Panzerottini dolci vegan con ripieno alle mandorle e cacao

Panzerottini dolci vegan con ripieno alle mandorle e cacao, degli sfiziosi bocconcini da gustare a fine pasto o come merenda.

panzerottini dolci vegan con ripieno alle mandorle e cacao

Per questa ricetta ho preso ispirazione dai dei dolci natalizi che si preparano qui a Bari: l’impasto è quello delle cartellate che non prevede uova, burro, latte né lievito quindi ideale anche per chi soffre di intolleranza a questi alimenti. Il ripieno è composto prevalentemente dalle mandorle, un frutto tipico della mia zona, spesso usato per realizzare dolci e personalmente lo impiego anche in preparazioni salate.

Ingredienti: (per 50-60 pezzi circa)

Per la sfoglia:

500 g di farina

50 g di zucchero

50 ml di olio evo

50 ml di vino bianco

50 ml di succo di arancia

50 ml di acqua

Per il ripieno:

400 g di mandorle spellate e tritate

320 g di zucchero di canna

1 cucchiaio raso di cacao amaro

scorza di 1/2 limone biologico

160 ml di acqua

50 ml di succo d’arancia

Per la frittura:

olio di semi di arachidi q.b.

Per la decorazione:

zucchero a velo

Preparazione:

Impastare gli ingredienti per la sfoglia. Se adoperate l’impastatrice utilizzare il gancio.

Usare mandorle spellate oppure provvedere ad eliminare la pellicina immergendole per pochi minuti in acqua bollente.Tritare finemente le mandorle.

In una padella antiaderente mettere le mandorle tritate, lo zucchero, il cacao, l’acqua, la scorza del limone e il succo d’arancia e lasciare cuocere a fuoco   basso per 10-12 minuti. Di tanto in tanto mescolare con un cucchiaio.Raggiunta la cottura lasciare raffreddare bene.

Durante la cottura e il raffreddamento del ripieno, stendere la sfoglia sottile con la macchina per la pasta fresca prendendo delle piccole porzioni ed iniziando da uno spessore più largo (n.3) e proseguire fino allo spessore n. 6.

Se necessario infarinare l’impasto man mano che lo si lavora.

Stendere le varie sfoglie ottenute sulla spianatoia infarinata.

Ottenere con un coppapasta dei dischi di sfoglia al centro dei quali mettere delle piccole cucchiaiate di ripieno.

Chiudere ed ottenere dei panzerottini, se i bordi sono   eccessivi si può rifinire con un tagliapasta dentellato.

Sigillare i bordi dei panzerottini aiutandosi con i rebbi di   una forchetta.

In una capiente padella versarvi dell’olio e farlo   riscaldare.

L’olio sarà pronto quando immergendovi un pezzo di impasto   comincerà a sfrigolare.

Friggere i panzerottini 4-5 per volta in modo da poterli   girare e togliere dall’olio senza il rischio di farli bruciare.

Scolare bene l’eccesso di olio e sistemare i panzerottini su   della carta assorbente.

Farli raffreddare e servirli spolverizzati di zucchero a   velo.

Print Friendly, PDF & Email

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla pagina facebook del blog e clicca su “Mi piace”

 

Mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

Precedente Cake pops Successivo Gnocchi di patate senza glutine con pomodori sott'olio e sugo alla ricotta forte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.