Pane senza impasto

La fetta con la magnifica crosta sullo sfondo

La fetta con la magnifica crosta sullo sfondo

Come ben sapete ormai sono un fan sfegatato di Pat Pan di Pane. Non avevo molto tempo a mia disposizione e mi sono ricordato che tempo fa sul suo blog avevo adocchiato una ricetta di un pane senza impasto. Lei ha definito questo pane gita speleologica in un tozzo di pane. Come darle torto. L’impasto è di una semplicità estrema poiché per impastarlo basterà utilizzare una spatola di silicone. Come è mio solito ho aumentato la dose moltiplicando tutti gli ingredienti per 1.5, facendo di fatto una dose e mezza.

Ingradienti

  • 750 gr di farina 00 w220 100%
  • 150 gr di pasta madre solida 20%
  • 500 gr di acqua 66%
  • 18 gr di sale
  • un cucchiaino di malto

Passate quattro ore dal rinfresco ho sciolto la pasta madre in acqua ed aggiunto il malto. Poi tutta la farina, impastato grossolanamente con la spatola di silicone e poi aggiunto il sale e finito di impastare. L’operazione è durata molto poco. Questa è la peculiarità di questo pane. A questo punto ho messo immediatamente in frigo. Erano circa le ore 20.

L'impasto prima del riposo in frigo

L’impasto prima del riposo in frigo

Ilgiorno dopo verso le 9 ho tolto l’impasto dal frigorifero (11 ore e la lievitazione era appena cominciata) ed ho fatto acclimatare 2 ore. Trascorse le due ore ho formato la pagnotta ed ho provveduto ad adagiarla in un un recipiente di 22 cm di diametro all’interno del quale avevo messo un canovaccio cosparso di semola. E’ molto importante per questo pane utilizzare un recipiente abbastanza stretto poiché ho notato che il pane non essendo eccessivamente impastato tende ad abbassarsi e sdraiarsi maggiormente. Molti altri pani senza impasto infatti vengono cotti nella pentola. Trascorse 9 ore ho ribaltato l’impasto sulla teglia coperta di carta da forno, cosparso con semola ed inciso. La durata della lievitazione è indicativa. L’impasto dovrà raddoppiare. Visto che faceva freddo ho messo l’impasto nei pressi del termosifone.

Cottura

La cottura come al solito dura un’ora, in forno umido per circa 25 minuti. Altri 25 minuti senza pentolino e gli ultimi 10 con forno a spiffero. Per la temperatura i primi 20 minuti al massimo poi altri 20 a 220 e altri 20 a 200. Io in questo caso causa distrazione ho cotto ventilato ad aria calda ( prima avevo cotto le patate al forno e avevo dimenticato di posizionare su statico) Nel mio caso la cottura è durata solo 50 minuti e la crosta è risultata fantastica e leggermente bruciacchiata come i pani cotti in forno a legna. Della serie non tutti i mali vengono per nuocere

La pagnotta

La pagnotta

La crosta

La crosta

La sezione delle fette

La sezione delle fette

10 pensieri su “Pane senza impasto

  1. Ciao Gianluca questo pane farebbe al caso mio!! Voglio però chiederti se l’impasto poi lo lavori con le mani perché nella foto del passaggio in frigo non ha l”aspetto granuloso…inoltre usando ldb posso metterne 1gr o di più?

  2. Federica la cosa importante è lavorare bene con la spatola in modo da far assorbire bene la farina. Con le mani rischieresti di impastarlo troppo, mentre la sua peculiarità è la mancanza di impasto! Per quanto riguarda la conversione con l.d.b non ti so dire con esattezza prova con un paio di grammi.

    • Grazie! Ma perché non usi la 0? Ho notato che anche nella pizza di scarole usi la farina 00… dalle foto vedo che viene lo stesso una bella mollica ma io ho sempre usato la 0 credendo che desse un risultato migliore!

      • La 0 non sempre riesco a reperirla. Ed ultimamente ho preso una 00 del mulino quaglia

        • Gianluca io userò il ldb quindi dovrò ovviamente considerare all’incirca dei tempo ridotti rispetto ai tuoi, giusto?

          • Federica per i tempi esatti non so dirti di preciso. Comunque considera che in frigo non lieviterà e dunque devi tenere solamente sott’occhio la lievitazione finale

  3. non so perchè solo oggi scopro questo pane..come tutti i lievitati che fai è fantastico..alveolatura meravigliosa!!credo faccia al caso mio..niente impasto e riposo in frigo..domani lo faccio!!

  4. Ciao Gianluca come mai adoperi sempre pasta madre solida? Non hai mai provato con il lili al 100% di idratazione? Come mai questa scelta? Ciao e grazie Caterina da Venezia

I commenti sono chiusi.