Il Pesto alle mandorle e pistacchio è un sugo fresco, leggero, profumato e veloce, per condire un buon primo di pasta. Questo gustosissimo pesto, però, è anche adatto per essere spalmato su crostini di pane e presentare come antipasto o finger food. Il Pesto alle mandorle e pistacchio è una valida alternativa al tradizionale pesto alla genovese. Il basilico, misto alle mandorle, al pistacchio e al formaggio, dà vita ad un condimento davvero unico.

pesto alle mandorle e pistacchio
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Basilico 25-30 g
  • Mandorle 20 g
  • Pistacchio 20 g
  • Olio di oliva 50 ml
  • Pecorino 25 g
  • Parmigiano reggiano 25 g
  • Aglio 2 spicchi
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Passiamo ora alla preparazione del Pesto alle mandorle e pistacchio.

    Il basilico non va lavato, ma pulito con uno strofinaccio morbido, oppure (questa è la soluzione che utilizzo io) lavarlo direttamente quando è ancora sulla pianta, facendovi scorrere dell’acqua sopra, come se si stesse annaffiando, quindi fare asciugare e, solo quando è ben asciutto, raccoglierne le foglioline.

    Altra cosa importante è quella di utilizzare il mortaio per pestare il basilico, ma la frenesia della vita moderna, ci porta a chiedere aiuto ai piccoli robot casalinghi, molto efficaci e, se non siete dei puritani, potete benissimo farne uso. Io, che vado sempre di corsa,il mio pesto lo preparo con l’aiuto di un frullatore ad immersione.

    Raccogliere il basilico e metterlo nel bicchiere del mixer, assieme all’aglio, al sale, all’olio di oliva, ai formaggi, alle mandorle e ai pistacchi.quindi azionare l’elettrodomestico e, in pochi secondi ne verrà fuori una profumata crema.

    Non bisogna lavorarlo a lungo, per evitare che le lame si surriscaldino, per questo è consigliabile, prima di iniziare a fare il pesto, di mettere, sia le suddette lame, che la ciotola che conterrà il basilico, in frigo per circa un’ora.

    Si deve, anche fare attenzione, perchè il pesto si ossida molto facilmente, per cui è consigliabile non lasciarlo a contatto con l’aria.

    Prepararlo, possibilmente mentre cuoce la pasta, in modo da utilizzarlo quasi immediatamente.

    E ora, chiudete gli occhi, annusate questo Pesto alle mandorle e pistacchio e sognate.

    Buon appetito!

     

CONSIGLI

Il Pesto alle mandorle e pistacchio si può conservare in frigo in un vasetto di vetro, avendo cura di aggiungere dell’olio in superficie e chiudendolo bene.

Se si vuole, si può anche porzionare, mettendolo, magari, nei contenitori del ghiaccio o nei bicchierini di plastica per il caffè e conservare in congelatore. Al momento di usare, lasciare scongelare a temperatura ambiente e nel microonde e utilizzare.

Potete anche leggere: FARFALLE CON PESTO DI MANDORLE E PISTACCHIO  PASTA CON PESTO ALLA SICILIANA CON RICOTTA E ZUCCHINE  PESTO ALLA TRAPANESE

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE

Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+, Pinterest ,Twitter e Instagram, seguitemi numerosi.

Se volete rimanere aggiornati tramite mail con le mie ricette, Iscrivetevi alla Newsletter!

 
0 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *