Orata al sale

Orata al saleOrata al sale

La cottura sotto sale è fantastica, e questa Orata al sale è un piatto magro e delizioso.

E’ una cottura molto antica, che oggi fa parte della grande famiglia delle cotture in cui l’obiettivo è cuocere l’ingrediente senza aggiunta di grassi, perché si sfruttano gli umori della materia stessa che – chiusi in un guscio – non possono evaporare: come nella cottura al cartoccio, alla cenere, alla creta – a sua volta evoluzione della cottura sotto sabbia o sotto terra – e nella più moderna sottovuoto.

Pare che addirittura nel nel 230 Apicio codificava il suo pesce al sale nel De Re Coquinaria (“Pulite accuratamente il pesce togliendogli le interiora e tutte le squame. Poi mettete nel mortaio sale e seme di coriandolo; tritate il tutto e schiacciatelo bene. Copritene bene il pesce e mettetelo nella teglia con un coperchio, che sarà sigillato con il gesso. Poi si mette al forno e si fa cuocere”).

Quindi una cottura perfetta per me che sono sempre a dieta (o almeno ci provo) ma che ci permetta di mangiare sempre benissimo.

Ecco come si fa. E’ semplicissimo e molto pratico.

INGREDIENTI

  • 4 Orate
  • 1 Limone
  • Prezzemolo
  • Erba Cipollina
  • Timo
  • Maggiorana
  • Pepe rosa
  • Pepe nero
  • 2 spicchi di Aglio
  • Olio EVO
  • 2 Kg. Sale Grosso

Orata al salePROCEDIMENTO

Pulite ed eviscerate bene le orate.

Sciaquatele bene anche dentro.

In ogni pesce inserite sotto la «bocca» mezzo spicchio d’aglio, e nella pancia la miscela di erbe tritate, un goccio di olio e una fettina di limone.

In una teglia bella capiente fate uno strato di sale grosso ed adagiatevi le 4 orate.

Orata al saleOrata al saleRicoprite con altro sale grosso, tutto bene in modo che sia tutto sotto sale.

Orata al saleMettete in forno già caldo a 200° per 40 minuti circa.

CONSIGLIOalluminioUna volta pronte tirate fuori la teglia dal forno e spaccate la crosta di sale.

Estraete le orate e pulitele come da abitudine.

Orata al sale Orata al sale Orata al sale Orata al saleChe buone, leggere e morbide.
Che dieta gustosa… 😉

 

Precedente Costine di maiale in salsa di miele/arancia e ginepro Successivo Risotto con funghi pioppini