Vino e gnocchi: la vittoria è servita a Soave Versus

Calice-di-vino-Soave-con-Arena-di-Verona

Sì, i GialloBlogger si occupano di cibo. Ma oltre ad essere buoni cuochi, molti di loro non disdegnano di accompagnare le loro creazioni con un buon calice di vino.

In fondo anche lui non manca mai sulle nostre tavole!

Sono diversi i brand che ogni anno lanciano nuovi contest per far conoscere la loro produzione, e spesso questi diventano terreno fertile per interessanti sfide tra food blogger.

È il caso di In cucina con il Soave, contest del prestigioso evento Soave Versus tenutosi a Verona dal 3 al 5 settembre nel bellissimo Palazzo della Gran Guardia di Piazza Bra e organizzato dal Consorzio Tutela Vini Soave e Recioto.

Soave Versus è uno degli appuntamenti cult per gli amanti del vino. Come ogni anno anche l’edizione 2016 si è presentata con un calendario di tutto rispetto, ricco di incontri formativi e di showcooking con personaggi di alto livello, tra cui Chef e Sommelier di fama internazionale.

A prendere parte come ambasciatrice dei GialloBlog a In cucina con il Soave è stata Daniela Boscariolo di Timo e Lenticchie.

Daniela all’opera a Soave Versus

 

“Lo ammetto, non sono un’esperta di vini” ci racconta Daniela “ma il Soave, vino bianco della mia terra, fresco e dal sapore estivo, mi è sempre piaciuto molto. Per cui quando ho saputo del contest per Soave Versus mi sono lanciata!”.

In cucina con il Soave richiedeva di partecipare con ricette di piatti tipici della tradizione con un tocco di innovazione, e ovviamente abbinabili come sapore al vino Soave.

Il blog di Daniela ha vocazione vegetariana, in linea con la sua scelta alimentare. Ma questo non deve far pensare che le ricette proposte siano penalizzate nel confronto con quelle ‘onnivore’. E infatti Daniela ha azzeccato la scelta.

Gnocchi con fioretta per Soave Versus
Gnocchi con fioretta per Soave Versus

“Io prediligo la cucina di una volta” ci spiega, “quella che mi ricorda mia mamma ai fornelli.

A casa mia non mancano mai pasta e fasoi, risi e bisi e tutti i piatti della tradizione veneta; ma unisco sempre qualche tocco di novità, e ovviamente le ricette sono reinventate, dove serve, in chiave vegetariana.

La mia cucina ideale è macro vegetale, con un’abbondanza di ortaggi e legumi e un occhio di riguardo per le intolleranze.

In occasione del contest non ho abbandonato la mia filosofia, per cui ho deciso di proporre i miei gnocchi morbidi di ricotta fioretta al pesto di salvia ananas… e tra tutti i food blogger che si sono candidati sono stata scelta tra le migliori tre!

Io e le altre finaliste ci siamo ritrovate il 4 settembre nel Palazzo della Gran Guardia e, accesi i fornelli, abbiamo cucinato nuovamente i nostri piatti. È stato molto emozionante, e la tensione che sentivo per essere lì si è stemperata grazie al clima sereno di chiacchiere e risate che si è creato tra noi partecipanti .

Alla fine del nostro lavoro, dopo aver impiattato le nostre creazioni, è toccato ad una giuria di esperti degustare ed emettere il verdetto. I giudici sono stati per l’occasione Antonio Fucito di Dissapore, Stefania Storai di IFood, gli Chef Fabio PotenzanoFrancesca Marsetti e i Sommelier Anna Gobbi e Alessandro Scorsone, per l’occasione Presidente della giuria.

Ed ecco la grande sorpresa: ho vinto! Oltre a tanta soddisfazione, essere risultata la prima in classifica mi ha permesso di avere dei premi fantastici: un weekend nelle terre del Soave in cui potrò prendere parte a molte degustazioni, una My Cooking Box con tanti bei prodotti e delle confezioni di caffé della torrefazione veronese Manifattura Caffé. Inoltre pubblicherò delle ricette in esclusiva per la rivista Soave Wine.

Prima classificata!

Questa vittoria è stata davvero significativa, ma lo stesso vale per le altre belle esperienze che sto vivendo, come la presenza di una mia ricetta nel nuovo libro di Cucina Mancina La cucina differente e la pubblicazione di un’altra ricetta per la rivista Zero. Tutto questo mi sta permettendo di prendere coscienza delle mie vere capacità, quindi d’ora in avanti non mi ferma più nessuno!”.

E così un’altra bella vittoria si aggiunge al medagliere dei GialloBlog. Volete leggere il racconto dell’evento direttamente da Daniela? Lo potete trovare QUI.

Se invece volete raccontare al GialloBlog Magazine la vostra storia potete contattarci a questo LINK.

Aspettiamo i vostri racconti!

 

Scrivo per raccontare storie di persone piene di passione e progetti che hanno un’anima. Con il GialloBlog Magazine accompagno chi legge in un viaggio alla scoperta del mondo unico dei GialloBlogger.
Precedente La buona cucina che fa del bene Successivo Insieme si va lontano: cronaca di un raduno bellissimo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.