Crea sito

Lemon Meltaways

Lemon Meltaways (1)

Cari lettori,

la ricetta di oggi ci porta direttamente in Inghilterra: vi presento i Lemon Meltaways, dei biscottini fragranti, che si sciolgono in bocca, semplicissimi da preparare e senza uova nell’impasto, ideali da servire con il tè delle cinque, o anche per accompagnare la vostra pausa caffè in piacevole compagnia. Pensate che in Inghilterra si preparano tradizionalmente nel periodo natalizio, o comunque in inverno. Ma vi assicuro che sono ottimi tutto l’anno! Non so voi, ma io ci vedrei bene, per affinità e non per contrasto, un cucchiaino di questo fantastico lemon curd, che ne dite?

Lemon curd (2)

Mi raccomando: preparate l’impasto il giorno prima e cuoceteli poco prima di gustare, sentirete il loro spiccato aroma di limone inondare tutta la casa!

separatore

Lemon Meltaways

INGREDIENTI PER CIRCA 20 BISCOTTI

  • 250 g di farina 00 Molino Mettone
  • 20 g di amido di mais
  • 150 g di burro morbido Fattorie Fiandino ottenuto da panne riposate
  • 100 g di zucchero a velo Granda Zuccheri
  • Scorza grattugiata di due limoni non trattati
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 1 pizzico di sale
  • Zucchero a velo per la superficie

Lemon Meltaways (2)

PROCEDIMENTO

  • Lavorate con una frusta  il burro morbido con lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema.
  • Aggiungete la scorza di limone non trattato grattugiata finemente, quindi il succo di limone e il pizzico di sale.
  • Incorporate infine la farina e l’amido setacciati. Impastate velocemente e modellate due cilindri uguali del diametro di circa 4-5 cm. Avvolgeteli nella pellicola e lasciateli riposare qualche ora in frigo, meglio se tutta la notte, come si procede per i sablés.
  • Preriscaldate il forno a 180 gradi statico e, nel frattempo, tagliate dei dischi di biscotto piuttosto spessi (8 mm circa). Posizionate i biscotti su una leccarda foderata con carta forno e infornate per 10-12 minuti a seconda dei forni. I lemon meltaways non dovranno cuocere troppo né dorarsi eccessivamente. Dovranno rimanere molto chiari in superficie.
  • Lasciateli intiepidire, quindi passateli ancora tiepidi nello zucchero a velo, perché aderisca bene.

Ecco pronti i vostri biscottini all’inglese! 😉 Sapete, il giorno dopo pare siano ancora più buoni, quindi, perché non passate da me anche domani? 😉

“Mi dava la mano, e non avevo bisogno d’altro. Mi bastava per sentirmi accolto. Più che baciarla, più che stare vicini, più di ogni altra cosa, mi dava la mano, e questo era amore”. (Mario Benedetti, La tregua)

 

Per questa ricetta ringrazio Lori e anche Simonetta!

*gelso*

Seguitemi anche sulla pagina facebook e sui social, ci conto!

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *