Petto di pollo al latte …di riso!

Oramai lo sapete che ogni ricetta che scopro o che tiro fuori dal mio passato cerco di riscriverla in versione light. Be… il petto di pollo al latte fa parte della mia infanzia.

Quando penso a questo piatto, penso a giorni felici, all’uscire da scuola contenta perché sapevo che mia sorella mi avrebbe fatto trovare il mio piatto preferito, fumante sulla tavola…pronto per essere divorato.

La nostalgia mi fa venire voglia di rivivere quelle emozioni e farle conoscere al mio compagno…così ho pensato ” perché non sperimentarne una versione light?”

La ricetta originale prevede l’utilizzo di burro, farina e latte… Io ho usato panna di riso, farina di segale e olio aromatizzato. Che dite cominciamo!?

petto di pollo al latte

Petto di pollo al latte

Ingredienti per 4

  • 500gr di petto di pollo
  • 250 ml di panna di riso
  • farina di segale per panare ed addensare
  • cipollina borretana
  • 1 rametto di salvia
  • la punta di un cucchiaino di noce moscata
  • olio evo e aromatizzato (io ho usato quello al basilico fatto in casa)

 

Collage

  1. Per prima cosa mettiamo un filo di olio con un cucchiaio di acqua e la cipollina borretana in una padella e facciamo insaporire il nostro “soffritto” light.
  2. quando l’acqua è evaporata aggiungiamo un cucchiaio di panna di soia con un cucchiaio di acqua e il rametto di salvia e lasciamo insaporire.
  3. Intanto mettiamo la farina di segale in un piatto e cominciamo a panare le nostre fettine di petto di pollo.
  4. Togliamo la cipollina e adagiamo le fettine di petto di pollo nella padella. Aggiungiamo ora tutta la panna, 3 cucchiai di farina di segale e mezzo bicchiere di acqua e lasciamo cuocere, Man mano che si addensa, se vedere che il pollo non è ancora cotto, aggiungiamo acqua.
  5. Quando la cottura del pollo ci soddisfa, aggiungiamo il sale e la noce moscata e lasciamo insaporire per altri 5 min.

Bene il nostro piatto è pronto…non ci resta che impiattare e irrorare con un filo di olio. Potete optare per un olio normale o aromatizzato. Io ho fatto l’olio al basilico in casa ed ho usato quello.

Non potrete fare a meno di pulire il piatto., Sarà che insieme al sapore mi regala un pezzo di infanzia ma, adoro questo piatto.

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta. A presto!

Seguitemi anche su http://www.facebook.com/vivereunahappylightlife

e su http://www.instagram.com/happylightlife

Ricette light, Secondi piatti , , , , , , , ,

Informazioni su happylightlife

ciao! sono una ragazza di 25 anni con la passione per la cucina sana ma golosa. Adoro mangiare..a chi non piace!? e non voglio perdere questo piacere... con questo, però, non significa che io punti a diventare una record woman in fatto di peso :D è per questo che mi diletto, e diverto, in cucina sperimentando ricette e trucchetti sempre nuovi per rimanere in linea e vivere una vita sana senza rinunciare al gusto. dai 16 ai 18 anni ho perso svariati kg (più di 20) e da allora ho imparato a mangiare bene senza cadere nella fissazione. Un'altra mia passione è la moda... ebbene si...per i vestiti ho una vera e propria fissazione. prima che butto un indumento deve essere proprio irrecuperabile perché anche s è rotto o fuori moda, io lo modifico affinché diventi un indumento all'ultimo grido. detto ciò spero che il mio blog vi piaccia...sono qui per condividere e scambiare opinioni. Grazie della visita. Maura

Precedente Ciambella soffice light senza glutine Successivo Radicchio uvetta e noci