Totani ripieni al forno

Totani ripieni al forno, un secondo molto ricco che può anche diventare un piatto unico da accompagnare con una bella fetta di pane.

totani ripieni

Questo è uno dei piatti preparati da mio marito che ama anche lui mettersi ai fornelli e quando gli vengono le voglie gastronomiche non lo ferma più nessuno…ed io approfitto sia a mangiare che a rubargli le ricette 🙂

Ingredienti: (per 2 persone)

2 totani grandi

1 uovo

50 gr di mollica di pane (preferibilmente quello pugliese)

2 patate medie

3-4 filetti di acciuga sott’olio

1 ciuffo di prezzemolo

pecorino grattugiato q.b.

pan grattato q.b.

sale fino q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione

Pulire bene i totani sotto l’acqua corrente ed eliminare le cartilagini.

Preparare il ripieno sbattendo l’uovo ed unendo la mollica di pane leggermente bagnata con l’acqua. Condire con le acciughe sminuzzate, il pecorino grattugiato, prezzemolo tritato e un pizzico di sale. Unire del pan grattato per rendere più compatto il ripieno.

Riempire i totani (non eccessivamente altrimenti il ripieno durante la cottura rischia di fuoriuscire) e chiuderli all’estremità con uno stecchino.

Sistemarli in una teglia e coprirli con tante fette sottili di patate.

Cospargete con pan grattato, pecorino grattugiato, un pizzico di sale e un filo d’olio.

Cuocere in forno a 200 °C per una ventina di minuti.

Print Friendly, PDF & Email
[socialring]

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla pagina facebook del blog e clicca su “Mi piace”

Precedente Besciamella vegan Successivo Maritozzi baresi, treccine con lo zucchero

3 commenti su “Totani ripieni al forno

  1. Mia cara una nota a parte meritano i “miei” totani al forno! Un disastro!! Di solito faccio le seppie e vengono buonissime, ma i totani mai più!! Si sono induriti e il sapore non è piaciuto! Povero mio marito che pregustava il “nuovo piatto”. Forse in umido sarebbe andata meglio? Tanto, da ora in poi solo seppie e calamari. Ciao cara

    • glisfizidimanu il said:

      Mi dispiace Marta non saprei dirti come mai non siano venuti bene, forse dovevano restare un po’ meno nel forno e si sono asciugati troppo. Spero tornerai a farti una “passeggiata” nel blog. A presto!

      • Certo che, appena posso, un giretto qui da te lo faccio!
        Così come vado a “trovare” altre “amiche” di blog.
        Passa anche tu da me e dammi notizia dei taralli!
        Ciao e buon fine settimana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.