Crea sito

Lenticchie della Valle Grana con sfere di zucca

minestra di lenticchie valle grana con palline di zucca gialla vert

Cari lettori,

oggi vorrei parlarvi di un prodotto eccellente riscoperto da pochi anni nella provincia di Cuneo: le Lenticchie della Valle Grana, chiamate in lingua occitana “Lentjia”, un prodotto agroalimentare  che ha caratterizzato sin dal Medioevo l’alimentazione degli abitanti della zona. Abbandonata la produzione nel dopoguerra, partendo dagli antichi semi si è avviata una nuova produzione nella valle stessa, tra Caraglio e Bottonasco,  mettendo in pratica metodi e tecniche di un tempo, quando si soleva alternare la coltivazione della segale e del Barbarià con la coltivazione, appunto,  delle lenticchie. Grazie la passione e la costanza di un gruppo di coltivatori, la Lenticchia della Valle Grana entra di nuovo nelle nostre case e sulle nostre tavole. Si tratta di una piccola produzione, per questo motivo e per le sue caratteristiche organolettiche è considerata un prodotto raro e d’eccellenza. Clicca qui per curiosità e cenni storici.

La lenticchia coltivata in Valle Grana è di sapore squisito specialmente se cucinata previo un ammollo di almeno sei ore in acqua come, peraltro, vuole la tradizione. Esprime, nel gusto, un lieve ma avvolgente e particolare sentore di nocciola selvatica. Se si aggiunge del succo di limone all’acqua di ammollo, si esalta il sapore delle lenticchie e si rendono più assimilabili i principi nutritivi. Inoltre, consiglio di salarle a fine cottura, altrimenti potrebbero risultare dure. E’ possibile cuocere le Lenticchie della Valle Grana anche saltando la fase di ammollo e prolungando i tempi di cottura; è comunque raccomandato un risciacquo accurato prima della cottura, per eliminare i residui della trebbiatura.

Per questa zuppa, ho utilizzato delle Lenticchie della Valle Grana arricchendo il piatto con della zucca gialla, tagliata, però, non a tocchetti ma a piccole sfere, per rendere la zuppa ancora più apprezzabile, anche alla vista.

Collage lenticchie valle grana

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

250 gr di Lenticchie della Valle Grana

1 costina di sedano

1 carota piccola

1 cipolla piccola

Zucca gialla q.b. per ottenere almeno 15 palline di zucca

Salvia e rosmarino freschi

Olio extra vergine di oliva

Acqua bollente o brodo vegetale q.b.

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

1 spicchio d’aglio

Sale

Pepe

 

PROCEDIMENTO

Mettere in ammollo le lenticchie per 6 ore, aggiungendo delle gocce di succo di limone; sciacquarle accuratamente sotto l’acqua corrente. 

Preparare un trito per soffritto con sedano, carota e cipolla e farlo appassire lentamente sul fuoco con poco olio.

Quindi, aggiungere le lenticchie, lasciando insaporire uno o due minuti.

Coprire con acqua bollente o brodo, per almeno il doppio del volume delle lenticchie. Salare solo alla fine.

Aggiungere le aromatiche e continuare la cottura a fuoco basso, con coperchio. Per questa ricetta è consigliabile utilizzare una pentola dal fondo spesso, o meglio, una in coccio.

Giunti a tre quarti della cottura (trascorsi circa 40 minuti), aggiungere le palline di zucca ricavate con l’apposito scavino. E’ importante aggiungere solo a questo punto la zucca, che ha un tempo di cottura inferiore rispetto alle lenticchie, altrimenti si disferà.

In un pentolino a parte, scaldare due cucchiai di olio con il concentrato di pomodoro e l’aglio. Aggiungere questo condimento alla zuppa e continuare la cottura, fino a che la zucca sarà morbida. Se occorre, aggiungere un mestolo di acqua bollente o brodo.

Salare e pepare. Lasciar riposare qualche tempo prima di servire.

Gustare con dei crostini o con del pane a lievitazione naturale e un filo d’olio a crudo.

Buon appetito!

*gelso*

minestra di lenticchie valle grana con palline di zucca gialla or

Se vi piacciono le mie ricette, potete seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *