Risotto con funghi secchi e robiola

Autunno tempo di funghi e risotti cremosi, ecco il risotto con funghi secchi e robiola profumatissimo e molto gustoso. Il risotto con funghi secchi e robiola come ho appena detto è un risotto dal profumo molto intenso, dato dall’utilizzo di funghi porcini secchi che donano al nostro risotto un sapore ineguagliabile. Certo potreste utilizzare dei funghi freschi ma temo che il risultato non sarebbe lo stesso…a meno che non utilizziate dei funghi porcini. A dare un tocco in più al risotto la robiola che esalta il gusto dei funghi senza coprirlo. Il risotto con funghi secchi e robiola è un ottimo primo piatto, ma potete proporlo anche durante una cena in piedi magari servito in piccole ciotoline monoporzione…il successo è assicurato!

005(16)Risotto con funghi secchi e robiola

Ingredienti per 4 persone:

350 g di riso carnaroli

1 l di brodo vegetale

20 g di funghi porcini secchi

1 cipolla

1 spicchio di aglio

125 g di robiola

sale e olio extravergine di oliva q.b.

 

Preparazione:

Mettete i funghi in una ciotola e aggiungete acqua calda fino a coprirli completamente, lasciateli a bagno per 10/15 minuti, successivamente strizzateli delicatamente tra le mani e metteli a rosolare per qualche minuto in una padella con lo spicchio dell’aglio e un filo di olio, filtrate l’acqua dell’ammollo e aggiungetela ai funghi, regolate di sale eliminate lo spicchio di aglio e spegnete il fuoco.

Pulite la cipolla e tritatela molto finemente, ponetela in una pentola con dell’olio e il riso e lasciate tostare qualche minuto. Aggiungete i funghi e qualche mestolo di brodo vegetale che avrete precedentemente preparato. Iniziate la cottura del risotto aggiungendo sempre brodo bollente quando necessario e mescolando di tanto in tanto. Il fuoco deve essere sempre basso per evitare che il risotto si attacchi alla pentola. Quando il riso sarà cotto spegnete il fuoco e aggiungete la robiola. Mescolate il tutto, lasciate riposare qualche minuto e poi servite.

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Io, Sonia, la mia ricetta green e la nuova Ford EcoSport Successivo Risotto al forno con zucca e parmigiano

Lascia un commento

*