Crea sito

Sformatini di amaranto e verdure

tortino amaranto

Cari lettori,

oggi vorrei proporvi un antipasto o primo piatto vegetariano, delizioso e leggero, preparato con dell’amaranto e delle verdure croccanti. L’amaranto è uno pseudo-cereale come lo è la quinoa, dai semi molto piccoli; non facendo parte delle graminacee non contiene glutine ed è adatto a chi soffre di celiachia. Questa pianta era utilizzata come alimento già 3000 anni fa dalle civiltà centro-americane. Anche se è più spesso conosciuta come pianta ornamentale dal colore rosso porpora, da cui il nome rosso amaranto, la varietà Amaranthus caudatus è un vegetale molto nutriente e dall’alto valore biologico poiché contiene la lisina, un amminoacido essenziale, di cui sono carenti gli altri cereali. Inoltre è ricca di calcio, fosforo, magnesio, ferro ed è un’ottima fonte di fibre. Per le sue caratteristiche, è indicata per lo svezzamento dei bambini e come alimento per gli anziani. Ottimo anche nel tortino amaranto e zucchine e nelle zuppe, associato ad altri cereali e a legumi.

amaranto

 

INGREDIENTI PER 10-12 TORTINI

1 tazza di amaranto (circa 180 g)

1 zucchina o zucca

1 carota

1 scalogno

1 finocchio piccolo

100 g di ricotta vaccina

1 tuorlo

Salsa di soia

2 cucchiai di olio extra vergine di oliva 

Parmigiano grattugiato

Peperoncino o spezie a piacere

 

tortino amaranto or

PROCEDIMENTO

Lessare l’amaranto in acqua (rapporto 1:4, una parte di amaranto e 4 di acqua). Cuocerlo per circa 20 minuti, mescolando. Otterrete una crema densa. Lasciarla raffreddare prima di procedere alla preparazione degli sformatini.

Tagliare a cubetti carota, zucchina e finocchio, e tritare lo scalogno. Lasciare appassire lo scalogno in poco olio, quindi aggiungere le verdure a cubetti e saltarle pochi minuti, salando con della salsa di soia. Le verdure dovranno rimanere croccanti.

In una ciotola, unire l’amaranto freddo alle verdure saltate, aggiungendo anche ricotta e tuorlo. Aggiustare di sale oppure salare con del gomasio e mischiare con un cucchiaio. Se foste allergici all’uovo è possibile sostituirlo con due cucchiai di ricotta in più. E’ possibile aggiungere spezie a piacere, come curcuma, curry o paprika, e anche del peperoncino.

Distribuire il composto in 10 stampi per tortino, quindi cospargere la superficie con del parmigiano e infornare a 180 gradi per circa 20-25 minuti.

I tortini rimarranno morbidi, da servire direttamente in cocotte. Se si desidera ottenere un tortino più compatto e dalla consistenza sformabile, è possibile aggiungere al composto due o tre cucchiai di farina.

Un piatto leggero, digeribile e dal gusto delicato ideale per una dieta sana ed equilibrata.

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook e sui social, ci conto!

 

Print Friendly
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

2 comments on Sformatini di amaranto e verdure

  1. Simona
    10 febbraio 2015 at 11:22 am (3 anni ago)

    non ho mai provato l’amaranto, mi incuriosisce alquanto! e con questa bella rima corro subito in cucina! AHAHAHAH…..un’altra ricetta da provare!

    Rispondi
    • Gelso
      10 febbraio 2015 at 5:14 pm (3 anni ago)

      ahahaha mi sembri Alessandro Borghese, il mitico Ale (chissà se prima o poi avrò il piacere di conoscerlo!!!) Ormai è noto ai più che sono pazza di lui 😀

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*