Crackers al miglio

Sono stata invitata a casa di una mia amica e, dato la mia intolleranza al frumento, la mamma si è adoperata a cucinare tutte pietanze adatte anche a me.

Tra queste vi erano questi crackes magnifici… vi lascio quindi la ricetta dei crackers al miglio consigliandovi di provarli.

Oltre ad essere ottimi, rappresentano una valida alternativa ai crackers presenti sul mercato pieni di grassi… questi oltre ad avere, al posto dei grassi saturi, tutti grassi buoni e naturali sono privi di glutine. Insomma, sono dei picoli gioielli.

IMG 3632
image share

CRACKERS DI MIGLIO

300gr di farina di miglio
150gr di mandorle tritate
140ml di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio di vinacciolo o olio evo
3 pizzichi di sale
1 pizzico di curcuma o cumino

Impastate tutto insieme in modo da ottenere un impasto omogeneo. Stendete la sfoglia, cercando di farla abbastanza sottile, ma non troppo. tagliate i crackers della forma che preferite e adagiateli su una teglia da forno ricoperta da carta forno.
Infornate a 180° per 30 min.

La loro particolarità è l’amarognolo della farina di miglio che rilascia una volta cotta.
Io me ne sono innamorata.

Assaggiateli… ve li stra consiglio!!

un grande ringraziamento alla fantastica “Mamma Maria”

fonte: le ricette della dieta dei gruppi sanguigni

Ricette light, Ricette senza glutine , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su happylightlife

ciao! sono una ragazza di 25 anni con la passione per la cucina sana ma golosa. Adoro mangiare..a chi non piace!? e non voglio perdere questo piacere... con questo, però, non significa che io punti a diventare una record woman in fatto di peso :D è per questo che mi diletto, e diverto, in cucina sperimentando ricette e trucchetti sempre nuovi per rimanere in linea e vivere una vita sana senza rinunciare al gusto. dai 16 ai 18 anni ho perso svariati kg (più di 20) e da allora ho imparato a mangiare bene senza cadere nella fissazione. Un'altra mia passione è la moda... ebbene si...per i vestiti ho una vera e propria fissazione. prima che butto un indumento deve essere proprio irrecuperabile perché anche s è rotto o fuori moda, io lo modifico affinché diventi un indumento all'ultimo grido. detto ciò spero che il mio blog vi piaccia...sono qui per condividere e scambiare opinioni. Grazie della visita. Maura

Precedente Biscotti di Natale al miele e cannella Successivo Filetti di orata in crosta di nocciole