Crea sito

Torta di mele renette e uvetta

torta mele renette vert

Cari lettori,

oggi vi propongo una soffice torta da colazione, resa incredibilmente golosa dalla presenza, nell’impasto, delle mele renette, un tipo di mela molto diffuso nel nord Italia, leggermente acidulo, che si presta alle cotture in forno: la torta di mele renette e uvetta. L’aggiunta di due cucchiai di uvetta equilibra il sapore aspro delle mele renette e rende il tutto più goloso. Senza burro, questa torta è adatta alla colazione di tutta la famiglia, e così, farete mangiare la frutta anche ai più piccoli. Leggera e delicata, si mantiene morbida per due o tre giorni.

INGREDIENTI per una tortiera da 26 cm di diametro

3 uova

130 gr di farina 00

120 gr di zucchero

2 mele renette

60 gr di olio di semi

50 gr di maizena

25 gr di ricotta vaccina

2 cucchiai di uvetta

10 gr di lievito in polvere per dolci

Scorza grattugiata di limone o essenza di vaniglia

Zucchero a velo q.b.

 

PROCEDIMENTO

Sbattere le uova con lo zucchero, quindi aggiungere la ricotta e l’olio.

Incorporare la farina setacciata e la maizena, poi anche gli aromi (scorza di limone e/o vaniglia).

Aggiungere le mele tagliate a tocchetti abbastanza grandi, l’uvetta (potete anche infarinarla per fare in modo che non precipiti sul fondo) e subito dopo il lievito.

Mischiare energicamente e trasferire il composto in una teglia imburrata ed infarinata (26 cm).

Cuocere a 180 gradi per circa 30 minuti, a seconda dei forni.

Spolverizzare con zucchero a velo.

Buona colazione!

*gelso*

torta mele renette oriz

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Torta di mele renette e uvetta

  1. Sabry in cucina
    20 settembre 2013 at 9:01 am (6 anni ago)

    Ciao Fede, che delizia!! deve essere sofficissima e profumata, come piace a me ^_^

    Rispondi
    • Gelso
      20 settembre 2013 at 9:03 am (6 anni ago)

      😀 è piaciuta tanto anche a Edo! 😉

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *