Castagnole alla ricotta, ricetta senza burro

Castagnole alla ricotta, ricetta senza burro, un tipico dolce di Carnevale che, come prevede la tradizione di questa festa, dev’essere rigorosamente fritto e addolcito da tanto zucchero a velo.

castagnole alla ricotta

Le castagnole le avevo viste tante volte sul web e nei banchi pasticceria degli ipermercati ma non ero riuscita ancora ad assaggiarle. Così la curiosità di una golosa foodblogger ha fatto il resto, ho letto qua e là un po’ di ricette e alla fine mi sono decisa a prepararle. Mangiate calde sono sicuramente il top ma potete consumarle anche nei giorni successivi se conservate in un contenitore ben chiuso.

La mia versione prevede la ricotta nell’impasto che sostituisce il burro, rendendole più leggere e soffici.

 

Ingredienti per castagnole alla ricotta senza burro (circa 40 pezzi):

250 g di farina 00

80 g di zucchero

2 uova

160 g di ricotta fresca vaccina

scorza di limone bio

1/2 bicchierino da liquore di limoncello

1/2 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

Per friggere: 

olio di semi di arachidi q.b.

Per decorare:

zucchero a velo q.b.

 

Preparazione

Unire la ricotta, lo zucchero e la scorza di limone. Mescolare con una forchetta ottenendo una consistenza cremosa.

Aggiungere le uova sbattute, il limoncello ed infine la farina setacciata con il lievito e il pizzico di sale.

Continuare a mescolare con la forchetta o con le fruste fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Far riscaldare abbondante olio in una padella e far raggiungere la giusta temperatura, ovvero immergendo un po’ di impasto deve sfrigolare ma la temperatura non dev’essere troppo alta altrimenti le castagnole resteranno crude all’interno. Per questo motivo vi consiglio di friggerne prima un paio e poi verificare che all’interno siano ben cotte così da avere la certezza che l’olio sia alla temperatura corretta.

Per realizzare le castagnole alla ricotta aiutatevi con due cucchiai, prelevando un po’ di impasto ed ottenendo delle palline di dimensioni non troppo grandi (sempre per evitare che cuociano solo all’esterno e restino crude dentro).

Calatene poche per volta per non far abbassare troppo la temperatura dell’olio.

Quando risulteranno dorate prelevarle dalla padella con una schiumarola per eliminare l’olio in eccesso e poi posarle sulla carta assorbente.

Far raffreddare un po’ e cospargere di zucchero a velo.

Consumarle subito oppure conservatele, dopo averle fatte raffreddare bene, in un contenitore ermetico.
castagnole ricotta

Print Friendly, PDF & Email

Se ti è piaciuta questa ricetta e desideri ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, continua a seguire il blog sulla pagina facebook lasciando il tuo “Mi piace”

Gli sfizi di Manu

E mentre preparate questa ricetta vi consiglio l’ascolto di:

“Corvo torvo” di Vinicio Capossela: “…Sta scoppiando in strada il carnevale, coriandoli e girandole a saltare
e stelle filanti, sopra tutti quanti girano le maschere e m’abbracciano d’amore…”

Precedente Bietole arcobaleno Successivo Carciofi ricette

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.