Zeppole al cacao e ricotta

Zeppole al cacao e ricotta, un’alternativa a quelle tradizionali, ugualmente golose e pensate per chi non sa rinunciare al gusto del cioccolato e del cacao.

zeppole al cacao e ricotta
Dopo averle viste sul web ed essermene innamorata al primo sguardo ho subito deciso di prepararle alla prima occasione utile che si è presentata il giorno del compleanno della mia mamma, il 14 marzo, quindi un po’ in anticipo rispetto alla festa del papà. Insomma sono state delle zeppole davvero alternative!

Sono molto golose e risultano anche più leggere delle tradizionali perché la ricotta è sicuramente una farcia più digeribile rispetto alla crema pasticcera, oltre al fatto che basterà aggiungervi un po’ di zucchero e montarla con le fruste e sarà già pronta per essere inserita nel sac à poche e farcire le nostre zeppole al cacao.

Potete eventualmente sostituire le gocce di cioccolato con delle fragole fresche o con le classiche amarene che vanno benissimo anche con la ricotta.

Ingredienti per zeppole al cacao e ricotta (per circa 25 pezzi)

 250 ml di acqua

120 g di burro

130 g di farina 00

30 g di cacao amaro

4 uova (potrebbero volercene 3 o 5 a seconda delle loro dimensioni)

Per la farcia: 

600 g di ricotta fresca vaccina (o di pecora se preferite i sapori più decisi)

160 g di zucchero

gocce di cioccolato (o amarene sciroppate o fragole)

 

Preparazione:

Per prima cosa preparare la pasta choux al cacao.

Mettere l’acqua in un pentolino sul fuoco con il burro spezzettato e farlo sciogliere.

Quando l’acqua comincia leggermente a sfrigolare togliere il pentolino dal fuoco. Se il burro non è ancora sciolto, togliere dal fuoco per qualche secondo per non far bollire l’acqua e rimetterlo per far sciogliere completamente il burro.

A questo punto togliere dal fuoco e versare la farina e il cacao, precedentemente setacciati, tutti insieme mescolando con un cucchiaio.

Continuare a mescolare, rimettendo sul fuoco basso, finché non diventa un composto compatto ed omogeneo. Dovrà staccarsi dalle pareti del pentolino .

Far raffreddare un po’ e iniziare ad unire le uova precedentemente sbattute. Procedere in questa operazione gradualmente. Aspettare che l’uovo aggiunto sia assorbito dall’impasto prima di aggiungere l’altro.

Il composto deve avere una consistenza non troppo liquida quindi potrebbero essere sufficienti solo 3 uova e mezza oppure anche 5 se sono molto piccole. Questo passaggio è molto delicato ed importante per il risultato finale.

La giusta consistenza sarà raggiunta quando tirando la pasta con un cucchiaio questa non si staccherà di netto ma dovrà creare un “nastro”.

Mettere nella sac à poche con beccuccio a stella e foro largo e creare delle ciambelle su una teglia rivestita di carta forno.

Cuocere in forno pre-riscaldato ventilato a 200 °C per 10 minuti e poi a 180 °C per altri 10-12 minuti.

Non aprite il forno prima che siano ben cotte, ovvero dorate sia in superficie che sotto. Lasciatele nel forno spento e leggermente aperto per altri 10 minuti per farle asciugare ulteriormente.

 Far raffreddare bene le zeppole. Nel frattempo realizzare la farcia montando la ricotta fresca con lo zucchero utilizzando le fruste. Passarla nel sac à poche con beccuccio a stella e farcire le zeppole tagliate a metà (come dei sandwiches) sia all’interno che in superficie.

Completare con gocce di cioccolato o fragole fresche o amarene sciroppate secondo i vostri gusti.

Conservare in frigo per massimo 2 giorni.

zeppole cacao e ricotta

Print Friendly, PDF & Email

 

Ti potrebbe interessare anche:

 

Zeppole al forno

zeppole al forno

 

 

 

 

 

 

Zeppole fritte

zeppole fritte

 

 

 

 

 

 

Eclairs al limone

Eclairs al limone

 

 

 

 

 

 

 

Se ti è piaciuta questa ricetta e desideri ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, continua a seguire il blog sulla pagina facebook lasciando il tuo “Mi piace”Gli sfizi di Manu

Precedente Pan bauletto al farro Successivo Torta pasqualina

2 commenti su “Zeppole al cacao e ricotta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.