Frittelle salate

Frittelle salate, un lievitato perfetto per un antipasto o una cena sfiziosa, buonissime sia da sole che “accompagnate”.

frittelle


Le frittelle salate sono una di quelle ricette che qui a Bari realizziamo in alternativa ai panzerotti quando vogliamo una preparazione più veloce e usiamo condirle con salsa di pomodoro e ricotta forte. Ma sono ottime anche accompagnate da salumi, formaggi o verdure. Insomma come se fosse pane ma molto più saporito e con qualche caloria in più 😀

Ingredienti: (per circa 20 pezzi)

450 gr di farina 0

50 gr di semola

25 gr di lievito madre essiccato o 1/2 cubetto di lievito di birra (circa 12 gr)

1 pizzico di zucchero

270 ml di acqua tiepida

15-20 ml di olio extravergine di oliva

10 gr di sale + 2-3 pizzichi per il condimento

olio di semi di arachide per friggere q.b.

Per condire: (opzionale)

salsa di pomodoro

ricotta forte

salumi, formaggi, paté, verdure saltate in padella ecc.

frittelle

Preparazione:

In questa ricetta indico la procedura per realizzare l’impasto con la planetaria ma si intende che la stessa vale per la lavorazione a mano

Inserire le farine nella ciotola della planetaria. Al centro mettere il lievito e aggiungere un pizzico di zucchero per aiutare la lievitazione.

Versarvi una parte dell’acqua tiepida (non bollente sennò non lieviterà) e coprire con la farina. Aggiungere l’altra acqua, il sale ed accendere la planetaria a bassa velocità usando il braccio a gancio.

A questo punto versare l’olio mentre l’impasto inizia a girare nella ciotola della planetaria e poi passare a velocità media. Far impastare per circa 10 minuti.

Spegnere la planetaria, prendere l’impasto e lavorarlo un altro po’ per renderlo ancora più liscio e creare una palla.

Staccare dei pezzi di massa da 40 gr circa ciascuno e creare delle palline. Metterle a lievitare per almeno 2 ore. Sistematele su una tovaglia pulita e leggermente infarinata, distanziandole fra loro. Coprite con un’altra tovaglia.

Una volta trascorso il tempo di lievitazione le palline di impasto avranno raddoppiato il loro volume e saranno pronte per essere stese. Procedete su una spianatoia infarinata con l’aiuto di un matterello dando loro uno spessore di 5 mm circa (non troppo sottili).

A questo punto mettete l’olio a riscaldare in una padella capiente dai bordi alti.

L’olio sarà pronto quando, calandovi dentro un pezzo di impasto, sfrigolerà. Mettete le frittelle due-tre per volta facendole cuocere prima da un lato e poi dall’altro e toglietele appena diventeranno dorate.

Scolate l’olio in eccesso e mettetele su della carta assorbente.

Consumare belle calde e accompagnare da birra fredda.

Print Friendly, PDF & Email

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla pagina facebook del blog e clicca su “Mi piace”

 Gli sfizi di Manu

Mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

Precedente Evento primavera "I giardini di marzo" Successivo Pasta alla pizzaiola al forno

9 commenti su “Frittelle salate

  1. Ciao! Da un pò che mi viene l’acquolina a guardare le tue frittelle. Peccato che in casa non abbia la farina di semola altrimenti…
    Buona giornata!

    • glisfizidimanu il said:

      Ciao Marta! Io la semola la metto per rendere l’impasto più fragrante ma in assenza va bene lo stesso, ovviamente si sostituisce con la farina 0 😉

  2. Tartas fritas en Uruguay, las comemos todos cuando llueve pero le agregamos un conte de dos centímetros en el medio para no pincharlas

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.