Crea sito

Tajarin al tartufo bianco d’Alba

Tajarin al tartufo (1)

Questa domenica, prima di una mini-gita al castello di Racconigi, io e Francesco abbiamo pensato di fare un pieno di bontà ed energia rispolverando l’antica Imperia di nonno Nino e nonna Lilla (i nonni di Francesco) per fare i tajarin fatti in casa.

La pasta fatta in casa è il simbolo del pasto domenicale per eccellenza, utilizzando la macchina per la pasta la sfoglia viene molto bene e molto sottile anche se non si è pratici con il mattarello, l’importante è lavorarla parecchio e ripassare la prima sfoglia per almeno 13 volte (nonno Nino docet).

L’impasto per i tajarin, una tagliatella più fine ma soda tipica del Piemonte, è semplicemente 1 uovo per 100 grammi di farina.

tartufo bianco di alba

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

Per i tajarin:

200 g di farina 00

2 uova

Per il condimento:

40 g di burro di qualità

Scaglie di tartufo bianco d’Alba

Tajarin al tartufo (2)

PROCEDIMENTO

Preparare la pasta creando una fontana e rompendovi le uova all’interno. Impastare per alcuni minuti, quindi avvolgere la pasta con della pellicola e lasciarla riposare in frigo per circa 30-60 minuti.

Tagliatelle fatte in casa (2) Tagliatelle fatte in casa (4)

Stendere la sfoglia a mano oppure con la macchina per la pasta.

Tagliatelle fatte in casa (10)

Ricavare i tajarin, dei tagliolini sottili, con la macchina oppure al coltello arrotolando la sfoglia.

Cuocerli in abbondante acqua salata e scolarli immediatamente sul burro fuso. Completare con abbondante tartufo bianco.

Un consiglio per la cottura: i tajarin cuociono davvero in pochissimi secondi, quindi non appena salgono in superficie scolarli immediatamente; inoltre consiglio di aggiungere nell’acqua di cottura un goccio d’olio per evitare che i tajarin si attacchino fra loro.

Buona domenica a tutti 😉

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook, ci conto!

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *