Cornetti-brioches super leggeri, senza burro

Cornetti-brioches super leggeri, senza burro, hanno la forma dei cornetti ma il sapore della brioche con poche calorie.

cornetti brioche

A  colazione potrete gustarli semplicemente così, inzuppandoli nel latte o divertirvi a farcirli come volete con marmellate di ogni gusto, nutella, crema, ma potreste anche decidere di farcirli con il gelato per una merenda super golosa.

Ingredienti: (per una ventina di pezzi piccoli)

550 gr di farina 00

50 gr di olio extravergine di oliva

12 gr di lievito di birra fresco (1/2 cubetto)

250 ml di latte

4 cucchiai di zucchero + 1 cucchiaino

1 uovo

Preparazione:

Iniziare con sciogliere il lievito sbriciolato e un cucchiaino di zucchero nel latte intiepidito.

In una ciotola mescolare la farina con il resto dello zucchero, l’uovo e l’olio. A questo punto unire il latte con il lievito e impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Lasciare lievitare l’impasto per circa 3 ore tenendolo coperto con un canovaccio (in inverno magari anche una coperta).

Stendere l’impasto su una spianatoia ed ottenere una sfoglia di spessore abbastanza sottile. Tagliare dei triangoli e piegarli dal lato più largo in questo modo:

IMG_0769 cornetti-brioche super leggeri

La punta del triangolo deve essere ben sigillata sotto così durante la cottura non vedremo il cornetto aprirsi.

Una volta realizzati i cornetti  curvarli un po’ per dar loro la caratteristica forma e sistemarli su una leccarda rivestita da carta forno.

Far lievitare per un’altra ora. Dopodiché spennellarli con un po’ di latte.

Cuocere in forno pre-riscaldato a 180°C statico per 15 minuti circa.

In caso non abbiate intenzione di mangiarli tutti subito consiglio di congelare quelli in eccesso. Io li scongelo nel microonde per mezzo minuto ed avere dei cornetti brioche soffici e gustosi.

Print Friendly, PDF & Email

Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla mia pagina facebook e metti il tuo “Mi piace”

https://www.facebook.com/glisfizidimanu

 

E mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

Precedente Muesli casalingo Successivo Olii vegetali, quando il vago inganna

8 commenti su “Cornetti-brioches super leggeri, senza burro

  1. Grazie per questa ricetta!!! Ho due domandine: quelli “in più” li congelo prima o dopo averli cotti?? Inoltre…quando li tirò fuori dal freezer (nel caso siano da cuocere) li posso mettere direttamente nel forno o prima devono scongelare?!?
    Ps sapore tipo maritozzi?!:)))

    Grazieeeeeee

    • glisfizidimanu il said:

      Ciao Elisa! io li congelo dopo averli cotti ma si devono raffreddare bene. Non ho mai provato a congelarli prima della cottura però per esperienza quando lavoravo in un laboratorio di pasticceria e mettevamo a cuocere i cornetti surgelati li sistemavamo sulle teglie rivestite di carta forno e li facciamo lievitare tutta la notte (li mettevamo nella cella apposita). Perciò se dovessi decidere di congelarli prima della cottura li riporrei nel freezer non lievitati e poi li scongelerei la sera prima di andare a dormire per poi cuocerli seguendo la modalità descritta nella ricetta.
      Il sapore si avvicina un po’ a quello del maritozzo, infatti li ho chiamati cornetti brioches proprio per questo motivo 😉 Fammi sapere se li provi e se ti piacciono, con la stessa ricetta puoi fare anche i flauti, li trovi sempre sul blog.

  2. Roberto il said:

    Ciao, sono uno studente di ingegneria a cui piace armeggiare con i dolci… ho seguito i tuoi consigli e le dosi alla lettera, ma ho avuto problemi con la lievitazione… Non è lievitata proprio l’impasto… qualche suggerimento? P.S. se per la cottura si usa il forno a gas cambia qualcosa?

    • glisfizidimanu il said:

      Ciao Roberto mi spiace per l’inconveniente 🙁 Posso garantirti che la ricette è super collaudata, lo stesso impasto l’ho usato per la ricetta dei flauti che in molti hanno provato e approvato 😉 Con i lievitati occorre avere delle piccole accortezze che però sono fondamentali per la loro riuscita. Quando sciogli il lievito utilizza un liquido leggermente tiepido (acqua o latte a seconda della ricetta) e non troppo caldo sennò rischi di “ammazzarlo”. Poi non mettere mai il sale vicino al lievito altrimenti lo inibisci, ma sempre un pizzico di zucchero che aiuta la fermentazione. Tieni l’impasto sempre in un luogo riparato da correnti durante la lievitazione. Riguardo la cottura con forno a gas al massimo possono variare leggermente i tempi o la temperatura ma la lievitazione deve avvenire prima di infornare. Fammi sapere se ci riprovi cosa accade.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.