Tanto per cambiare il tempo sta di nuovo peggiorando e cosa c’è di meglio in una giornata grigia di un bel piatto di pizzocheri fumanti che ricordano l’estate tra i monti di Livigno? Beh qualcosa ci sarebbe, gli Sciat per esempio… Ma per quelli dovrete aspettare…

Pizzocheri


La preparazione è molto semplice e per niente lunga. Vediamo come si fa:

Ingredienti per 2 persone:
100g di Farina 00
100g di Farina di Grano Saraceno
100ml Acqua

2 Patate Grandi
6/7 Foglie di Verza
1 fetta di Valtellina Casera (circa 200g)
50/60g di Burro
4 foglie di Salvia
Parmigiano Grattugiato

Per prima cosa unite le due farine in una ciotola e aggiungete poco alla volta l’acqua mescolando con un cucchiaio di legno. Quando l’impasto si sarà amalgamato grossolanamente, trasferitelo su una spianatoia e lavoratelo a mano per qualche minuto.

Lasciatelo riposare sotto una ciotola di vetro e dedicatevi alla verdura.
Pulite le patate, sbucciatele e tagliateli a tocchetti di circa 1 centimetro. Tagliate le foglie di verza lavata a fettone di circa 2 cm (tipo delle grandi tagliatelle) avendo cura di togliere la costa dura centrale.
Mettete sul fuoco una pentola capiente piena di acqua salata e portate a bollore.
Nel mentre tirate la pasta dello spessore di circa 2 mm e con una rotella liscia o con un coltello ricavate i pizzocheri in modo che siano larghi poco più di un cm e lunghi 7 o 8.
Quando l’acqua bolle tuffate le patate e 5 minuti dopo le verze. Unite la pasta solo quando la cottura delle patate sarà quasi ultimata.
Grattugiate con la grattugia a fori grossi il casera e tenetelo da parte. Sciogliete in un pentolino il burro e insaporitelo con la salvia.
Quando la pasta sarà cotta (circa 10 minuti), con una schiumarola scolate circa metà del contenuto della pentola in una teglia da forno, spolverate con il casera grattugiato e adagiate anche il restante contenuto della pentola scolato. Spargete anche il grana grattugiato e versate con l’aiuto di un cucchiaio il burro.
Infornate e gratinate per una decina di minuti.

Volendo potete preparare questo piatto in anticipo e infornarlo mezz’ora a 200°C prima di servirlo.
Fatemi sapere se li provate! Buon appetito!

16 Commenti su Pizzocheri della Valtellina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.