Torta FEDORA, dai ruggenti anni ’30 ai tempi nostri. Sempre buona!

Ma chi era Fedora? Si dice che il nome di questa Torta venga dall’omonima moglie del pasticcere che la invento’ a Firenze negli anni 30. Anche se un paio di pasticcerie se ne vantano la paternita’, il fatto e’ che la Torta Fedora e’ buonissima oggi come allora.

TORTA FEDORA

E’ un po’ laboriosa nell’assemblaggio delle parti, ma non difficile. Armatevi di un po’ di buona volonta’ e vedrete che con i miei “trucchi” moderni sara’ facilissima da fare.

Se volete fare una cosa ancora piu’ semplice, anziche’ fare la pasta sfoglia, potete prenderla gia’ fatta.

TORTA FEDORA

TORTA FEDORA TOSCANA

Livello: Medio

Tempo occorrente 5 ore piu’ una notte per la pasta sfoglia.

Per uno stampo da 22 cm circa.

Per la base di PASTA SFOGLIA io uso la mia versione 5 minuti.

250g farina 00
250g philadelphia light
160g burro
1 pizzico di sale ed uno di zucchero.

Mettete tutti gli ingredinti nella ciotola di un robot da cucina. Tritate fino ad ottenere una granella non omogenea.
Trasferite l’impasto “sabbioso” su una superficie da lavoro. Formate un panetto e mettete in frigo a riposare per una notte.
Il giorno dopo con un mattarello stendete la sfoglia facendo le tre pieghe classiche, intervallate di mezz’ora.
Poi usate subito.
Ricavate un circolo leggermente piu’ grande della teglia da forno di 22 cm di diametro.

NOTA: cuocendosi la pasta sfoglia si restringe un po’ quindi ritagliatela piu’ grande della teglia di cottura.

TORTA FEDORA
Appoggiate il cerchio nella teglia da forno e cuocete in forno alla temperatura di 180 gradi finche’ leggermente dorato, circa 20 minuti. Mettete a raffreddare.

Nel frattempo preparate la GANACHE con

50 g di panna da cucina

70 g di cioccolato fondente

Scaldate la panna da cucina. Quando raggiunge quasi il bollore, versatela sulla cioccolata. Lasciate riposare per qualche secondo, poi amalgamate il tutto.

Spalmare la Ganache sul disco di Pasta Sfoglia e mettere da parte.

TORTA FEDORA

Per la torta di PAN DI SPAGNA 

150 g di zucchero

100 g di farina

50 g di fecola di patate

5 uova  A TEMPERATURA AMBIENTE

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di vaniglia liquida

scorza di mezzo limone, facoltativa

Per prima cosa imburrate lo stampo e rivestite con zucchero, aiutera’ l’impasto a non attaccarsi.

Con una planetaria, battete gli albumi con il sale, quindi aggiungete meta’ zucchero e continuate a montare a neve ferma. Ora battete i tuorli con la vaniglia e lo zucchero rimanente. Questa e’ una operazione importante, quindi non siate frettolosi. I tuorli devono diventare chiarissimi e spumosi.

Incorporate le chiare a neve, gentilmente nei tuorli, senza sgonfiare ne’ l’uno ne’ l’altro. Ora setacciate la farina e la fecola ed incorporate anche esse al composto, molto gentilmente.

Versate nella teglia da forno e cuocete sempre a 180 gradi per circa 30 minuti o finche’ dorata in superficie. Dovra’ raggiungere la temperatura interna di circa circa 94C o 200F.

TORTA FEDORA

Lasciate raffreddare mentre preparate la PANNA MONTATA STABILIZZATA

500 ml di panna liquida

1 bustina di gelatina in granuli Knox (circa un cucchiaio)

2 cucchiai d’acqua

4 cucchiai di zucchero a velo

Cominciate a montare la panna. Fatte ammorbidire la gelatina nell’acqua e mettete la ciotola in una pentola con acqua bollente. La ciotola con la gelatina dovra’ galleggiare e la gelatina dovra’ sciogliersi gentilmente.

Mentre la panna si monta aggiungete lo zucchero a velo, un cucchiaio alla volta, quindi a filo sottile la gelatina sciolta.

Ora assemblate il dolce , ma prima preparate una bagna con di acqua e zucchero e Alchermes o Rum. Oppure solo liquore 🙂

1-Tagliate a meta’ il PAN DI SPAGNA. Riservatene meta’ per un altro uso.TORTA FEDORA

2- Adagiate meta’ del PAN DI SPAGNA sopra il disco di PASTA SFOGLIA con ganache.

3- Spennellate con la bagna il PAN DI SPAGNA.

TORTA FEDORA

 

 

 

 

 

 

4- Livellate tutta la panna montata sopra il disco di PAN DI SPAGNA.

TORTA FEDORA

 

 

 

Mettete la Torta Fefora in frigorifero a rapprendersi mentre preparate il cioccolato plastico.

CIOCCOLATO PLATICO

200 g di cioccolato fondente

30 g di miele o 2 cucchiai di glucosio

2 cucchiai di acqua

Zucchero a velo Q.B.

Mettete il cioccolato, il miele e l’acqua a sciogliere a bagno maria.

Mescolate finche otterrete un composto uniforme. Ora trasferitelo su una superficie da lavoro e comiciate ad incorporare lo zucchero a velo, come se steste facendo la pasta fatta in casa.

Io ho usato circa 100 g di zucchero a velo.

Ora stendete il cioccolato con un mattarello, dovra’ essere molto sottile. Drappeggiatelo sulla torta,ormai raffreddata, secondo i vostri gusti.

Io per fare prima ho utilizzato la macchinetta per stendere la pasta al n.5 di spessore.

TORTA FEDORA

Spolverate di zucchero a velo e servite.

TORTA FEDORA

Come dicono qui la Torta Fedora e’uno “show stopper” ed e’ buonissima!!

Enjoy!

Rosa ti consiglia anche:

Breakfast~Colazione, Desserts~ Piccoli Piaceri monoporzione, No category

About growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Previous Entries Oats and Orange Brownies in the Vitamix. Next Entries Barrette Hawaiiane al Cocco, perfette per Halloween!

2 thoughts on “Torta FEDORA, dai ruggenti anni ’30 ai tempi nostri. Sempre buona!

Leave a Reply

*