Crea sito

Paccheri freschi risottati alla mediterranea

Paccheri alla mediterranea (1)

Cari lettori,

vi presento un primo che dovete assolutamente provare, magari proprio questo weekend, sono sicura che piacerà davvero a tutti! Sto parlando dei paccheri freschi risottati alla mediterranea, un tipo di pasta fresca di grandi dimensioni e struttura, che viene lessata a metà cottura e poi finita di cuocere in padella insieme al condimento alla mediterranea preparato con datterini, olive di Taggia e pesto alla genovese. Con questa tecnica di cottura, la pasta assorbirà tutto il sapore del condimento e risulterà particolarmente cremosa e saporita. Per un tocco fresco e agrumato, spolverizzate i vostri paccheri fumanti con una generosa grattugiata di scorza di limone non trattato!

Paccheri freschi risottati alla mediterranea

INGREDIENTI PER 2-3 PERSONE

  • 300 g di paccheri freschi
  • 200 g di pomodori datterini
  • 2 cucchiai di olive di Taggia in salamoia
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di pesto alla genovese
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale
  • Pepe o peperoncino
  • Scorza di limone non trattato per profumare
  • Origano o prezzemolo

Paccheri alla mediterranea (2)

PROCEDIMENTO

  1. In una padella, scaldate uno spicchio d’aglio in camicia in un filo d’olio extra vergine.
  2. Aggiungete i datterini tagliati a metà e lasciateli cuocere a fuoco vivace per circa 5 minuti. Introducete in padella anche le olive di Taggia ed eliminate l’aglio con una pinza. Salate.
  3. Portate a bollore abbondante acqua, salatela e cuocetevi i paccheri freschi per circa 3 minuti (io ho utilizzato dei paccheri freschi artigianali che si trovano nel banco frigo; se non riuscite a reperirli, potete usare anche dei paccheri tradizionali, tenendo presente che la cottura sarà più lunga).
  4. Scolate i paccheri, tenendo da parte uno o due mestoli di acqua di cottura, e tuffateli nella padella con il condimento precedentemente preparato, aggiungendo anche del pesto alla genovese (la ricetta qui) e poca acqua di cottura, che sarà ricca di amido. Continuate la cottura dei paccheri in padella a fuoco vivace, saltandoli in un saltapasta e facendo assorbire tutto il condimento che diventerà cremoso e lucido. Aggiungete, all’occorrenza, altra acqua di cottura bollente.
  5. Completate con della scorza di limone grattugiato finemente, pepe o peperoncino, origano o prezzemolo tritato e un filo d’olio a crudo per lucidare. Impiattate i paccheri disponendoli in file sovrapposte, nappando con abbondante condimento (visto fare dallo chef Simone Rugiati… e allora, come non replicare un simile impiattamento? Vi piace?)

Buon appetito!

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook e sui social, ci conto!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *