Polpette di riso venere e pesto

polpette di riso venereLe  polpette di riso venere sono ideali per un aperitivo tra amici.. o almeno noi le abbiamo utilizzate cosi 🙂

Rimangono croccanti e gustose e il nero del riso la fa da padrone. Potete optare per la versione al forno o la versione fritta. Ovviamente, se decidete di friggerle, sappiate che verranno più gustosi e fragranti.

So che state pensando ” Si ma il fritto non è light!”… Ovvio che no, ma.. una volta a settimana, almeno, concedetevi un vizio, una coccola.. Fa bene al corpo e allo spirito. Addirittura ho letto articoli, dove si dice che la frittura se fatta bene aiuta nella perdita del peso, poiché, lo shock termico sarebbe in grado di bloccare gli amidi e limitare l’assorbimento degli zuccheri da parte dell’organismo.

Beh, quest’ultima concezione di fritto è sicuramente da vedere ma… una volta a settimana ci sta…non abbiate paura!

La cosa importante è che la frittura sia fatta bene, cioè: va usato olio evo che sia riscaldato al massimo a 180° e mai riutilizzato.

Bene detto questo andiamo alla ricetta.

Polpette di riso venere e pesto

Per il pesto:

  • 1/2 bicchiere di olio evo
  • 8 cucchiai di formaggio grattugiato (io faccio metà pecorino e metà parmigiano)
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 spicchio di aglio
  • 60 gr di basilico
  • un pizzico di sale

Per le polpette:

  • 200 gr di riso venere
  • sale
  • 1 cucchiaio di amido di riso
  • 1 carota
  • 1 cucchiaio di piselli decorticati
  • 1/2 cipolla

Per prima cosa mettiamo a cuocere il riso, semplicemente bollendolo. Intanto mettiamo a soffriggere la cipolla con l’olio, le carote a pezzetti e i piselli (che una volta cotti ridurremo in purea). Facciamo così cuocere le verdure.

Mentre il riso cuoce, possiamo dedicarci al pesto. La ricetta fedele del pesto genovese prevede l’uso del mortaio… ma io se devo essere sincera ho usato il mixer.

Una volta cotto e scolato il riso, il gioco è fatto. Tutti i vari composti vanno uniti, mescolati e dobbiamo dar forma alle nostre polpettine.

Ora il gioco passa nelle vostre mani: potete optare per la frittura, che le renderà più croccanti e succulente o per la cottura in forno a 180° per 25 min dalla quale usciranno comunque gustose.

Spero che la ricetta vi sia piaciuta.

Come sempre vi aspetto sui vari social:

facebook http://www.facebook.com/vivereunahappylightlife

Instagram http://www.instagram.com/happylightlife

Pinterest http://it.pinterest.com/happylightlife

 

Risotti , , , , , , , , ,

Informazioni su happylightlife

ciao! sono una ragazza di 25 anni con la passione per la cucina sana ma golosa. Adoro mangiare..a chi non piace!? e non voglio perdere questo piacere... con questo, però, non significa che io punti a diventare una record woman in fatto di peso :D è per questo che mi diletto, e diverto, in cucina sperimentando ricette e trucchetti sempre nuovi per rimanere in linea e vivere una vita sana senza rinunciare al gusto. dai 16 ai 18 anni ho perso svariati kg (più di 20) e da allora ho imparato a mangiare bene senza cadere nella fissazione. Un'altra mia passione è la moda... ebbene si...per i vestiti ho una vera e propria fissazione. prima che butto un indumento deve essere proprio irrecuperabile perché anche s è rotto o fuori moda, io lo modifico affinché diventi un indumento all'ultimo grido. detto ciò spero che il mio blog vi piaccia...sono qui per condividere e scambiare opinioni. Grazie della visita. Maura

Precedente Pollo speziato con finocchio e pistacchio Successivo Casatiello Napoletano