Crea sito

Spaghetti allo scoglio dell’Adriatico

scoglioor

Cari lettori,

oggi mi sono svegliata di buon’ora per visitare il bellissimo mercato del pesce di Fano: per me è un rito, una gioia immensa, da fare possibilmente ogni volta che torno nella mia amata città. Alle 7:30 io e Francesco eravamo già in centro, poca gente per le bancarelle di frutta e verdura, aria ancora frizzantina, cielo terso. Il mercato del pesce, a Fano, si svolge proprio nel centro città, qualche centinaio di metri da piazza XX Settembre, la piazza principale, dall’Arco d’Augusto, dalla Corte Malatestiana o dal Teatro della Fortuna. Ogni angolo di Fano racconta la sua storia, romana, medievale, rinascimentale, moderna che sia. Ogni palazzo ha qualcosa da dire, una targa in marmo a commemorare qualche importante avvenimento (ho scoperto da poco che in Palazzo Martinozzi nacque Laura Martinozzi, madre della futura regina d’Inghilterra Maria Beatrice d’Este, moglie, quest’ultima, di Giacomo II d’Inghilterra) , portali in pietra arenaria che trasudano la nostra storia, linee sul selciato ad indicare l’antico tracciato delle mura romane, e poco più avanti di quelle medievali, chiese restaurate che hanno ritrovato l’antico splendore, resti romani affiorati e sotterranei dal fascino travolgente.

Ma veniamo allo splendore dei prodotti enogastronomici locali! Il pesce appena pescato riesce a regalarci piatti dallo straordinario sapore; il pesce deve profumare di mare, uno dei principali indici di freschezza, e non odorare di pesce.

DSC_0349 - Copia

Ecco la mia ricetta degli spaghetti allo scoglio, che ho voluto chiamare “Spaghetti allo scoglio dell’Adriatico”, perché preparati con soli pesci pescati nel nostro mare. Alle tradizionali cozze e vongole, ho aggiunto anche calamaretti, gamberi freschi e canocchie.

collagepescefano

INGREDIENTI PER 3-4 PERSONE

350-400 gr di spaghetti

6 calamari piccoli

3 canocchie (nocchie) medie

300 gr di gamberi freschi

500 gr di vongole fresche con guscio

500 gr di cozze fresche

20 pomodori ciliegini

Prezzemolo tritato q.b.

4 spicchi d’aglio

Olio extra vergine di oliva q.b.

Sale

Pepe o peperoncino

Vino bianco secco per sfumare

 

PROCEDIMENTO

Per prima cosa mettere in ammollo le vongole per spurgarle della sabbia. Dovranno rimanere in acqua per circa due ore. Poi, sciacquarle in abbondante acqua, ripetendo l’operazione varie volte e sbattendo le vongole per liberarle dalla sabbia all’interno.

A questo punto, aprire le vongole in una padella con olio e uno spicchio d’aglio, sfumando leggermente con del vino bianco e coprendo fino a che le vongole non si aprono. Tenere da parte le vongole e anche il sugo di cottura, filtrandolo con un colino a maglie sottili.

Procedere con la pulitura delle cozze: eliminare la  barbetta (che si chiama più precisamente “bisso”) e raschiare la superficie di ognuna con un coltellino o una paglietta. Far aprire le cozze seguendo lo stesso procedimento delle vongole. Tenere da parte.

Ora occorre sgusciare tutti i gamberi e eliminare il budellino nero. Aiutatevi con uno stuzzicadenti. Occorre pulire anche i calamari, distaccando la testa dal corpo, eliminando la cartilagine interna e pulendo bene la sacca. Tagliare i calamari ad anelli , preservando anche il ciuffo.

Per ultima cosa, lavare e tagliare a metà o a 4 spicchi i pomodori ciliegini e tritare finemente il prezzemolo e uno spicchio d’aglio. L’altro spicchio d’aglio invece dovrà essere messo intero nel sugo.

Intanto che l’acqua per gli spaghetti bolle, preparare il sugo di pesce in questo modo:

In una pentola larga e capiente con olio extra vergine di oliva, rosolare l’aglio (tritato e intero) e aggiungere immediatamente i pomodorini. A questo punto, aggiungere i calamari e poi i gamberi. Lasciare cuocere qualche minuto e poi inserire anche le canocchie pulite delle zampette e delle chele esterne. Salare e continuare la cottura insaporendo con il liquido di cottura delle vongole, opportunamente filtrato.

Per ultime, aggiungere metà delle cozze sgusciate, l’altra metà con guscio e le vongole con guscio. Cuocere ancora uno o due minuti. Pepare e spolverare con abbondante prezzemolo tritato.

Condire gli spaghetti con il sugo di pesce e lucidare con un filo d’olio a crudo.

Buon appetito! E buon compleanno alla mia mamma!!!

*gelso*

scogliovert

 

Print Friendly
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

6 comments on Spaghetti allo scoglio dell’Adriatico

  1. santyo
    25 giugno 2013 at 12:24 pm (4 anni ago)

    Quanto e’ buona la pasta con il pesce…brava!!!!

    Rispondi
    • Gelso
      25 giugno 2013 at 12:43 pm (4 anni ago)

      😀 Grazie, io adoro il pesce!

      Rispondi
      • lidia
        25 giugno 2013 at 1:30 pm (4 anni ago)

        dire che hai tanta fantasia è molto poco, sei bravissima e ti garantisco che sono una BUONA forchetta. Complimenti, utilizzerò molte tue ricette

        Rispondi
        • Gelso
          25 giugno 2013 at 1:33 pm (4 anni ago)

          grazie Lidia, sei molto gentile! 😀

          Rispondi
  2. Fabiola
    9 luglio 2013 at 8:45 pm (4 anni ago)

    Buonissimi…. dal tuo racconto mi sembra quasi di sentirne l’odore!

    Rispondi
    • Gelso
      9 luglio 2013 at 9:08 pm (4 anni ago)

      Adoro i piatti di pesce e fatti in casa, sono ancora più ricchi e gustosi! A presto!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*