Risotto alla zucca e roselline di speck

Risotto alla zucca e roselline di speck, un primo da preparare in pochi passaggi in cui il dolce si sposa perfettamente con il sapido in un’armonia di sapori e colori.

risotto alla zucca e rose di speck (FILEminimizer)

Ingredienti per risotto alla zucca e rose di speck (per 2 persone):

150 g di riso vialone nano

500 g di zucca

4 fette di speck (senza glutine per i celiaci)

1/2 cipolla bianca

1/2 bicchiere di vino bianco

olio extravergine di oliva q.b.

sale fino q.b.

pepe verde q.b.

parmigiano o grana grattugiato q.b. (opzionale)

Per il brodo:

1/2 cipolla

1 costa di sedano

1 ciuffo di prezzemolo

1 carota

1 pomodoro ramato (o 2-3 se di dimensioni più piccole)

sale grosso q.b.

 

Preparazione

Preparare il brodo riempendo una pentola di medie dimensioni con dell’acqua, unendo le verdure affettate (cipolla, carota, pomodoro, sedano e prezzemolo) e due manciate di sale grosso e mettere in cottura per mezz’ora circa.

Nel frattempo pulire la zucca eliminando la buccia e i semi e poi tagliarla a cubetti.

In una padella capiente affettare la cipolla, unire l’olio e la zucca a cubetti. Iniziare la cottura e dopo un paio di minuti sfumare con il vino bianco. Proseguire la cottura per 15 minuti e aggiungere un mestolo di brodo.

Unire alla zucca il riso e far cuocere tutto per 15-18 minuti (verificate la durata di cottura sulla confezione) e aggiungere man mano il brodo.

Ottenere delle striscioline di speck e realizzare delle roselline.

Impiattare il risotto e condire con grani di pepe verde e le rose di speck.

Per chi ama il formaggio può arricchire il piatto con una spruzzata di parmigiano o grana grattugiato.

risotto zucca e rose di speck (FILEminimizer)

Se ti è piaciuta questa ricetta e desideri ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, continua a seguire il blog sulla pagina facebook lasciando il tuo “Mi piace”

Gli sfizi di Manu

 

Precedente Sfoglia di patate ripiena di ricotta e spinaci Successivo Bietole arcobaleno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.