Crea sito

Spinarolo all’acqua pazza

spinarolo all'acqua pazza (2)

Cari lettori,

oggi vi suggerisco un secondo piatto di pesce ottimo se preparato anche con altri tipi di pesce fresco, da assaporare appena fatto, o anche freddo, nelle giornate più calde: lo spinarolo all’acqua pazza, una ricetta semplice, leggera, adatta anche ai bambini perché questo pesce non contiene spine fastidiose, se non la cartilagine centrale che non crea problemi di spinatura. Di norma la cottura all’acqua pazza avviene in forno, ma, in questo caso, ho preferito una cottura più rapida in padella.

 

INGREDIENTI PER 2-3 PERSONE

1 spinarolo medio tagliato a tocchetti (circa 5-600 g)

250 g di pomodorini

1 sfumata di vino bianco secco

Prezzemolo tritato q.b.

1 spicchio d’aglio

Olio extra vergine di oliva q.b.

Sale

Pepe

spinarolo all'acqua pazza (1)

PROCEDIMENTO

Tagliare lo spinarolo a tocchetti non troppo piccoli, quindi sciacquarlo leggermente ed asciugarlo con carta da cucina.

In una padella, mettere a rosolare lo spicchio d’aglio con qualche cucchiaio di olio, quindi aggiungere i pomodorini tagliati a metà o a quarti e lasciare insaporire qualche minuto.

Introdurre in padella il pesce a tocchetti, rosolarli e sfumare con del vino bianco secco.

Lasciare evaporare, abbassando la fiamma, e cospargere con del prezzemolo tritato, sale e pepe.

Cuocere con coperchio per pochissimi minuti, per non rischiare di rovinare il pesce, muovendo la padella sul fuoco, toccando poco il pesce.

Servire con del prezzemolo fresco e un filo d’olio a crudo.

Un piatto molto semplice e salutare, per tutta la famiglia! Se volete utilizzare altri pesci, consiglio l’orata, il branzino o anche le triglie, saporitissime!

*gelso*

Potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

e anche su Google+ e Twitter ;)

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Spinarolo all’acqua pazza

  1. pasticciona
    1 luglio 2014 at 11:02 am (5 anni ago)

    meraviglioso…

    Rispondi
    • Gelso
      3 luglio 2014 at 7:53 am (5 anni ago)

      Grazie, molto semplice, si prepara in due minuti! 😉

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *