Crackers integrali al rosmarino

Crackers integrali al rosmarino, uno snack croccante, profumato e genuino, adatto anche per chi segue un’alimentazione vegana o per chi soffre di colesterolo grazie alla presenza di fibre e olio extravergine di oliva.

crackers con farina integrale e rosmarino

Non pensavo fosse così facile realizzare i crackers in casa finchè non ho visto la ricetta su Giallo Zafferano. Questa versione ovviamente è stata leggermente personalizzata con l’aggiunta della farina integrale e del rosmarino.

Ho deciso di applicarmi a questa ricetta visto che ormai non acquisto più snacks confezionati (vedi articolo sull’olio di palma) e trovare una valida alternativa home made.

Il mio piccolo aiuto cuoco, che prima non li aveva mai assaggiati, mi ha aiutata nella loro preparazione e ha scoperto di adorarli, infatti li ho dovuti nascondere per evitare che li divorasse tutti.

Ingredienti: (per 25 pezzi circa)

120 gr farina 0

130 gr farina integrale

6 gr di lievito di birra (sostituire con cremor tartaro e bicarbonato per ricetta vegan)

90 ml di acqua

50 ml di olio extravergine di oliva

4 gr di sale

Per l’emulsione

1 cucchiaio di acqua

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Preparazione

Mettere le farine in una ciotola. Sciogliere il lievito in un po’ dell’acqua da utilizzare e versare nella ciotola con le farine e mescolare.

Sminuzzare finemente gli aghi di rosmarino ed unirli all’impasto.

Nel resto dell’acqua sciogliere il sale e l’olio. Unire al composto precedente e impastare.

Ottenere un panetto omogeneo e lasciarlo lievitare per 2 ore nella ciotola coperta con della pellicola o un canovaccio.

A fine lievitazione l’impasto sarà aumentato di volume. Prenderne una metà e appiattirlo un po’ con le mani su una spianatoia infarinata. Successivamente passare l’impasto nella macchina della pasta al fine di ottenere una sfoglia di spessore di 2 mm  circa. Consiglio di fare due passaggi con spessore 2 e poi altri due passaggi con spessore 4.

Eliminare i bordi frastagliati con un tagliapasta liscio e fare delle strisce larghe 5-6 cm.

In seguito ricavare dei rettangoli lunghi 10-12 cm utilizzando un tagliapasta dentellato.

Su ogni cracker fare una decina di forellini con uno stuzzicadenti e poi spennellare l’emulsione di acqua ed olio. Se preferite i crackers più saporiti potete mettere qualche granello di sale in superficie.

Sistemare i crackers su una leccarda foderata con carta forno.

Cuocere in forno statico pre-riscaldato a 200 °C per 12 minuti.

Vi accorgerete che sono cotti dai bordi leggermente dorati. Sfornare e togliere immediatamente dalla telia altrimenti si seccheranno troppo.

Se li volete conservare, quando si raffreddano metteteli in una busta per alimenti sempre freschi e poi in un contenitore di latta a chiusura ermetica (ho riciclato quello del latte in polvere per neonati, ottimo anche per i biscotti).

Print Friendly, PDF & Email

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla pagina facebook del blog e clicca su “Mi piace”

Mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

Precedente A tavola il grezzo batte il raffinato: perchè preferire l'integrale Successivo Besciamella

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.