Crea sito

Lemon curd senza uova

Cari lettori,

per terminare nel migliore dei modi la cena di pesce di ieri sera ho pensato a un dessert fresco a base di limone: le tartellette au citron!

Queste graziose crostatine sono formate da un guscio croccante di pasta frolla a forma di fiore ripieno di una golosa crema al limone. Sebbene il curd classico all’inglese preveda le uova, ho optato per una versione più leggera e meno carica a livello proteico, ma ugualmente molto gradevole al palato, dolce e acida al punto giusto. Inoltre, con l’utilizzo della maizena, questa crema è adatta anche agli intolleranti al glutine.

Ecco come ho preparato il mio lemon curd sena uova!


INGREDIENTI per farcire una crostata da 24 cm o circa 40 mignon

  • 150 g di succo di limone
  • La scorza grattugiata di due limoni non trattati
  • 400 g di acqua
  • 200 g di zucchero
  • 50 g di maizena
  • 30 g di burro
  • Un pizzico di curcuma in polvere

PREPARAZIONE

  1. Grattugiare finemente la scorza di due limoni,
  2. Spremere 150 g di succo di limone e filtrarlo attraverso un colino a maglie strette.
  3. Sciogliere la maizena in 200 g di acqua a temperatura ambiente presa dal totale e tenere da parte.
  4. Sciogliere il burro e lo zucchero nei restanti 200 g di acqua scaldando il tutto in un pentolino antiaderente.
  5. Aggiungere al composto ormai caldo il succo e la scorza di limone.
  6. Aggiungere infine il composto di acqua e maizena.
  7. Incorporare anche la curcuma in polvere per conferire alla crema un gradevole colore giallo senza utilizzare coloranti artificiali.
  8. Cuocere il tutto a fiamma bassa, continuando a mescolare con una frusta fino a che la crema non si sarà addensata.
  9. Trasferire il curd in una ciotola preferibilmente in vetro e lasciarlo raffreddare prima di utilizzarlo per farcire le tartellette.

Per la pasta frolla delle tartellette, ispiratevi alle varie ricette pubblicate sul mio blog e… buone tartellette au citron a tutti! 😉

*gelso*

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *