Crea sito

Polenta al telefono

Polpette di polenta al telefono (2)

Cari lettori,

nessuna idea per cena? Queste polpette si preparano in pochi minuti e sono un’ottima idea riciclo, economica e semplice! Inoltre, potrete prepararle anche in occasione di buffet o feste, croccanti fuori e con un ripieno filante e goloso. Vi è venuta fame solo a vedere la foto? Allora mettetevi subito all’opera! 😉

separatore

Polenta al telefono

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 180 g di polenta precotta da cuocere (o polenta avanzata)
  • 80 g di formaggio filante a scelta
  • 1 uovo
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • Eventuale noce moscata o altre spezie
  • Eventuale prezzemolo o arricchimento farcitura
  • Pangrattato (o pangrattato senza glutine)
  • Olio di semi di arachide per friggere
  • Sale
  • Pepe

Polpette di polenta al telefono (1)

PROCEDIMENTO

Cuocete la polenta nella giusta dose di acqua consigliata in confezione. Salate leggermente e portate a cottura, quindi lasciate intiepidire. Se avete a disposizione della polenta già cotta il giorno prima, vi consiglio di lavorarla con i rebbi di una forchetta o anche con uno schiacciapatate per ammorbidirla.

Nel frattempo tagliate il formaggio a cubetti (mozzarella, raschera, scamorza, edamer o altro).

Mischiate alla polenta ormai tiepida l’uovo, il parmigiano, il sale, gli aromi e impastate accuratamente con le mani. Modellate delle palline regolari, allargatele sul palmo e farcitele con il formaggio. Richiudete bene e passate ogni polpetta nel pangrattato.

Friggete le polpettine in abbondante olio di semi di arachide (non superare i 180 gradi) e salare la superficie al termine della frittura. Otterrete una panatura croccante e un cuore filante di formaggio. Ideali come antipasto o fingerfood. Avete messo il vino in frigo? Io porto queste 😉

*gelso*

Continuate a seguirmi anche sulla pagina facebook e sui social, novità in arrivo 🙂

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*