Carciofi fritti

Carciofi fritti, un piatto sfizioso che potrete proporre come antipasto o come secondo vegetariano, la presenza dell’uovo lo rende un piatto completo sotto il punto di vista nutrizionale.

carciofi fritti

Da bambina non amavo molto questa verdura per via del loro gusto tendente un po’ all’amarognolo ma fortunatamente il palato cambia e quando arriva il periodo dei carciofi trovo sempre un modo diverso per consumarli.

Del resto la frittura a chi non fa gola? Confesso che non è una cottura che prediligo per motivi salutistici e pratici, ma è senza dubbio la più gustosa e ogni tanto lo strappo alla regola ci sta tutto!

Ingredienti: (per 2 persone)

4 carciofi

1 uovo

farina q.b.

1 pizzico di sale

succo di 1/2 limone

per la frittura:

olio extravergine di oliva o di semi di arachide q.b.

Preparazione

Per prima cosa pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, la punta e la barbetta che troviamo all’interno. I gambi li tagliamo ma non li gettiamo: eliminiamo lo strato esterno più duro e riduciamoli a rondelle.

Mettere i carciofi in acqua acidulata con limone per evitare che si anneriscano a contatto con l’aria.

Tagliare ogni metà carciofo in 3 pezzi.

Passarli nella farina e poi nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale.

Riscaldare bene l’olio in una padella fonda e friggere i carciofi fino a farli diventare dorati.

Scolare l’eccesso di olio e metterli su della carta assorbente.

Condire con un pizzico di sale e consumare belli caldi.

Print Friendly, PDF & Email
[socialring]

 Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla pagina facebook del blog e clicca su “Mi piace”

Gli sfizi di Manu

Mentre preparate la ricetta vi consiglio l’ascolto di:

Precedente Tortine cioccolato e noci Successivo Pasta frolla friabile con poco burro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.