Spaghetti integrali alla “san giuannid”

Spaghetti integrali alla “san giuannid”, un piatto della cucina barese leggermente rivisitato. Questa versione con pasta di farina biologica integrale esalta ulteriormente l’incontro dei sapori di alcuni tra i principali ingredienti tipici del Sud: pomodorini, capperi e acciughe.

spaghetti alla san giuannid

Chi mi segue abitualmente conosce la mia passione per gli alimenti integrali, tanto da dedicarci una sezione apposita sul blog in cui trovate una raccolta di ricette “integrali”.

I puristi della tradizione gastronomica pugliese forse storceranno il naso nel leggere questa ricetta, ma garantisco che la pasta integrale abbinata alle verdure ha un risultato organolettico nettamente superiore a quella classica.

Parliamo un po’ di questo piatto: il nome deriva dall’usanza di consumarlo alla vigilia di San Giovanni, il 23 giugno, occasione in cui si organizzano feste nelle piazze di diversi comuni nella provincia di Bari. In particolare cito quella che si svolge ogni anno a Bitetto: il centro storico, pieno di luci e fiaccole, torna ai tempi del medioevo animato da figuranti in abiti dell’epoca. La festa celebra l’arrivo dell’estate e serve a propiziare raccolti fecondi. La ricorrenza religiosa si fonde agli usi pagani e contadini risalenti a centinaia di anni fa: l’atmosfera è profondamente suggestiva ed è anche occasione per ascoltare buona musica dal vivo ed assistere a spettacoli di artisti ed acrobati.

Passiamo alla ricetta vera e propria: il sugo è stato realizzato con pomodorini delle varietà ciliegino e fiaschetto di Bio&Sisto, e il risultato è stato straordinario! Ancora mi lecco i baffi 😀

Un ultimo appunto: per questa ricetta, in alternativa agli spaghetti, la tradizione prevede anche l’utilizzo dei cavatelli, magari quelli freschi artigianali.

Ingredienti: (per 2 persone)

170 gr di spaghetti integrali biologici (se volete potete usare anche quelli tradizionali)

300 gr di pomodorini maturi, varietà ciliegino e fiaschetto Bio&Sisto

2 filetti di acciughe sott’olio

una ventina di capperi sotto sale

1 spicchio d’aglio

olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

pecorino romano grattugiato q.b.

peperoncino in polvere q.b.

Preparazione

Lavare i pomodorini e tagliarli a metà. Sciacquare i capperi. Pulire l’aglio e tritarlo.

In una capiente padella antiaderente mettere leggermente a rosolare un po’ d’olio con l’aglio e i filetti di acciughe sminuzzate.

Aggiungere i pomodorini, i capperi una spruzzata di peperoncino in polvere e lasciar cuocere il tutto coperto da un coperchio per circa 25-30 minuti.

10 minuti prima che il sugo sia pronto, mettere a bollire l’acqua e cuocere gli spaghetti. Consiglio di mettere pochissimo sale nella pasta perché il sugo è già saporito per la presenza di acciughe e capperi, e poi per l’aggiunta di pecorino alla fine.

Seguire il tempo di cottura indicato sulla busta degli spaghetti e scolare bene al dente.

Passare la pasta in padella per farli “sporcare” di sugo. Impiattare e distribuire il resto del condimento sulla pasta.

Terminare con una spruzzata di pecorino romano grattugiato. E’ imperativo mangiarli appena fatti!

Se ti è piaciuta la mia ricetta e desideri ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla mia pagina facebook e metti il tuo “Mi piace”

Print Friendly, PDF & Email

E mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

3 thoughts on “Spaghetti integrali alla “san giuannid”

    • glisfizidimanu il said:

      Grazie Sabrina! Questo è un piatto perfetto quando non sai cosa cucinare e non hai voglia di perderti in ricette troppo particolari. Grazie ancora per il tuo messaggio e per essere venuta sul mio blog 🙂

Lascia un commento