Treccine pasquali ai canditi

Le treccine pasquali sono ottime da preparare per la colazione o la merenda;durante le festività pasquali abbiamo più tempo e possiamo concederci una pausa più lunga per gustare queste treccine.

La Pasqua è una festa colorata,aggiungiamo una nota in più con degli ovetti confettati e colorati.

treccine ai canditi

Treccine pasquali ai canditi

Ingredienti:

farina 00 500 g

zucchero semolato 80 g

burro 90 g

latte 200 ml

2 uova

lievito di birra 10 g

canditi misti (quantità a piacere)

sale 1 pizzico

ovetti confettati per guarnire

Procedimento:

intiepidite il latte e scioglietevi il lievito di birra.

Lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente.

Sbattete le uova intere in una ciotola.

Versate in una ciotola la farina,aggiungete lo zucchero,le uova sbattute,il pizzico di sale e il latte in cui avete sciolto il lievito e cominciate ad impastare.

Tagliate il burro a pezzetti e aggiungetene un pò alla volta fino ad amalgamare il tutto per ottenere una palla elastica e omogenea da lasciar lievitare fino al raddoppio(dalle due ore in su).

Una volta trascorso il tempo della lievitazione,aggiungete i canditi e dividete in pezzatura di circa 90 g,formate dei filoni che taglierete nel senso della lunghezza per intrecciarli con la parte tagliata rivolta verso l’alto.

Spennellate con latte e lasciate lievitare per un’altra ora.

Cuocete in forno a 200° per circa 20 minuti.

Lasciate raffreddare completamente e poi decorate con gli ovetti al cioccolato e se volete potete spolverizzare con dello zucchero al velo.

treccine pasquali ai canditi

La tradizione pasquale vuole sulle nostre tavole tante squisite ricette regionali,potete arricchire queste treccine anche con dei confettini colorati oppure con delle uova intere che si rassoderanno durante la cottura bloccate da una croce fatta con i ritagli di pasta.

Se avete delle ricette tipiche che preparate in questa occasione non esitate a farle conoscere,è sempre bello attingere alla tradizione con un occhio all’innovazione sia nelle tecniche sia nelle cotture.

Lascia un commento

*