COME CALIBRARE IL TERMOMETRO

Oggi voglio fornirvi un tutorial su come calibrare il termometro. Le domande piu’ frequenti sono:

-Come si calibra?

-Quando si deve calibrare?

-Come si fa’ a sapere se il mio termometro e’ rotto?

-Quale termometro usare?

Troverete le risposte a tutte queste domande ed anche di piu’. Infatti, la sicurezza alimentare e’ il mio forte.

Allora : QUALE TERMOMETRO?

Ce ne sono diversi. I termometri digitali non si possono calibrare, ma seguendo il mio procedimento potrete monitorarli e ~anche se sono sfalzati di qualche grado~ tenerli. Io di solito ci scrivo con un pennarello di quanto, cosi’ mi ricordo..

I termometri che si possono calibrare, sono quelli semplici con la “lancetta”. Sono i meno costosi e piu’ sicuri. Fate attenzione a comperare quelli che hanno un tubo proteggi termometro con un anello filettato che si aggancia ai denti del termometro. (vedi foto)

 COME CALIBRARE IL TERMOMETRO

QUANDO CALIBRARLO?

I termometri vanno sempre calibrati prima dell’uso come regola generale. Ma se li tenete con cura … Vanno SEMPRE calibrati qualora cadano oppure li usiate in un vasto raggio di gradi (dal freddo al caldo)

MI RACCOMANDO: se prendete diverse temperature di un pezzo di carne, disinfettate il termometro poiche’ la carne ha batteri. Se la temperatura non e’ quella desiderata, lavate il termometro in acqua tiepida e sapone. Questo evitera’ di re-inserire i batteri della carne non cotta nel prodotto finito.

COME CALIBRARE?

Ci sono due metodi: con Ghiaccio (che sappiamo essere a 0 gradi o 32F) o con acqua bollente (212F). A meno che non siate masochisti o che siate ansiosi di provare una bella ustione, vi sconsiglio vivamente il secondo metodo. Qualora il termometro non scendesse a temperatura …beh allora e’ ora di comperarne uno nuovo šŸ™‚

Metodo con ghiaccio:

1- RIEMPITE DI CUBETTI DI GHIACCIO UN BICCHIERE

 COME CALIBRARE IL TERMOMETRO

2- AGGIUNGETE ACQUA FREDDA, FINO A CIRCA 1/3 DELL’ALTEZZA DEL BICCHIERE

 COME CALIBRARE IL TERMOMETRO

3- ASPETTATE QUALCHE MINUTO (DAI 2 AI 5) COSI’ CHE LA TEMPERATURA DELL’ACQUA SI STABILIZZI.

4- INSERITE IL TERMOMETRO AL CENTRO. non deve toccare il fondo o le pareti del bicchiere.

 COME CALIBRARE IL TERMOMETRO

5- ASPETTATE UN PAIO DI MINUTI FINCHE’ LA TEMPERATURA SCENDA. Una volta che la lancetta rimane fissa, quello e’ il vosto “reading”.Ā  Usando la ghiera, incastrate il termometro e ruotatelo fino a raggiungere i gradi desideratiĀ  ( Zero centigradi o 32 Fahrenheit). Lasciate qualche secondo ancora che il termometro mostri la corretta temperatura.

 COME CALIBRARE IL TERMOMETRO

6-FATTO. Siete pronte ! Un’ultima nota importante: alcuni termometri hanno una “fossetta” sul gambo di metallo. Essa rappresenta la parte del termometro sensibile alla temperatura. Deve essere quindi sommersa in acqua.

Non troppo difficile vero?

Spero che questo tutorial vi aiuti .

Enjoy, and safe cooking!!!

Rosa ti consiglia anche:

Tutorial

About growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Previous Entries Panini BAO cotti al vapore, con pasta madre di riporto Next Entries Gli Sciatori, Biscottini "last minute" per le feste

Leave a Reply

*