. Basta avere a portata di mano una siringa, carta da forno ed un tagliere per poter dar libero sfogo al proprio estro creativo. Ovviamente vi consiglio di preparare le vostre decorazioni qualche ora prima e di lasciarle solidificare per bene in frigorifero.

Ultimo passaggio, ma non per questo meno importante, servite il vostro dessert accompagnato da una brocca mignon di cioccolato fondente fuso…..così i vostri ospiti potranno decidere se arricchire il semifreddo con una golosa colata di fondente….

TUFFATEVI NEL PIACERE

(altro…)