Crea sito

Tarte tatin di pomodoro ciliegino

Tarte tatin di pomodori ciliegini (3)

Cari lettori,

cominciamo la settimana con una delizia per il palato e per la vista! Una pizza? Non esattamente! Ecco la tarte tatin di pomodoro ciliegino, una torta salata di sfoglia impreziosita da ciuffi di robiola fresca e basilico di Prà. I pomodori ciliegini vengono insaporiti in un caramello di zucchero e aceto balsamico e quindi ricoperti da una sfoglia sottile. Il tutto si cuoce e si rovescia a fine cottura su un vassoio da portata, proprio come vuole la tradizione delle sorelle Tatin le quali, per distrazione, misero a cuocere le mele da sole senza l’impasto sottostante e, per salvare il dolce, ricoprirono il tutto con una sfoglia. Da un errore rimediato con creatività nacque quindi un dolce innovativo che si serve, appunto, rovesciato! Di tarte tatin ve ne sono un’infinità, molto spesso dolci a base di frutta, dall’originale alle mele, a quella alle pere, alle pesche, alle prugne. Ecco la versione salata con i pomodori ciliegini, sfiziosa grazie alla parte cremosa rappresentata dal formaggio in purezza disposto a cucchiaiate a completare la superficie e all’aromaticità del basilico fresco.

Tarte tatin di pomodori ciliegini (3)

separatore

Tarte tatin di pomodoro ciliegino

INGREDIENTI PER UNA TORTA RETTANGOLARE

  • 1 foglio di pasta sfoglia rettangolare
  • 100 g di robiola fresca o caprino, mozzarella di bufala campana DOP o stracchino
  • 25 pomodori ciliegini lombardi
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • Olio extra vergine di oliva per spennellare la teglia
  • Timo o origano
  • Basilico di Prà
  • Sale
  • Pepe

separatore

Tarte tatin di pomodori ciliegini (1)

PROCEDIMENTO

Staccate i pomodori ciliegini dal gambo centrale mantenendo il picciolo, per un effetto maggiormente decorativo. In una padella, mettete zucchero e aceto balsamico, lasciate cuocere uno o due minuti e tuffateci i pomodorini interi, caramellandoli. I pomodori non vanno salati a questo punto perché rilascerebbero altrimenti il loro liquido di vegetazione.

Spennellate una teglia rettangolare con dell’olio e versatevi i pomodorini caramellati. Aromatizzate con del timo sfogliato o dell’origano.

Tagliate della pasta sfoglia della dimensione della teglia a vostra disposizione e adagiatela sopra i pomodorini, rimboccando i bordi, ma lasciandoli non troppo definiti per un effetto rustico.

Cuocete a 180 gradi forno statico per circa 20-25 minuti a seconda dei forni. Una volta cotta, attendete qualche minuto prima di girare la tarte e passate la lama di un coltello lungo i bordi per staccarli alla perfezione. Girate la tarte tatin e decorate con del basilico di Prà e robiola fresca. Aggiustate di sale e pepe a piacere.

Golosa come una pizza, sfogliata come una torta salata. Gustatela tiepida o anche fredda. Fatemi sapere se la provate!

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook e sui social, ci conto! Vi aspetto anche su Giallozafferano con i nuovi video sulla cucina del benessere!

Da un’idea tratta da un video di Csaba dalla Zorza

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *