Sformato di verza, patate e funghi

Sformato di verza, patate e funghi, lo potete consumare come piatto unico o proporre come secondo vegetariano o in piccole porzioni anche come antipasto. Una soluzione veloce, gustosissima e ottima per utilizzare gli avanzi di verdura.

sformato di verza, patate e funghi(FILEminimizer)

Capita di avere degli avanzi di verdure in frigo e non sapere come utilizzarli (in inverno mi succede sempre con la verza poiché non riesco ad utilizzarla tutta per un’unica preparazione), e poi capita di leggere una ricetta su un altro blog che fa proprio al caso tuo.

Questo sformato è nato così! Ho preso spunto dal blog Oggi si cucina…  di Antonella, ed apportando delle piccole modifiche alla versione originale, il pranzo era bello e fatto! Mio marito era un po’ scettico quando gliel’ho proposto ma poi si è ricreduto… dopo il primo assaggio si è riempito il piatto altre 2 volte 😀

Ingredienti: (per 3 persone come piatto unico)

1/2 verza

2-3 patate di media dimensione

100 gr di funghi

2 mozzarelle da 125 gr ciascuna

1/2 cipolla

pan grattato q.b.

pecorino grattugiato q.b.

sale q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione

Lavare e tagliare a striscioline la verza.

Sbucciare le patate e ridurle a cubetti.

Cuocere per 10-12 minuti la verza e le patate in acqua salata bollente.

Nel frattempo cuocere i funghi tagliati a fettine in una capiente padella con la cipolla a lamelle, un filo d’olio e un pizzico di sale.

Scolare bene la verza e le patate e saltare in padella con i funghi per un minuto.

Ungere con dell’olio una pirofila di ceramica o antiaderente e successivamente rivestire con il pan grattato.

Fare uno strato di verdure, condire con il pecorino grattugiato e poi coprire con uno strato di mozzarella tagliata a fette.

Ricoprire con un altro strato di verdure e completare con pan grattato, pecorino grattugiato, un pizzico di sale ed un filo d’olio.

Cuocere in forno pre-riscaldato ventilato a 200 °C per 25 minuti circa, in superficie si dovrà creare una leggera crosticina.

Servire caldo.

Print Friendly, PDF & Email

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla pagina facebook del blog e clicca su “Mi piace”

 

Mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

Precedente Pasta brisé con olio extravergine di oliva Successivo Minestrone invernale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.