Carciofi arraganati o in tortiera

Carciofi arraganati o in tortiera, un piatto unico, un antipasto, un contorno o un secondo vegetariano, insomma potete proporlo come volete. La semplicità di questa ricetta tipicamente pugliese e il suo sapore gustoso non possono lasciare spazio a dubbi: dovete provarla!

carciofi arraganati

 

Ed ecco un’altra delle ricette tradizionali della mia terra e della mia famiglia. In questo periodo mi sto sbizzarrendo con i carciofi, che oltre ad essere tanto buoni per il palato lo sono anche per il fegato perché svolgono un effetto depurativo.

Ingredienti per carciofi arraganati: (per 2 persone come piatto unico)

5-6 carciofi

1 uovo

1-2 spicchi di aglio

1 ciuffo di prezzemolo

pecorino grattugiato q.b. (per i vegetariani formaggio senza caglio animale)

pan grattato q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

sale fino q.b.

succo di 2 limoni

Preparazione

Per prima cosa pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, la punta e la barbetta che troviamo all’interno. I gambi li tagliamo ma non li gettiamo: eliminiamo lo strato esterno più duro e ne ricaviamo la parte più tenera.

Mettere i carciofi in acqua acidulata con limone per evitare che si anneriscano a contatto con l’aria.

Affettarli di lungo e ridurre a rondelle i gambi.

Sistemare i carciofi così tagliati in un unico strato in una capiente padella che potrà andare anche in forno (quindi senza manici di plastica).

Coprire con aglio e prezzemolo tritati, un filo d’olio e un pizzico di sale.

Aggiungere un po’ d’acqua fino a dove arrivano i carciofi senza sommergerli. Servirà per non farli seccare durante la cottura ed evitare che si attacchino al fondo della padella.

Far cuocere per una quindicina di minuti circa sul fornello a fiamma moderata. Saranno pronti quando le rondelle dei gambi saranno diventate tenere.

A questo punto togliere dal fuoco e cospargere di pecorino grattugiato, distribuire su tutta la superficie l’uovo sbattuto, un altro pizzico di sale, poco pan grattato e ancora un po’ di pecorino grattugiato.

Passare in forno pre-riscaldato ventilato con grill a 200 °C per pochi minuti finché non si sarà rappreso l’uovo e il pan grattato non si sarà leggermente tostato.

Potete consumarli caldi o anche a temperatura ambiente, quindi potete prepararli con leggero anticipo, ma non troppo (una mezza giornata) perché i carciofi, una volta cotti non vanno conservati per lungo tempo in quanto facilmente deteriorabili.

carciofi arraganati

Print Friendly, PDF & Email
[socialring]

Se ti è piaciuta la ricetta e vuoi ricevere gli aggiornamenti sulle prossime, vai alla pagina facebook del blog e clicca su “Mi piace”

Gli sfizi di Manu

Mentre preparate la ricetta vi consiglio l’ascolto di:

Precedente Ciambella latte e cacao Successivo Gnocchi di patate senza glutine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.