Casatiello Napoletano

casatiello

Premetto che non sono di Napoli, sono nata nella provincia di Latina, ma tutte le feste e le giornate importanti, le ho trascorse con una coppia di amici di famiglia napoletani… Anna e Gennaro… Beh, proprio Anna, donna dal grande cuore, ha deciso di condividere, con la mia mamma, la sua preziosissima ricetta del Casatiello Napoletano.

Da quel giorno, a casa mia, durante il periodo di Pasqua non manca mai.

Secondo il calendario del cibo, http://www.aifb.it/calendario-del-cibo/settimana-della-cucina-della-pasqua/ , il 21 Marzo è iniziata la settimana della Pasqua. E’ stato avviato un bel progetto, al quale ho deciso di partecipare, il quale si rivolge a tutte le food blogger italiane per diffondere le ricette nazionali. L’ambasciatrice del progetto è Silvia Laconelli, http://www.mogliedaunavita.it/blog/, la quale descriverà e ci farà conoscere le varie tradizioni italiane.

Ma veniamo alla ricetta che ho deciso di presentare…

Casatiello o Tortano

Impasto:

  • 500 gr di farina (per la versione senza glutine basta usare un mix per pane senza glutine)
  • 100 gr di burro
  • 300 ml di acqua tiepida
  • 1 panetto di lievito
  • sale

Ripieno:

  • 100 gr di salame a cubetti
  • 60 gr di mix di formaggi grattugiati (Pecorino e Parmigiano)
  • 150 gr di pancetta a cubetti
  • 300 gr di provola o provolone

Iniziamo… Diciamo che tutto sta nell’impastare bene, lasciar lievitare ( soprattutto per la versione senza glutine… io ho dato 3 ore + 1 nello stampo) e riempire bene. Ma procediamo con ordine.

Mettete a sciogliere il lievito nell’acqua, che deve essere tiepida e intanto procediamo con l’impastare. Create un vulcanetto di farina e all’interno andate a mettere sale, burro e piano piano l’acqua con il lievito sciolto. Man mano impastate, fino ad ottenere un impasto simile a quello della pizza e del pane.

A questo punto mettete l’impasto in una ciotola capiente, coprite con la pellicola trasparente e avvolgete la ciotola in una coperta per creare un ambiente caldo intorno alla pasta, in modo che questa raddoppierà il suo volume.

Lasciate lievitare per almeno 2h. Trascorso il tempo indicato, Procedete con lo stendere la pasta lasciando lo spessore di un dito. Cospargete la superfice di formaggio grattugiato, pancetta, salame e provola e avvolgete l’impasto sino a formare un rotolone.

Posizionate, ora, il rotolo nella teglia scelta e lasciate lievitare per almeno un’altra ora.

Bene! Non vi resta che cuocere a 180° a forno preriscaldato per 40/45 min…dipende dalla potenza del vostro forno… tenete sempre d’occhio la cottura… quando la superficie sarà ben dorata potete spengere.

casatiello

Spero la ricetta vi sia piaciuta.

Vi aspetto sui vari social.

Facebook http://www.facebook.com/vivereunahappylightlife

Instagram http://www-instagram.com/happylightlife

Pinterest http://it.pinterest.com/happylightlife/

Lievitati , , , , , ,

Informazioni su happylightlife

ciao! sono una ragazza di 25 anni con la passione per la cucina sana ma golosa. Adoro mangiare..a chi non piace!? e non voglio perdere questo piacere... con questo, però, non significa che io punti a diventare una record woman in fatto di peso :D è per questo che mi diletto, e diverto, in cucina sperimentando ricette e trucchetti sempre nuovi per rimanere in linea e vivere una vita sana senza rinunciare al gusto. dai 16 ai 18 anni ho perso svariati kg (più di 20) e da allora ho imparato a mangiare bene senza cadere nella fissazione. Un'altra mia passione è la moda... ebbene si...per i vestiti ho una vera e propria fissazione. prima che butto un indumento deve essere proprio irrecuperabile perché anche s è rotto o fuori moda, io lo modifico affinché diventi un indumento all'ultimo grido. detto ciò spero che il mio blog vi piaccia...sono qui per condividere e scambiare opinioni. Grazie della visita. Maura

Precedente Polpette di riso venere e pesto Successivo Rose del deserto light

2 commenti su “Casatiello Napoletano

  1. Complimenti davvero, io sono toscana e ammetto di non aver mai assaggiato il casatiello… Il caso vuole però che domani io abbia l’occasione di rimediare (sarò a cena da un’amica che ha origini napoletane e lo ha preparato proprio oggi!), e non vedo l’ora!
    Grazie mille per aver contribuito al progetto del Calendario. Ti aspettiamo ancora! 🙂
    Sara

I commenti sono chiusi.